“Il mio amico Demis”: Ugo Russo racconta Demis Roussos

L’uomo delle 5000 radiocronache sportive racconta quello delle 556 canzoni. Ma non è un caso, perchè Ugo Russo, celebre radiocronista della Rai da poco in pensione, oltre ad essere valente giornalista è stato ed è anche uomo di spettacolo: cantante, musicista ed imitatore: per oltre 35 anni è stato il sosia proprio di Demis Roussos e grazie alla sua somiglianza fisica e alla perfetta riproduzione della voce, ha tenuto per anni spettacoli imitando e cantando le canzoni dello storico leader degli Aphrodite’s Child.

Ugo Russo

Ieri, ad un anno dalla scomparsa di Roussos, è uscito “Io e il mio amico Demis” (edizioni Minerva) secondo libro di Russo dedicato a questo filone, che parla della vita, dei successi e delle canzoni del cantante greco e del rapporto stretto che c’era fra i due. Tanto materiale inedito, scritto e fotografico e tanto spazio ai ricordi, come quando i due si conobbero al termine di uno spettacolo al Teatro Sistina nel 1978: “Mi accolse in camerino, passammo insieme oltre mezzora e io gli feci ascoltare alcuni acuti delle sue canzoni da me imitate – racconta Russo – e si complimentò perchè nessuno prima di allora lo aveva imitato così bene. Poi mi fece anche un autografo che conservo gelosamente ed è riprodotto nel libro”.

Il libro esce in versione digitale proprio in occasione della ricorrenza, ma nei prossimi giorni uscirà anche in versione cartacea: “Volevo proprio che uscisse il giorno della sua morte – spiega Russo – per questo siamo usciti prima in digitale. Imitarlo è stata per me una esperienza straordinaria che non dimenticherò mai“.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cattolico, cittadino d'Europa, sinceramente Liberaldemocratico. Già speaker radiofonico. Ha scritto e scrive di cronaca, sport, religione e sociale per giornali nazionali e locali per vivere; scrive di musica su siti e blog per sopravvivere.