X Factor 13, vince la sedicenne marchigiana Sofia Tornambene

  • Staff
  • 12 Dicembre 2019
  • Commenti disabilitati su X Factor 13, vince la sedicenne marchigiana Sofia Tornambene

Sofia Tornambene, in arte Kimono, 16 anni (è nata nel 2003), di Civitanova Marche, vince la edizione numero 13 di X Factor. La giovane interprete marchigiana, grande favorita della vigilia dopo l’eliminazione di Comete, si è imposta nella serata finale, davanti al gruppo romano dei Booda, una delle grandi rivelazioni di questa edizione e forse i più contemporanei in concorso. Primo, secondo, ma anche terzo posto e quarto posto, per i nuovi giudici, visto che Mara Maionchi è arrivata alla finale senza cantanti. Vince Sfera Ebbasta, podio per due gruppi di Samuel (terza La Sierra), mentre chiude quarto il reatino Davide Rossi di Malika Ayane.

Tante cose nuove: per la prima volta due gruppi in finale, tre laziali su quattro (La Sierra e Booda sono romani) e anzi, se consideriamo anche Comete, pure lui romano, abbiamo quattro laziali dei quali tre romani ai primi cinque posti. Vince una vera esordiente: figlia d’arte (suo padre è un pianista jazz di fama nazionale, che ha suonato con gente come Mike Melillo, Danilo Rea, Daniele Di Bonaventura), l’inedito di X Factor rappresenta il suo esordio musicale. Anche i Booda, a loro modo sono esordienti, visto che sono musicisti provenienti da varie esperienze, unitisi poche settimane prima dello show.

Non si può non non notare che Sfera Ebbasta abbia portato al successo una giovane marchigiana, in una sorta di chiusura di quel cerchio che nell’ultimo anno lo aveva visto suo malgrado protagonista indiretto per l’incidente mortale avvenuto alla discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo (Ancona) prima di un suo DJ Set, nel quale sei persone hanno persona la vita per il crollo di una balaustra seguito all’erogazione di spray al peperoncino da parte di alcuni individui. Il destino, a volte, è curioso.

Prima manche

I cantanti duettano con Robbie Williams su alcuni suoi successi: “She’s the one” per Sofia Tornambene; “Supreme” per La Sierra con solite barre in italiano; “Kids” per i Booda e “Feel” per Davide Rossi, poi conclusione con “Angel”. Esce Davide Rossi.

Seconda manche

I tre cantanti, come d’abitudine, si esibiscono in un medley che comprende tre pezzi fra quelli presentati nel corso della trasmissione, scelti dai rispettivi coach. Bene tutti e tre, Sofia Tornambene (che canta in tre lingue: italiano, inglese, francese) e i Booda sembrano onestamente un gradino sopra gli altri. Eliminata La Sierra

Terza manche

Si finisce con gli inediti, che ritrovate qui sotto. Il fatto è che i Booda sono sicuramente più spendibili anche in una prospettiva internazionale, ma l’inedito di Sofia Tornambene- scritto da lei stessa quando aveva 14 anni –  ha molte più possibilità di passare in radio ed è molto più immediato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: