0

X Factor 11, bootcamp: Over e Donne Under 24, ecco chi passa il turno

Completato con il cast dei 15 artisti ammessi agli Home Visit dell’edizione numero 11 di  X Factor. E’andata infatti in onda la puntata della sfida delle cinque sedie, ovvero i Bootcamp per le categorie Donne Under 14 (affidata a Levante) e over 25 (affidata a Mara Maionchi), che completa il quadro dopo gli ammessi per Uomini Under 24 (con Fedez) e Gruppi (con Manuel Agnelli).

Over 25, canta subito Valerio Bifulco con “One” degli U2 e la Maionchi lo fa sedere anche se chiede più personalità; Alessandro Sette ha una potente voce rock e il pubblico fa standing ovation, sedia anche per lui, ma poi deve lasciare il posto ad una intensa Valentina Grigò su “Cosa sono le nuvole” di Modugno. La quale poi deve a sua volta alzarsi per far posto a Lorenzo Licitra, tenore, che mostra estrema versatilità dando nuova luce a “Titanium” di Sia

Andrea Spigaroli voce e chitarra su “Free falling” di John Mayer. Tutto molto freddo, ma Mara lo fa sedere. Ricky Jo (quello della Papu Dance) presenta “I gotta feeling” in versione italo-spagnola. Performer, senz’altro. Cantante è da vedere, ma sicuramente è qualcosa finora non visto ad X Factor. Si siede, poi però lascia il posto a Enrico Nigiotti (canta Cremonini), che  ha fatto anche un Sanremo e si sente: troppo superiore al resto. Bene Andrea Radice che canta James Arthur. 

Giulia Militello riarrangia in chiave jazz “Il cielo in una stanza” ma incredibilmente si perde a metà canzone. Mara si arrabbia perchè ha cambiato la melodia. Bocciata. Fischi del pubblico, ma dopo lo sfogo della Maionchi era praticamente un verdetto scontato. Nicola Pomponi su Cat Stevens, troppo conforme all’originale. Niente da fare.

La busker Noemi Cannizzaro il suo pianino sulle note di Arisa (“La notte”): commovente, vocalmente raffinatissima. Mara Maionchi dice che è sempre uguale e la boccia, il pubblico fischia (giustamente). Paola Perrone ha una voce pop, ma è tutto assolutamente troppo normale: bocciata anche lei. Squadra clamorosamente tutta maschile

OVER 25 agli Home Visit:  Andrea Spigaroli, Andrea Radice, Lorenzo Licitra, Enrico Nigiotti e Valerio Bifulco.

Leggi: X Factor 11, Bootcamp: gli ammessi di Gruppi e Under 14 Uomini

Donne under 24. Manila Statelli canta “A chi mi dice” di Tiziano Ferro. Levante la manda subito a casa, senza nemmeno farla sedere, ed è la prima a cantare. Alessandra Vedovato, 17 anni, “la piccola Janis Joplin” stavolta canta Battisti voce e chitarra. A casa anche lei. Come Anna Giulia Pricoco e Carolina Saddi Cury

Virginia Perbellini, sorella d’arte, al piano su Alicia Keys. Come già per Nigiotti, si vede l’abitudine ai palchi nonostante la giovane età. Si siede, come Francesca Giannizzari (“Everybody hurts”). Sophia Rita Bellanza, voce scurissima per la sua versione di “Sally” di Vasco Rossi. Standing ovation, si siede.Noemi Rao dopo Cindy Lauper ci prova con “Dancing queen” degli ABBA. Molto meno convincente, ma la sua timbrica è veramente originale ed è intonatissima. Si siede ma alla fine esce per far posto a Camille Cabaltera, diciassette toscana di origine filippina, che  si esibisce al piano sulle note di “On my own” di Nikka Costa.Delicatissima e potente allo stesso tempo . Claudia Guaglione su “Across the universe” dei Beatles, si siede anche lei ma si alza subito per far posto ad una Kleopatra Jasa che poi a sua volta cede il posto (fischi) alla francese Isaure Cassone, che ha proposto un difficile pezzo di Kendji Girac.

DONNE UNDER 24 agli Home Visit:  Virginia Perbellini, Francesca Giannizzari, Camille Cabaltera, Isaure Cassone, Sophia Rita Bellanza

Il cast è dunque completo perchè la scorsa settimana erano entrati agli Home Visit:

UNDER UOMINI (con Fedez): Samuel Storm, Lorenzo Bonamano, Kamless Kishnah, Domenico Arezzo, Gabriele Esposito.

GRUPPI (con Manuel Agnelli): Sem & Stenn, Belize, Maneskin, Ros, Heron Temple

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *