Loreen arriva nelle radio italiane (e sbanca in classifica)

Verrebbe da dire: eppur si muove. I brani dell’Eurovision cominciano ad arrivare nelle radio italiane. Sull’onda del suo successo nell’Eurovision Song Contest infatti, la Warner ha deciso di distribuire a tutte le radio italiane il singolo promozionale di “Euphoria” di Loreen. Da lunedì tutte le radio ce l’hanno, resta ora da vedere e e quanto lo trasmetteranno. Non resta che richiederlo il più possibile.

Intanto, la canzone è già un fenomeno assoluto: è infatti al primo posto nella classifica dei download in ben 16 paesi: Cipro, Danimarca, Grecia, Irlanda, Lussemburgo, Belgio, Austria, Germania,  Finlandia,  Malta, Olanda, Norvegia,  Spagna, Svezia, Svizzera, Regno Unito, cui si aggiungono un ottavo posto in Portogallo, un sedicesimo in Australia e  persino quindicesimo  in Italia.

In attesa delle classifiche ufficiali (cioè quelle diffuse dagli istituti di rilevazione nazionali, non solo da I Tunes), sono disponibili i dati relativi a Loreen ed “Euphoria” prima della sua esibizione  in Europa.in Svezia infatti il brano ha già largamente superato le 100mila copie vincendo 5  dischi di platino (da quelle parti servono 20mila copie per un disco di platino, in un paese di appena 9 milioni di abitanti sono un’enormità: per darvi un’idea della differenza, in Italia ce ne vogliono 30mila), ma il brano ha già raggiunto anche la vetta in Finlandia, il terzo posto in Israele, Estonia e Lituania, è nella top 30 in Islanda ed è entrato in classifica anche in Romania, nel Belgio fiammingo e addirittura Regno Unito.

Adesso si attende l’uscita  in tutta Europa del primo album “Rapture”, prevista per il prossimo settembre e che comprenderà gli altri due singoli premiati col disco di platino, ovvero “Sober”  e  “My heart is refusing me” (doppio platino), con cui si presenterò al Melodifestivalen 2011. Ma adesso, il primo riscontro atteso sarà come detto quello radiofonico. A noi resta comunque la piccola soddisfazione di essere stati fra i primi a parlarne, quando ancora non era neanche qualificata per l’Eurovision.

Emanuele Lombardini