Matteo Terzi, in arte Soltanto: dai camper al secondo posto a The Voice Belgique

  • Staff
  • 27 Aprile 2019
  • Commenti disabilitati su Matteo Terzi, in arte Soltanto: dai camper al secondo posto a The Voice Belgique

Ha sfiorato la vittoria, ma comunque è pronto a fare il salto nella grande musica. Matteo Terzi, in arte Soltanto, è arrivato secondo a The Voice Belgique, edizione fiamminga del talent show.  Il suo mentore era un nome non notissimo a livello internazionale ma molto popolare nel mondo francofono, Typhène Cieply-Baworowski, in arte Typh Barrow, soprannonimata la Amy Winehouse belga.

Un cammino trionfale, la sua voce ha entusiasmato i quattro coach ed il pubblico, che  lo avevano sempre premiato, malgrado fosse l’unico concorrente non di madrelingua francese. Nel corso del percorso ha cantato Passenger, Coldplay, Ed Sheeran, Mumford and Sons, Amii Stewart fino al brano finale “Jeune et con” di Damien Saez, cantautore francese. A vincere è stata Charlotte Foret ma lui si è preso tanti applausi

C’è da dire che la sua partecipazione, la prima ad un grande evento per lui che viene sostanzialmente dalla musica di strada potrebbe davvero essere di buon auspicio perchè negli ultimi anni da questa trasmissione sono usciti diversi artisti di vertice nella classifica belga e anche rappresentanti per l’Eurovision: Roberto Bellarosa (primo artista di origine italiana a vincere lo show, in una edizione con tre artisti di sangue italiano ai primi tre posti, la seconda è stata Laura Cartesiani), Laura Tesoro (nella versione fiamminga), Loic Nottet, Blanche. Questi ultimi non vincitori ed entrambi quarti all’Eurovision prima di diventare big delle classifiche.

Una scelta di vita per lui, quella del busker: una laurea e un lavoro, ha deciso di mollare tutto per dedicarsi alla musica. Ha girato mezza Europa a bordo di un camper e mentre si trovava in Italia, dopo essersi anche sposato e messo al mondo un figlio, era anche stato chiamato per X Factor Italia, ma lui ha rifiutato, il contratto che lo legherebbe al format prevede un guinzaglio troppo corto, non gli sarebbe concesso di tornare per strada a cantare ed è una cosa alla quale non puo’ proprio rinunciare. Così continua i suoi giri finché non torna a Liegi, una città con la quale ha instaurato un rapporto particolarmente stretto, e un amico lo invita a partecipare al The Voice vallone.

A 34 anni Soltanto è pronto per il primo album, attualmente in lavorazione. Intanto in Belgio è già una star e chissà che nel nuovo album non riproponga uno dei suoi inediti, quello uscito sei anni fa, dal titolo “Le chiavi di casa mia”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: