“Street of hope”, le atmosfere jazz di Natasha Formanti

Il jazz a volte arriva da posti che non t’aspetti. Natasha Tonkovic Formanti è la frontwoman di una band che porta il suo nome e che in questi giorni sta girando con questa piccola perla, intitolata “Street of hope”. Nove elementi complessivi con cui girano tutta la Croazia e la ex Jugoslavia portando in giro un tipo di musica sicuramente non immediata, ma di grande atmosfera.

Formanti

Si tratta del suo singolo d’esordio da solista  (la band è sostanzialmente un supporto) ma attenzione, non abbiamo a che fare con una novellina, perchè Natasha ha alle spalle 17 anni come voce in diverse band di vario genere ed anzi è una delle artiste che più hanno vinto nella musica croata che non sia il pop.

Prima i Putokaza con cui ha vinto un Porin Award, l’Oscar della Musica croata come miglior collaborazione vocale, poi i River e infine gli Elemental, tutt’ora una delle band più celebri del panorama musicale slavo, con i quali ha vinto un altro Porin come voce solista e corista. Ora si presenta con un progetto proprio, che fa da preludio al primo album. Tutto molto bello. Anche se non amate il genere, alzate le casse che merita.

 

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cattolico, cittadino d'Europa, sinceramente Liberaldemocratico. Già speaker radiofonico. Ha scritto e scrive di cronaca, sport, religione e sociale per giornali nazionali e locali per vivere; scrive di musica su siti e blog per sopravvivere.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: