Ecco “Vinte Vinte”, l’inno portoghese al nuovo anno di Conan Osiris, Ana Moura e Branko

Conan Osiris, Ana Moura, Branko

Conan Osiris, Ana Moura e Branko: non credo che vi siano nuovi questi nomi portoghesi. Il primo infatti ha partecipato all’Eurovision dell’anno scorso con la tanto discussa Telemovies ottenendo un terzultimo posto in semifinale assolutamente immeritato. Forse troppo avanti per pubblico e soprattutto per la giuria. Lui è un artista particolarissimo che si rifà a musica tradizionale del proprio paese come il fado e la kizomba, mischiandoli in un modo del tutto alternativo e non convenzionale con la musica gypsy e la dancehall. Anche gli altri due erano presenti all’Eurovision, ma nel 2018 in casa a Lisbona ed in qualità di ospiti. Ana Moura è un famosissima cantante di fado, mentre Branko è un DJ altrettanto noto in patria.

Ecco ora immaginate queste tre colonne portoghesi unirsi per creare un brano: non può che uscire qualcosa di assolutamente originale, almeno per noi italiani non abituati a queste sonorità. Tutto è nato dalla proposta dello stilista Luís Carvalho a Ana Moura. L’obiettivo era quello di creare un tema per terminare la sfilata di moda dell’edizione 2019 di Moda Lisboa. Così Ana Moura a sua volta ha chiesto l’aiuto di Branko e Conan Osiris che segna così la sua prima storica collaborazione.

Il risultato finale, Vinte Vinte (cioè Venti Venti), con il testo di Conan Osiris è chiaramente un inno al nuovo anno 2020. È un brano molto nostalgico legato al sentimento della saudade tipica del fado, ma alleggerito dalla freschezza di suoni contemporanei di Branko.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: