Eurovision 2021: si riparte dalle semifinali sorteggiate per la scorsa edizione

La macchina dell’Eurovision Song Contest 2021 si è messa ufficialmente in moto con la prima decisione ufficiale: quest’anno non ci sarà il consueto ‘Allocation draw’, ovvero il sorteggio per la suddivisione dei Paesi nelle due semifinali e per ciascuna di queste, nella metà di competenza (separate dalla pubblicità). La EBU ha deciso infatti, vista la presenza delle stesse 41 nazioni, di utilizzare il sorteggio effettuato lo scorso gennaio, che sarebbe dovuto servire per l’edizione 2020 cancellata dalla pandemia.

Vale anche per le Big 5 e i Paesi Bassi, ammesse direttamente alla finale ma che dovranno votare in una semifinale. Dunque l’Italia sarà chiamata a votare nella prima semifinale del 18 maggio e San Marino si esibirà invece nella prima metà della seconda, il 20 maggio.Per conoscere invece l’ordine esatto di uscita, che sarà composto dai broadcaster olandesi insieme alla EBU, bisognerà come sempre attendere la metà di Marzo 2021, quando si conosceranno esattamente tutti e 41 i motivi in concorso: la scaletta sarà composta su criteri artistici e televisivi.

PRIMA SEMIFINALE (18 maggio, ore 21) – Votano anche Italia, Germania, Paesi Bassi (Jeangu Macrooy)
PRIMA METÀ
Macedonia del Nord
Bielorussia
Lituania
Svezia
Slovenia (Ana Soklic)
Australia (Montaigne)
Irlanda
Russia

SECONDA METÀ
Norvegia
Cipro
Croazia
Azerbaigian (Efendi)
Malta (Destiny)
Israele (Eden Alene)
Ucraina (Go_A)
Romania (Roxen)
Belgio (Hooverphonica)

SECONDA SEMIFINALE (20 maggio, ore 21) – Votano anche Francia, Regno Unito, Spagna (Blas Cantò)
PRIMA METÀ
Austria (Vincent Bueno)
Moldavia (Natalia Gordienko)
Polonia
San Marino (Senhit)
Serbia
Islanda (Daði og Gagnamagnið)
Repubblica Ceca (Benny Cristo)
Grecia (Stefanìa)
Estonia

SECONDA METÀ
Danimarca
Bulgaria (Victoria)
Svizzera (Gjon’s Tears)
Finlandia
Armenia
Lettonia (Samanta Tina)
Georgia (Tornike Kipiani)
Portogallo
Albania

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: