“24 hours”, Agnes torna e ci proietta nella disco music

Agnes è tornata. Una delle dive musicali recenti, una di quelle che ci fa maggiormente divertire è tornata sulle scene ad un anno e mezzo dal disco di platino conquistato con “Fingers crossed”, uscito solamente in singolo. Così come esce soltanto in singolo questa “24 hours”, un pezzo che ci proietta direttamente nelle atmosfere della disco music che da qualche tempo sembrano essere tornate molto in voga nei paesi scandinavi.

La cantante svedese, lanciata ormai 13 anni fa da “Release me“, scritta da quella Sharon Vaughn che oggi è una delle firme più importanti del panorama eurovisivo, è tornata solo di recente sulle scene dopo un lungo silenzio e l’album “Nothing can compare” uscito nel 2019 non ha ricevuto lo stesso riscontro dei precedenti. Uscita da una positività al Covid, è tornata in piena attività supportata dal marito produttore, il figlio d’arte Vincent Pontare, il cui padre Roger ha rappresentato per due volte la Svezia all’Eurovision.

A questo proposito, sono in molti a vederla bene su quel palco. Ma il Melodifestivalen, il concorso di selezione svedese, ha fatto spesso vittime illustri fra i grandi nomi in cerca di rilancio. Però mai dire mai…

You May Also Like