“Berlin”, la dance di Alle Farben scalda le sere d’inverno

Di lui parlammo tempo fa perchè due estati or sono debuttò con un tormentone di quelli capaci di far battere le mani anche a quelli come noi che proprio non si strappano i capelli per la dance. Il riferimento è a Frans Zimmer  detto Alle Farben e alla sua “She moves” in cui ospitava il cantante neozelandese Graham Candy.

alle-farben

Poi questa estate abbiamo inserito un altro suo nuovo pezzo, “Please tell rosie” fra le cose più interessanti da ballare. In questo caso la collaborazione è con gli altri dj, anche loro tedeschi Younutus, già disco di platino. Adesso eccolo di nuovo, dopo l’uscita dell’album “Music is my best friend”, con “Berlin”, un omaggio alla sua città natale. Che esce anche in Italia su etichetta Ego.

La città è un grandissimo punto di incontro, casa di creatività, musica e arte e Alle Farben è un nome chiave della scena musicale internazionale che incarna perfettamente l’anima della sua città. “Berlin” è stata composta per la colonna sonora del film “Fucking Berlin”. Ancora una volta Alle Farben combina stili e componenti musicali lontani e diversi tra loro, sviluppa un suono unico che trova nuova linfa in questa traccia,  come il film per cui è stata pensata. Si parla di libertà e di autodeterminazione. È una dichiarazione d’amore per Berlino.

You May Also Like