“Die Einzige”, l’esordio folgorante di Alina Wichmann, ‘la Adele tedesca’

  • Staff
  • 12 marzo 2018
  • Commenti disabilitati su “Die Einzige”, l’esordio folgorante di Alina Wichmann, ‘la Adele tedesca’

Alina Wichmann debutta con “Die Einzige”, title track del suo album d’esordio e lo fa a 32 anni, senza essere passata da un talent show, ma avendo avuto una incredibile eco mediatica. Alcune sue cover pubblicate in rete hanno attirato l’attenzione tanto da venire soprannominata ‘la Adele tedesca’, per le qualità vocali e per la somiglianza con la star britannica.

Ed in effetti Adele è chiaramente uno dei suoi riferimenti. Ma quello che di lei maggiormente colpisce è la voce cristallina, tornata al massimo splendore nonostante appena tre anni fa abbia dovuto sottoporsi ad un intervento alle corde vocali. Possiamo considerarlo un esordio, il suo, perchè lei è di fatto ripartita due volte da zero: 15 anni fa infatti, quando di anni ne aveva 16, la strada dei talent show, precisamente la primissima edizione di Deutschland sicht den Superstar.

L’esperienza non le portò però alcun successo e ci sono voluti gli studi e la formazione per ripartire. Poi la seconda rinascita dopo l’intervento. Il singolo qui sotto è sicuramente una ballad intensa che ne esalta la vocalità, ma la sua voce è molto versatile come dimostra il precedente “Nie Vergessen”, brano decisamente pop, dal sapore anni 90.