X Factor 12: inediti promossi a metà, Renza Castelli fuori al tilt

Puntata di inediti ad X Factor 12: gli otto artisti rimasti hanno presentato ciascuno il proprio singolo di lancio, che nel caso di Anastasio e Martina Attili si tratta dell’inedito presentato alle audizioni, riarrangiato e prodotto a livello professionali. Non grandissima originalità ma alcuni brani hanno decisamente un saporre radiofonico. Esce Renza Castelli, con i giudici che accolgono l’invito di Fedez a far scegliere il pubblico fra le sue due artiste, l’altra era Noemi Rivieccio.

PRIMA MANCHE

Luna Melis- Los Angeles (M. Dagani, M. Fracchiola, F. Vigorelli, A. Raina, Big Fish): scritto da Alessandor Raina e Jake La Furia, profotto da Big Fish. Sembra uno di quei brani dell’hip hop anni 90, con ritornello pop che funziona e si canticchia. Non si può dire che si contempoiraneo, ma è un tipo di sound che è tornato moltissimo in auge. VOTO 7.5

Renza Castelli- Cielo inglese (Bungaro, Cesare Chiodo, Rakele, Cogliati): Bungaro – e anche Rakele- hanno scritto di meglio. Lei canta benissimo ma il pezzo è debole e molto vecchio. VOTO 5.  VA ALL’ULTIMO SCONTRO.

Anastasio- La fine del mondo (Marco Anastasio, Don Joe): Don Joe ha dato forma professionale al bell’inedito presentato da Anastasio alle audizioni. La differenza di attualità col pezzo di Luna Melis è evidente. Il ragazzo scrive come pochi e questo – per chi fa rap – è un valore aggiunto: VOTO 8

Sherol Dos Santos – Non ti avevo ma ti ho perso (Ashton Jazz Foster, Ray Michael Djan Jr, Natalia Hajjara, Alessandro Raina, Manuel Agnelli, Big Fish): Team di statunintensi emergenti per la musica, su testo di Manuel Agnelli e Alessandro Raina dedicato al rapporto di lei col padre. Funziona per la voce di lei, ma il brano è appena sufficiente. VOTO 6

SECONDA  MANCHE

Naomi Rivieccio – Like the wind (Fortunato Zampaglione, Shridhar Solanki, Silvia Cesana, Fausto Cogliati): Gli autori di Bocelli per un pezzo che sa di vecchio già al primo ascolto. Niente da fare. VOTO 5. VA ALL’ULTIMO SCONTRO

Bowland- Dont’ stop me (Pejman Fani, Saeed Aman, Leila Mostofi, Pina Pischetola “Pinaxa”, Fabio Gargiulo): Sicuramente meno ‘mistici’ ma è la cosa più attuale e fuori dagli schemi mai sentita ad X Factor. Per me sono i candidati alla vittoria. VOTO 9.

Leo Gassmann – Piume (Leo Gassmann, Lewis Capaldi, Sam Dixon, Nina Nesbitt, Ioska Versari): Musica di Nina Nesbitt e testo dello stesso interprete per questo brano che calza bene alla vocalità di Gassmann. Ma che purtroppo non è niente di speciale. VOTO 6.5

Martina Attili- Cherofobia (Martina Attili, Manuel Agnelli, Enrico Brun): Manuel Agnelli dona forma elettropop all’inedito che lei aveva scritto e cantato alle audizioni. Ancora migliore della prima volta. Una bella hit. VOTO 8.

ULTIMO SCONTRO

Renza Castelli (What in vain di Bob Marley) vs Naomi Rivieccio (Bang Bang di Jessie J): Ultimo scontro pari, lo annullano anche i giudici, il tilt premia poi Naomi.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cattolico, cittadino d'Europa, sinceramente Liberaldemocratico. Già speaker radiofonico. Ha scritto e scrive di cronaca, sport, religione e sociale per giornali nazionali e locali per vivere; scrive di musica su siti e blog per sopravvivere.