1

Francia, flop di vendite nei singoli nel 2016. Primati per Kungs e Renaud

Annata nerissima per la Francia dal punto di vista delle vendite. Nessun brano infatti – per la prima volta nella storia-  è riuscito nel 2016 appena trascorso a superare le 100 mila copie, soglia che in Francia non arriva disco di platino (150000), tanto che quelli assegnati anche in Francia ormai da tempo contengono anche gli streaming: è il caso di  praticamente tutti i primi 20 brani. Per dare le dimensioni del crollo di vendite, nel 2015 erano stati sei i brani sopra le 100000 copie.

Vince l’anno solare, come prevedibile “This girl” del dj francese esordiente Kungs, insieme agli australiani Cookin’ on 3 Burners. Francia ormai non più sciovinista sul fronte dei singoli con un solo brano in francese, cantato da una canadese (Céline Dion), due soli francesi, con pezzi in inglese. In compenso, la chart degli album che incorona il doppio disco di diamante per Renaud, ha 8 francesi su 10 e 10 francofoni su 10 in classifica.

Kungs

TOP 10 SINGOLI  PIU’ VENDUTI IN FRANCIA NEL 2016

1. Kungs vs Cookin’ on 3 Burners – “This Girl” (97.700 copie)
2. Imany – “Don’t Be So Shy” (95.300 copie)
3. Sia – “Cheap Thrills” (93.400 copie)
4. Justin Timberlake – “Can’t Stop the Feeling!” (76.200 copies)
5. Céline Dion – “Encore un soir” (72.100 copie)
6. Twenty One Pilots – “Stressed Out” (64.200 copie)
7. Matt Simons – “Catch and Release” (63.700 copie)
8. Alan Walker – “Faded” (63.400 copie)
9. Jain – “Come” (60.200 copie)
10. Drake – “One Dance” (60.200 copie)

TOP 10 ALBUM PIU’ VENDUTI IN FRANCIA NEL 2016
1. Renaud – Renaud (500000 copie)
2. Céline Dion – Encore un soir
3. Kids United – Un monde meilleur
4. Kids United – Tout le bonheur du monde
5. M. Pokora – My Way
6. Kendji Girac – Ensemble
7. Maître Gims – Mon cœur avait raison
8. PNL – Dans la légende
9. Christophe Maé – L’Attrape-rêves
10. Jul – My World

One Comment

  1. Successo meritato per Céline Dion, Renaud e Christophe Maé, che hanno realizzato dei buonissimi album. Allargando il discorso alla Top200 (consultabile sul sito della SNEP), mi fa piacere che Amir (25°), Florent Pagny (31°) e Slimane (34°) abbiano ottenuto un buon piazzamento, e penso che anche Pascal Obispo possa ritenersi soddisfatto dell’accoglienza riservata al
    suo album (53°), trattandosi di un progetto molto poco commerciale.

    Tra i tanti album che sono riusciti a sedurre solo una piccola – o piccolissima – fetta di pubblico, vorrei citarne alcuni che a mio avviso avrebbero meritato più considerazione: in primis, quelli di Dionysos (190°), Mickey3D (174°), Jenifer (169°) e Kery James (107°), ma ho apprezzato anche
    gli album di Patricia Kaas (99°), Anne Sila (132°), Tryo (139°), Joyce Jonathan (141°); poi ci sono altri album non presenti in classifica,che hanno attirato la mia attenzione, come ad esempio quelli di Carrousel,La Maison Tellier,Charlelie Couture ed Emji.

    Sul fronte singoli, invece, mi sorprende un po’ trovarne solo uno in lingua francese, nelle prime posizioni: avrei scommesso sulla presenza de Il est où le bonheur di C.Maé, Un homme debout di C.Capéo e Le diable ne s’habille plus en Prada di Soprano, ed invece…altri brani hanno riscosso più successo.

    Ora è già tempo di proiettarci verso le uscite discografiche del 2017: dovrebbero esserci grandi ritorni in vista…e di sicuro, qualche album interessante da ascoltare non mancherà!

Comments are closed.