X Factor 12, altra eliminazione al tilt: esce Sherol Dos Santos

Puntata di X Factor che avvicina alla semifinale: manche unica con le cover, poi inediti in versione ridotta. Eliminata al tilt Sherol Dos Santos, si salva Leo Gassman.

NAOMI RIVIECCIO- Look at me now (Chris Brown ft Lil Wayne e Busta Rhymes): Lei è brava ma a me le sue esibizioni sembrano sempre soltanto un meraviglioso esercizio di stile. Non emoziona quasi mai, anche se tecnicamente è indiscutibile.

BOWLAND – Seven nations Army (The White Stripes): Cassa dritta come se non ci fosse un domani, rendono soave  anche un pezzo di rock spinto come questo e quasi ci si dimentica che è diventato il più famoso coro da stadio del mondo

LEO GASSMAN – La terra degli uomini (Jovanotti): Il confronto con l’originale non è facile, ma a me personalmente è piaciuto: l’italiano sicuramente gli si addice maggiormente rispetto all’inglese. Va all’ultimo scontro, immeritatamente.

ANASTASIO – Stairway to heaven (Led Zeppelin): Modalità ormai consolidata di riscrivere il testo, sono abbastanza d’accordo con Manuel Agnelli sul fatto che sarebbe ora che cominciasse a cantare le cover come fanno tutti. Però bravo.

LUNA MELIS – The monster (Eminem ft Rihanna): NUlla di nuovo, sappiamo già della sua straordinaria abilità nel rappare in inglese. Diciamo che bisogna arrivare in finale e quindi si gioca su un campo ben conosciuto.

SHEROL DOS SANTOS – Turning tables (Adele): Lei non è Adele e la sua grande voce un po’ si perde dentro questo classicone del pop internazionale. E’ andata un pò perdendo il suo appeal, quello che l’aveva lanciata ad inizio show. Va all’ultimo scontro.

MARTINA ATTILI -Hyperballad (Bjork): Non mi piace Njork quindi non dò un giudizio sull’arrangiamento e sul pezzo. Lei canta bene, come sempre, è un piccolo fenomeno, considerando anche la giovanissima età

Non c’è stata qui la classifica, perchè tutti hanno ricantato gli inediti in una versione short e senza interruzioni. Alla fine sono stati proclamati i due all’ultimo scontro,  Sherol Dos Santos e Leo Gassmann.

ULTIMO SCONTRO

Leo Gassman (Yellow dei Coldplay) vs Sherol Dos Santos (I’m not going di Jennifer Hudson): Entrambi convincenti sul cavallo di battaglia.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cattolico, cittadino d'Europa, sinceramente Liberaldemocratico. Già speaker radiofonico. Ha scritto e scrive di cronaca, sport, religione e sociale per giornali nazionali e locali per vivere; scrive di musica su siti e blog per sopravvivere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *