Altri dieci artisti italiani emergenti da tenere d’occhio in questo 2019

Dopo il primo giro di artisti, che abbiamo presentato qualche mese fa, continuiamo il nostro viaggio fra i giovani emergenti della musica italiana, proponendovi altri dieci nomi emergenti da tenere d’occhio, con le rispettive produzioni.

COMA COSE

Elettronici, psichedelici, molto pop ma anche a tratti rap: il duo milanese Coma Cose è la proposta del momento e questo singolo dal titolo “Granata” è una bomba. In un anno dai concerti nei club al primo album, passando per spotify ed una manciata di brani.”Hype Aura”, è il primo lavoro, bellissimo, nove tracce tra rap e cantautorato. Fausto Lama e California hanno tutte le carte in regola per essere fra i migliori prodotti musicali di questi mesi. Anche perchè sono tutt’altro che esordienti. Lei è nota come California dj, nel mondo della dancefloor, lui, che di cognome fa Zanardelli ha già diverse produzioni soliste all’attivo. Ascoltate “Post concerto“,  “Anima lattina” e  “A lametta” 

SEWIT 

Sewit Villa arriva sulla scena musicale dopo una lunga carriera live, cominciata nella lontana prima edizione di X Factor, cui prese parte nel trio Sisters of Soul. Poi tantissime collaborazioni con artisti del settore, da Two Fingerz, a Raige, a Dargen D’Amico, l’opportunità di aprire le esibizioni tricolori di Ed Sheeran e Paolo Nutini, o, più recentemente, i grandi concerti di artisti del calibro di Fedez e J-Ax. Una vocalità seducente, carica di sfumature e capace di spaziare con naturalezza dalla musicalità dell’r’n’b ai testi scanditi della musica d’autore, passando per acrobatici incastri melodici e ritmi sincopati ultra-contemporanei.  “Lupi” è l’interessante singolo della cantante milanese

 IVANO’ 

Esce  il primo album di Ivanò, già componente dei napoletani La Panchina Crew. “Angeli e demoni” è accompagnato da questo singolo, “Maledizione”, un rap in dialetto intimista e autobiografico  come molte produzioni di questo genere, Qui in particolare si parla delle scelte personali, che appunto, ci rendono come il titolo dell’album. Undici tracce per i puristi, del genere, ma dello stesso artista vi segnalo, fuori dall’album, anche il singolo “Buonanotte a chi“.

ASIA GHERGO

La regina delle cover dei brani indie – ma oggi non soltanto – adesso si mette in proprio e onestamente ci piace parecchio. Classe 1999, di Civitanova Marche (Macerata), un anno fa è uscita con questo godibilissimo singolo d’esordio e adesso si appresta ad uscire con la seconda produzione, dal titolo “Una gonna”. La ragazza è brava, prendere nota.

 FIL  BO RIVA

L’unico italiano nella shortlist dei candidati al Music Moves Europe Talent Awards è uno dei nostri artisti più internazionali, che tiene fior di concerti all’estero ma che in Italia è praticamentseconosciuto, visto che da Roma si è spostato quasi subito a Madrid prima e Dublino poi ed infine a Berlino dove vive ora. Tre tour europei sold out, un Ep e adesso questo singolo “L’Impossibile”,  in cui per la prima voltasi misura con la sua lingua nativa,  manifesto perfetto del suo album di debutto. “Beautiful Sadness”, uscito a fine marzo.

AimaD

Il filone della trap propone Damiano Bonaventura Casicci, di Terni, in arte AimaD, classe 2000. Due singoli su youtube cliccatissimi, che hanno anticipato l’album “La follia dell’esistere”. tantissimi live in giro per l’Italia. Trapper atipico, niente dissing, niente testi arrabbiati,  si presenta invece  con l’intenzione di comunicare tramite la sua voce ed i suoi pezzi, messaggi e valori quali la forza interiore, l’amore, la gioia e libertà. Ilary è un pezzo d’amore, ma merita un ascolto anche “Rolling stone”.

ROSE VILLAIN

Rosa Luini, classe 1989, da oltre 10 anni vive  e negli Usa ed è oggi è la prima artista italiana ad aver firmato con la prestigiosa etichetta Republic Records, eletta da Billboard come la numero uno al mondo. Originaria di Milano, la cantante e autrice si è formata studiando presso il conservatorio di musica contemporanea di Los Angeles. In seguito ha frequentato diversi corsi a New York e ha avuto la fortuna di conoscere Eric Beall e Mark Gartenberg, divenuti i suoi manager. Ha scritto con “Don Medellin”, conquistando il disco di platino e vari riconoscimenti. Ha collaborato con il producer SIXPM e ora si lancia in proprio.

FULMINACCI

Romano, della Maciste Dischi, l’etichetta di Canova e Gazzelle. Cantautore della scena indie che si lascia permeare dalle sonorità elettroniche, è uscito di recente il primo album, accompagnato dal singolo eponimo “La vita veramente”. Ma il suo manifesto musicale è “Borghese in borghese”, che disegna un ritratto severo di una certa parte della sua città. In una recente intervista, si definisce “Un giovane vecchio, ma più invecchio e più mi sento a mio agio. ma ora diciamo che ho l’età perfetta, quasi 21 anni”

 FRANCESCO DE LEO

Il nome forse vi dice poco, ma in realtà è un artista già con un solido background. De Leo è infatti l’ex voce e leader dei disciolti L’Officina dell Camomilla, uno de gruppi indie rock più interessanti degli ultimi anni. Diventato solista è passato alla  Bomba Dischi, l’etichetta di Calcutta ed ha inciso l’EP d’esordio La Malanoche. “Mylena” è uno dei singoli, interessantissimo. Ma segnaliamo all’ascolto anche “V” appena uscito e anche “Muse

DELMORO

L’ultimo prodotto della Carosello è Mattia Delmoro, architetto prestato al mondo della musica. Il suo è un pop d’autore fatto di geometrie complesse, incroci tra il moderno e il contemporaneo. Un incontro tra l’Italia migliore degli anni‘80 (dal pop alla italo-disco) e l’eleganza tutta francese di artisti come Phoenix e Sébastien Tellier. “Filippiche” è lo spettacolare singolo che trovate qui sotto, ma “Idiosincrasie”, che anticipa il primo album in uscita a maggio è anche questo interessantissimo.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cattolico, cittadino d'Europa, sinceramente Liberaldemocratico. Già speaker radiofonico. Ha scritto e scrive di cronaca, sport, religione e sociale per giornali nazionali e locali per vivere; scrive di musica su siti e blog per sopravvivere.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: