Ella Lee Lahav, la giovanissima che con due soli singoli ha conquistato Israele

  • Staff
  • 1 Dicembre 2020
  • Commenti disabilitati su Ella Lee Lahav, la giovanissima che con due soli singoli ha conquistato Israele

Gli appassionati eurovisivi se la ricorderanno nella finale di HaKokhav HaBa, il talent show di selezione israeliano per l’Eurovision. Non ce l’ha fatta a staccare il biglietto per Rotterdam, chiudendo seconda ma si è presa la sua rivincita ampiamente: Ella Lee Lahav, classe 2003, è un altro dei nomi emergenti del pop israeliano. Con due soli singoli, da completa sconosciuta è diventata immediatamente una delle protagoniste della scena nazionale grazie ad una produzione moderna ed all’avanguardia.

Non solo: anche grazie ad una immagine fresca e moderna, che la fanno molto più grande dei suoi 17 anni non ancora compiuti (è del 2003): continui cambi di look, parrucche, trucco che ne esalta la freschezza trasformandola in una sensualità non spinta ma comunque potente. L’ha presa in carico Johnny Goldstein, il producer ed hitmaker multiplatino più famoso del Paese (già collaboratore dei Black Eyed Peas) ed è stato subito successo: “Zot ani”, che trovate qui sotto ha raggiunto la vetta delle charts.

 

Non solo: il brano ha raggiunto la vetta di una importante playlist britannica. Lo stesso ha fatto il suo secondo singolo, “Ma Atta Rotse?” prodotto da Yinon Yahel, un altro producer di enorme successo. Canta in ebraico, quindi per adesso ha un perimetro di destinatari ristretto, ma le potenzialità perchè diventi una stella internazionale, anche vista l’età verdissima, ci sono tutte. Nome da tenere assolutamente d’occhio.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: