Alla scoperta di di Zaho de Sagazan, il nome nuovo della scena indie francese

Zaho de Sagazan è uno dei nomi nuovi della scena indie elettronica europea. Presentatasi a livello internazionale nell’appuntamento di Europavox ospitato a Clermont Ferrand, questa ventitreenne della Loira è esplosa quest’anno con l’album d’esordio La Symphonie des éclairs, da cui è estratta questa “Tristesse”, caratterizzata da diversi cambi di ritmo.

Figlia d’arte (suo padre è un celebre pittore e scultore), si è fatta conoscere ad un popolare festival per artisti esordienti francese, mentre ancora alternava la musica al lavoro in un istituto per anziani non autosufficienti. Influenzata dal krautrock tedesco anni 80, quanto da artisti della chanson come Brel e Barbara, nel suo primo album la cantautrice francese spazia molto e tutte le tracce sono molto interessanti. Merita un ascolto, per esempio la title track, ma è interessantissima anche “Les dormantes”.

 

You May Also Like