The Voice of Italy 5, in finale Maryam Tancredi, Andrea Butturini, Beatrice Pezzini, Asia Sagripanti

  • Staff
  • 4 Maggio 2018
  • Commenti disabilitati su The Voice of Italy 5, in finale Maryam Tancredi, Andrea Butturini, Beatrice Pezzini, Asia Sagripanti

Semifinale di The Voice of Italy 5: cantanti che prima si sono sfidati nelle battles e poi per gli otto rimasti, due per team, c’è stato in sing off, che ha consegnato i nomi dei quattro finalisti, ovvero Maryam Tancredi, Andrea Butturini, Beatrice Pezzini, X. La finale andrà in onda giovedì sera. Noi di Euromusica, in protesta contro lo spostamento del talent dal martedì al giovedì e dunque sovrapponendolo alla seconda semifinale dell’Eurovision Song  Contest 2018 (per il quale la Rai aveva chiesto di votare proprio in questa semifinale, perchè inizialmente il talent era in programma martedì…) ci limiteremo a riferirne in differita.

 

Team Al Bano

Raimondo Cataldo vs Tekemaya- I’ll be there (Jackson 5): Due voci sicuramente fuori dalle righe, due timbri molto forti. Tekemaya più convincente, anche pensando in prospettiva, da un punto di vista della versatilità musicale. Passa il turno TEKEMAYA

Maryam Tancredi vs Mara Sottocornola- Skyfall (Adele): Convincenti entrambe, Mara Sottocornola favorita senz’altro dalla tonalità ma sfodera la migliore prova da quando è all’interno dallo show. Passa MARYAM TANCREDI

SFIDA SING OFF: Tekemaya (Quizas, quizas, quizas di Osvaldo Farres) vs Maryam  Tancredi (E’ la mia vita di Al Bano): Tekemaya riceve in dono un pezzo abbastanza tipico della scena drag, lei però lo interpreta da cantante vero, senza risparmiare la voce, confermando di essere molto di più che una drag singer. Per Maryam Tancredi la sfida è confrontarsi col coach. Personalmente ho preferito Tekemaya, ma è questione veramente di sfumature. In finale Al Bano sceglie Maryam Tancredi, che del resto aveva un pò messo d’accordo tutti sin dall’inizio

Team J-Ax

Antonio Marino vs Andrea Tramacere- More than  feeling (Boston): Non c’è partita. Antonio Marino fa valere il peso dell’esperienza, anche in presenza di una timbrica più tradizionale e di un pezzo non del tutto nelle sue corde.Passa il turno ANTONIO MARINO

Beatrice Pezzini vs Riki – I’ll be missing you (Puff Daddy ft Faith Evans): E’una sfida impari, perchè una canta e l’altro – essendo rapper – rappa. Siamo a The Voice, anche qui non c’è proprio partita, la voce soul di Beatrice Pezzini vince largamente. Nel complesso il duetto è la performance migliore della serata. Passa il turno BEATRICE PEZZINI, Riki ‘vince’ una canzone nel prossimo album del suo coach

SFIDA SING OFF: Antonio Marino (Who’s loving you dei Jackson 5) vs Beatrice Pezzini (Nessun dolore di Lucio Battisti):  Beatrice Pezzini sfodera una grinta notevole  e strappa una ovazione, soprattutto riesce a far risaltare la propria voce con degli acuti senza urlare. Antonio Marino fa il suo con mestiere e molto bene. In finale BEATRICE PEZZINI, con il trentaseienne Antonio Marino che lascia intendere sia stato l’ultimo treno.

Team Francesco Renga

Asia Sagripanti vs Marica Fortugno- Ciao (Vasco Rossi): Renga avverte Marica di cantare con meno fioriture e l’operazione riesce solo in parte. Asia Sagripanti migliore a livello generale, anche nell’approccio al brano, Marica Fortugno forse più vicina all’originale. Passa il turno ASIA SAGRIPANTI

Mirco Pio Coniglio vs Deborah Xhako – La risposta (Samuel): Poco da dire, Debotah Xhako più centrata, più dritta nella performance, esce valorizzata da un brano molto difficile da cantare per una donna.Passa il turno MIRCO PIO CONIGLIO

SFIDA SING OFF: Asia Sagripanti (Careless whisper degli Wham) vs Mirco Pio Coniglio (Piccola anima di Ermal Meta): Prova difficile per entrambi, su canzoni non semplici. Asia Sagripanti migliore in complessivo, più centrata. In finale: ASIA SAGRIPANTI

Team Cristina Scabbia

Elisabetta Eneh vs Laura Ciriaco -Sisters are doin’it for themselves (Aretha Franklin): Si scontrano due voci molto scure,  perfette su questo brano della regina dello rnb. Elisabetta Eneh forse più centrata, ma è questione davvero di dettagli. Passa il turno ELISABETTA ENEH e Laura Ciriaco la prende male, parlando di ‘gara di urli’ e non solo

Andrea Butturini vs Alessandra Machella- Così sbagliato (Le Vibrazioni): Il pezzo funziona molto meglio su una timbrica maschile e quindi su Andrea Butturini. Alessandra Machella non ha la sufficienza per far esplodere il refrain. Passa il turno ANDREA BUTTURINI

 SFIDA SING OFF: Elisabetta Eneh  (Rome wasn’t bult in a day dei Morcheeba) vs Andrea Butturini (Dentro Marylin degli Afterhours): Due brani già sentiti lungo il percorso, il secondo riceve una meritata standing ovation, ma anche la prima non canta affatto male. In finale: ANDREA BUTTURINI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: