Lo Sportello – Cucina Sonora e il suo Ep omonimo

Allo Sportello di Euromusica arriva una proposta originale e noi ve la proponiamo. Lui si chiama Pietro Spinelli in arte Cucina Sonora ed è da poco uscito l’EPche porta il suo nome d’arte, dal quale qui vi proponiamo “Tappa“. Si tratta di una produzione solo strumentale, decisamente innovativa (per il genere) ed elettronica.

Tastiere e synth per questo musicista i formazione classica attualmente residente a Berlino. La release arriva in un periodo di grande fermento per l’artista toscano vincitore di Toscana 100 band, diviso fra Germania e Italia, al culmine del tour estivo che lo vede impegnato in tutta la penisola e cominciato con la data cardine del “Festival della Luce” a Como del 20 Maggio scorso.

cucina-sonora

Il progetto Cucina Sonora nasce da un’ idea di Pietro Spinelli. Comincia come tastierista nella band toscana Il Maniscalco Maldestro e Borrkia Big Band. Dopo il diploma in conservatorio, ha cercato nuove sperimentazioni sonore soprattutto nell’ambito dell’elettronica che è, de facto, il fulcro del progetto. Cucina Sonora nasce innanzitutto a tavolino, davanti a copiosi piatti di spaghetti e lunghe discussioni teoriche sulla musica.

A questi discorsi è seguita la pratica, un connubio tra classico e moderno, tra analogico e digitale, una sorta di cantautorato dove le storie raccontate dai tasti del pianoforte sono servite su un letto di elettronica che avvolge e fonde classico e moderno.

A Febbraio 2015 esce Brown Voice, singolo che racchiude la forza e melodie riscontrabili durante i suoi set. A questo segue 1H Cooked, live set di un’ora circa, strutturato in un continuo alternarsi di alti e bassi, cassa dritta e piano solo, virtuosismi a base di Korg. Dopo 21 date in 4 mesi, dopo un lavoro in studio di due mesi e la trasferta berlinese, a Dicembre 2015 Cucina Sonora svelerà a poco a poco il suo primo Ep, ricco di remix e di collaborazioni importanti, con un mini live tra Italia e estero, in uscita per Toys for Kids Records.