Il talento di Dua Lipa va alla conquista dell’Europa

Siamo stati fra i primi a parlare di Dua Lipa, quando ancora l’artista britannica non era entrata nel mainstream. Ma la ventenne londinese di origine kosovara di strada ne ha fatta: è entrata nella terzina finale del BBC Sound of the Years 2016 ed ha raccolto consensi in giro per l’Europa. Tutto questo, si badi bene, totalmente autoproducendosi e senza ancora aver inciso un album.

Dua Lipa

“Be the one” è andato meglio all’estero che in patria, dove però la giovanissima cantautrice si sta facendo largo a suon di live. I numeri comunque sono dalla sua parte: terzo posto in Belgio, top 10 in Austria e in classifica in otto altri paesi, fra cui l’Italia, dove è dopo la posizione 60 ma c’è e considerando che non siamo un paese inclini alle cose nuove prima che siano passate in tutto il resto del continente, non è cosa da poco.

Sicuramente non immediata a livello di sonorità, ha però una personalità e una capacità compositiva notevoli, come dimostra anche “Last dance”, l’ultima uscita fresca fresca. Sull’onda di questi successi e del riconoscimento della BBC, è arrivata la Warner, che le ha offerto un contratto per lavorare al primo album.