“La cosa più naturale”, Il Maestrale porta un vento d’amore

È uscito mercoledì 5 ottobre “La cosa più naturale”, nuovo singolo del collettivo pugliese Il Maestrale. Profondamente diverso dai precedenti singoli “Genesi” e “Xanadu”, il brano è una samba mediterranea che tratta il tema dell’amore senza mai risultare stucchevole o eccessivamente dolce.

Scritta da Alessandra Valenzano insieme a Maria Gesualdo e Nicholas Palmieri, “La cosa più naturale” ha un ritmo trascinante che costringe l’ascoltatore a schiodarsi dalla sedia e a muoversi. Il testo è senza dubbio la perla di questo brano: scritto in maniera sublime, risulta sensuale e mai banale, impreziosito da qualche citazione letteraria che lo eleva culturalmente.

Il testo

“Cantami o dea di carezze, con la lingua curi i miei lividi, mi soffi sulla pelle in un letto disfatto come non ti ho visto mai” è probabilmente il verso più emblematico, nel quale si può scorgere una citazione alla letteratura classica, marchio di fabbrica di Alessandra Valenzano.

“Amarti è la foglia che deve respirare, è l’animale che deve agire, è l’uomo che deve lavorare, è la cosa più naturale” è la frase che, in maniera quasi incalzante, stuzzica l’ascoltatore costringendolo ad alzarsi e ballare, lasciarsi andare tra le braccia del proprio o della propria partner e far trionfare l’amore in un’esplosione di passione e piacere. D’altronde è questa la sensazione che si prova ascoltando questo brano.

Ascoltare questo brano è come quando una ragazza bellissima ti abbraccia e senti il profumo dei suoi capelli che ti sfiorano il viso. Una carezza che fa da preludio a un “ti amo”. È un “Vivamus mea Lesbia, atque amemus”, quel modo di raccontare l’amore che solo Tosca nella sua “Ho amato tutto”, con quel “Perché amarsi è respirare i tuoi respiri”, era riuscita a descrivere prima d’ora.

“La cosa più naturale”, ultimo singolo del collettivo Il Maestrale scritto da Maria Gesualdo, Alessandra Valenzano e Nicholas Palmieri con la produzione di Alex Grasso e il master di Giovanni Versari, è disponibile per l’ascolto e il download su tutti i digital store.

You May Also Like