Alla scoperta di Mustelide, la principessa dell’elettropop bielorusso

  • Staff
  • 13 Febbraio 2018
  • Commenti disabilitati su Alla scoperta di Mustelide, la principessa dell’elettropop bielorusso

Arriva dalla Bielorussia ed in patria è considerata la principessa dell’indie elettropop. Ma Mustelide, al secolo Natallia Kunitskaya,è già un fenomeno in tutta Europa: nominata Best Solo Act e best indie pop act in patria al momento dell’uscita del suo primo album nel 2014, ora che è uscito il suo secondo le sonorità crescono ancora.

Sintetizzatori,  sampler, grrovebox tanta elettronica e testi rigorosamente in bielorusso e nonostante questo è riuscita in pochissimo tempo a farsi apprezzare in tutta Europa, arrivando a suonare su palchi prestigiosissimi e a sentire le sue canzoni suonate dalle radio continentali, comprese quelle britanniche e statunitensi.

Opushka” è la cosa migliore, ma meritano un ascolto anche “Salut” e “Spi“, title track del secondo lavoro. Incide per una etichetta russa, ma ormai anche le grandi produzioni occidentali si sono accorti di lei e sembra pronta per il grande salto: solo in occasione del suo secondo album si è esibita nei festival di Finlandia Lituania, Slovenia, Estonia, Svezia, Ucraina e Stati Uniti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: