“Where we wanna be”, il nuovo travolgente singolo di Daði Freyr

L’opinione di molti – fan e addetti ai lavori – è che se fosse andato in scena l’Eurovision Song Contest 2020, cancellato dalla pandemia, con ogni probabilità avrebbe vinto lui, Daði Freyr Petursson, questo ragazzone di 208 centimetri che dal primo giorno in cui è uscita “Think about things“, la canzone con cui avrebbe dovuto rappresentare l’Islanda, era in testa a tutti i pronostici e tutte le classifiche.

Mai come stavolta – e in coincidenza – con l’uscita del film su Eurovision per Netflix che vede proprio protagonisti due cantanti islandesi – c’era la possibilità di portare il concorso nella terra dei Geyser, un paese dove si fa musica di grande livello. In attesa di sapere se lo rivedremo a Rotterdam 2021 – ha già detto che non parteciperà ad un secondo concorso di selezione, ma chissà… – esce un nuovo singolo, “Where we wanna be”, che accompagna il secondo album dopo “& Co.“, uscito nel 2019.

Beat anni 80, sapiente uso dell’elettronica e come al solito grande ritmo. Durante i giorni di lockdown, fra l’altro si è prodotto in diverse interessantissime performance elettroniche. Se avete tempo, qui reinventa a suo modo (solo con synth e loop station) successi eurovisivi, mentre in quest’altro link trovate la sua versione di ‘Fuego’, di Eleni Foureira, seconda nel 2018.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: