Alla scoperta di Svea, la giovane svedese lanciata in Italia da Merk & Kremont

Il nome di Svea  Virginia Kågemark è comparso all’improvviso nell’airplay italiano un anno fa. Tutto questo grazie ad una collaborazione con il due di producer Merk & Kremont, hitmakers di livello internazionale e con il rapper Ernia nel brano “Numb“. Ma questa giovane artista svedese di madre greca è in realtà una delle cose migliori del pop attuale. Lo testimonia, per esempio, “Pity party”, che trovate qui sotto, il suo lavoro più recente, che dà il titolo anche al suo secondo album.

Classe 1999, ha cominciato come molti della sua generazione postando materiale su youtube, ma da lì all’incontro con produttori di livello il passo è stato brevissimo. E così sono arrivate anche le partecipazioni a meeting ed eventi internazionali, su tutti il Brilliant Minds, una conferenza internazionale che si è tenuta a Stoccolma, alla presenza di Barack Obama, Naomi Campbell e Greta Thungberg.

Ed anche una serie di altre collaborazioni come quella con la connazionale Zikai nella cover di “Don’t stop the music” di Rihanna, e quella con l’altra svedese Call me Loop (ne avevamo parlato qui), ricantando un brano da lei già inciso come solista ovvero “I’ll get better“. Merita un ascolto anche “Too much”.

 

You May Also Like