“Un istante da vivere”: gli umbri Audiosfera al loro singolo d’esordio

Un primo video realizzato interamente nella loro regione d’origine, ovvero l’Umbria, precisamente a Villa Marini, una residenza storica perugina,  sotto la direzione di un regista umbro, il ternano Andrea Sbarretti. E tanto ottimo rock in italiano. Non può esserci miglior biglietto da vivere per gli Audiosfera, band perugino-ternana che esce con “Un istante da vivere”, primo singolo estratto da “Ogni cosa al suo posto”, l’album realizzato grazie a Musicraiser, la piattaforma di crowdfunding di proprietà di Giovanni Gulino, il leader dei Marta sui Tubi, che dal 2013 ad oggi ha lanciato parecchi nuovi talenti.

 

Gli Audiosfera sono nati nel 2013 da un’idea di Lorenzo Lotito (chitarra e voce), da Perugia e Valentino Palombi (tastiere), da Terni. Lorenzo e Valentino si sono conosciuti nel 2002 al CET – Centro Europeo di Toscolano che entrambi hanno potuto frequentare grazie ad una borsa di studio finanziata dalla Siae. Da allora sono rimasti in contatto scambiandosi idee e componendo canzoni pur essendo ognuno coinvolto in esperienze diverse come i Quintessenza per Lotito e i C15 per Palombi. Dopo aver deciso di mettere a frutto concretamente le proprie idee in comune i due hanno coinvolto nel progetto Audiosfera altri musicisti, fondamentali per la costruzione del sound che contraddistingue il gruppo.

Oggi la band è composta da Lorenzo Lotito (voce e chitarra acustica), Valentino Palombi (tastiere), Mattia Mattoni (batteria), Maurizio Chiani (chitarra elettrica) e Simone Betti (basso): tutto l’album – undici brani con melodie molto pop e arrangiamenti curatissimi, il tutto ispirato alle sonorità dello shoegaze- è stato registrato a Terni, al BustHard Studios. Merita un ascolto anche “L’infinito“.