X Factor 12, il racconto del quarto live: Seveso Casino Palace eliminati al tilt

Puntata di X Factor nella quale il pubblico entra in scena nell’ultimo scontro – a tre cantanti – salvandone uno con la opzione My Choice e lasciando poi la scelta ai giudici. Tutti gli artisti che si sono qualificati si esibiranno la prossima settimana con il loro primo inedito.  Il pubblico salva Luna Melis, al ballottaggio coi giudici restano Seveso Casino Palace e Naomi Rivieccio. Si va al tilt, che vede uscire i Seveso Casino Palace

PRIMA MANCHE

Over 25 (coach Fedez)
Renza Castelli (La costruzione di un amore di Ivano Fossati): Sicuramente meno convincente rispetto alle precedenti esibizioni, anche se ormai è chiaro che le si sta ritagliando addosso una matrice melodica che forse all’inizio non ci si attendeva. Lo abbiamo già sentito da altri, questo pezzo, cantato meglio.

Gruppo (coach Lodo Guenzi)
Seveso Casino Palace (Standing in the way of control dei Gossip): Vanno al ballottaggio, forse senza meritarlo, nella serata in cui fanno quello che sanno fare meglio e cioè il rock più chiaro e limpido. Non sono il mio genere, ma nella loro comfort zone sguazzano bene.

Donne 16-24 anni (coach Manuel Agnelli)
Martina Attili (Strange Birds di Birdy): Concordo con i giudici sul fatto che la parte rap è forse la parte più debole. Più convincente in altre apparizioni, qui appare un pò forzata all’interno di un brano comunque non facile. Bella però l’idea di riscrivere una strofa in compagnia delle sue colleghe Luna Melis e Sherol don Santos.

SECONDA MANCHE

Uomini 16-24 anni (coach Mara Maionchi)
Leo Gassman (Pianeti di Ultimo): Le canzoni di Ultimo sono molto sofferte nel testo e nella interpretazione anche per la sua vita particolare, non sono facili da interpretare. Lui appare convincente, nonostante le differenze fra i due. Coglie bene lo spirito del brano. Molto bravo, gli manca ancora lo spunto per emozionare.

Over 25 (coach Fedez)
Naomi Rivieccio (Crisi Metropolitana di Giuni Russo e Franco Battiato): Il problema è che volenti o nolenti, il confronto con Giuni Russo c’è e ovviamente, si va a comunque a sbattere contro un muro. Emoziona quasi niente, arriva abbastanza alta con le note, ma la differenza fra una voce lirica e una semplicemente potente è evidente. Va al ballottaggio

Donne 16-24 anni (coach Manuel Agnelli)
Sherol dos Santos (I Will Always Love You di Whitney Houston): Ti piace vincere facile. Classicone per grandi voci come la sua. Lei la estende in tutta la sua potenza, questo è senz’altro quello che deve cantare quando uscirà dal talent.

TERZA MANCHE

Uomini 16-24 anni (coach Mara Maionchi)
Anastasio (Another Brick In The Wall dei Pink Floyd): Poco da dire sul fatto che sappia scrivere come pochi rapper in Italia – forse nessuno – e sul fatto che il testo è un cazzotto nello stomaco. Tutto molto ben riuscito ed incastrato nella melodia originale. Però siamo sempre lì, questa non è una cover.

Donne 16-24 anni (coach Manuel Agnelli)
Luna Melis (Eppur mi son scordato di te di Lucio Battisti): Lontana dal rap è una brava cantante, ma senza particolari picchi. Detto questo, non ha sbagliato come al solito niente. Una piccola grande macchina della musica, ma meno devastante del solito. Va all’ultimo scontro

Gruppo (coach Lodo Guenzi)
BowLand (Drop the game di Chet faker e Flume): Per la prima volta cantano un brano nelle loro corde e nonostante questo riescono a farlo proprio. Meno precisa Leila nella interpretazione, ma sanno sempre creare una sorta di magia musicale che ipnotizza.

ULTIMO SCONTRO

Seveso Casino Palace (Vengo dalla luna di Caparezza)Luna Melis  (Black Widow di Rita Ora e Iggy Azalea)Naomi Rivieccio: (Nobody’s perfect di Jessie J): Continuo a trovare Naomi Riviecco forzata in questo ruolo di artista da pop ed elettropop con la sua formazione, gli altri due molto nella comfort zone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cattolico, cittadino d'Europa, sinceramente Liberaldemocratico. Già speaker radiofonico. Ha scritto e scrive di cronaca, sport, religione e sociale per giornali nazionali e locali per vivere; scrive di musica su siti e blog per sopravvivere.