0

“Kaleidoscop”, il grande debutto di AVVAH

La Germania è uno dei paesi a più alto tasso di dj che hanno saputo imporsi a livello internazionale. Molti ne abbiamo trattati anche su queste colonne, come per esempio Alle Farben o Robin Schulz, o ancora Felix Jaehn, o più recentemente Wankelmut o gli Stereoact. Oggi andiamo alla scoperta di una produzione nuovissima.

Lui si fa chiamare AVVAH (stilizzato proprio maiuscolo) e questa “Kaleidoscop“rappresenta il suo esordio discografico. Un pezzo di EDM che costeggia – diremmo quasi galleggia – su una melodia pop delicatissima. Volutamente, si lascia avvolgere nel mistero, come anche non viene accreditata la voce, che dovrebbe appartenere a Madeline Juno, uno dei giovani talenti del pop tedesco.

Uno pseudonimo tratto dall’Antico Testamento, un testo in tedesco e melodie che si avvicinano di molto a quelle di Alan Walker. Un progetto interessante, che si nasconde dietro una maschera, “perchè voglio che a parlare sia la musica”, dice nella sua biografia. Finora, l’operazione è riuscita.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *