Eurovision Song Contest 2024, Grecia e Cipro hanno scelto: la situazione

Dopo Mustii per il Belgio, l’Eurovision Song Contest 2024 scrive altri due nomi nel libro dei partecipanti.

La sedicenne Silia Kapsis, australiana di da famiglia greco-cipriota rappresenterà l’Isola di Cipro, selezionata internamente dalla tv di Nicosia.Kapsis è la stella emergente del pop australiano, lanciatissima dopo le recenti apparizioni in diversi show televisivi australiano e come presentatrice delle news per la filiale australiana di Nickelodeon, la tv dell’intrattenimento di proprietà del colosso americano Paramount.

Attrice, cantante e performer completa, Silia Kapsis, seconda artista australiana consecutiva per Cipro dopo Andrew Lambrou,  è pronta a ricalcare il solco di alcune recenti entries femminili: l’associazione con Eleni Foureira (seconda per Cipro nel 2018) è immediata, ma lungo la stessa strada sono andate sul podio anche Chanel nel 2022  e Noa Kirel nel 2023

Dell’artista che rappresenterà la Grecia invece abbiamo già parlato: è Marina Satti. Nata in Grecia da padre sudanese, 36 anni, selezionata internamente dalla tv, mescola le sonorità elleniche a quelle africane e mediorientali. Attiva da oltre 10 anni, ha un solo album all’attivo completo, ma alcuni EP e diverse produzioni singole di livello. “Tucutum” è la sua hit estiva del 2023.

L’Eurovision Song Contest 2024

In programma alla Malmö Arena dal 7 all’11 Maggio 2024 dopo la vittoria di Loreen e della sua “Tattoo” a Liverpool, l’Eurovision Song Contest 2024 non ha ancora annunciato il numero ufficiale dei partecipanti. Ci sarà la tv israeliana, nonostante la guerra in corso: KAN ha annunciato l’annullamento del talent show previsto per la selezione e sceglierà ancora internamente l’artista.

Al momento sono 36 i Paesi sicuri, compreso il Lussemburgo che torna dopo 31 anni. Oltre alla Svezia padrona di casa e alle cinque big Francia, Germania, Italia, Regno Unito e Spagna, ufficiali anche Albania, Austria, Azerbaigian, Belgio, Cechia, Cipro,Croazia, Danimarca,Estonia, Finlandia, Georgia, Grecia, Irlanda, Islanda, Israele, Lettonia, Macedonia del Nord, Malta, Moldavia, Norvegia, Paesi Bassi, Portogallo, San Marino, Serbia, Svizzera.

Dovrebbe arrivare la conferma dell’Armenia, che proprio nei giorni scorsi ha ufficializzato la presenza alla versione Junior, mentre si attende di conoscere il destino di Romania – alle prese con problemi interni dopo l’ultimo posto e gli stracci volati con l’artista Theodor Andrei – e l’Australia, il cui accordo è scaduto nel 2023.

You May Also Like