Verso l’Eurovision 2024: la Francia punta su Slimane e “Mon amour”. La situazione

Qui su Euromusica lo conosciamo bene perchè è uno dei nomi prominenti della scena francese. Ora arriva l’annuncio: Slimane rappresenterà la Francia col brano “Mon amour” all’Eurovision Song Contest 2024.  La tv francese, alle prese con l’organizzazione dello Junior Eurovision (26 novembre a Nizza, diretta Rai 2), ha voluto fare in fretta, calando uno degli assi più grossì a sua disposizione: 1 disco di diamante, 10 di platino, 5 milioni di dischi venduti ed una popolarità vastissima in tutta l’area di lingua francese in Europa e non solo.

Slimane è il quarto artista selezionato per l’Eurovision dopo Mustii (Belgio), Silia Kapsis (Cipro) e Marina Satti (Grecia), mentre la sua canzone è la prima in assoluto di questa nuova edizione. Il suo nome fra l’altro è legato alla precedente partecipante francese, La Zarra, con la quale ha duettato e che lui stesso ha lanciato. Indubbiamente una sorta di all-in per France Télévision, che non vince dal 1977 e vuole provarci. Un fallimento – leggi Slimane fuori dalla top 5 o Top 10 – potrebbe riazzerare di nuovo la qualità delle scelte francesi, da qualche anno in crescita.

 

L’Eurovision Song Contest 2024

In programma alla Malmö Arena dal 7 all’11 Maggio 2024 dopo la vittoria di Loreen e della sua “Tattoo” a Liverpool, l’Eurovision Song Contest 2024 non ha ancora annunciato il numero ufficiale dei partecipanti. Ci sarà la tv israeliana, che alla fine ha deciso di celebrare ufficialmente la selezione nonostante la guerra in corso.

Al momento sono 35 i Paesi sicuri, compreso il Lussemburgo che torna dopo 31 anni. Oltre alla Svezia padrona di casa e alle cinque big Francia, Germania, Italia, Regno Unito e Spagna, ufficiali anche Albania, Austria, Azerbaigian, Belgio, Cechia, Cipro,Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Georgia, Grecia, Irlanda, Islanda, Israele, Lettonia, Lituania,  Malta, Moldavia, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, San Marino, Serbia, Slovenia, Svizzera, Ucraina

Dovrebbe arrivare la conferma dell’Armenia, dovrebbero essere in dirittura d’arrivo anche le conferme di Romania e Macedonia del Nord. Ma la capodelegazione francese, nell’annunciare Slimane, si è fatta sfuggire che i Paesi in gara saranno 41.  Quali saranno dunque gli altri tre mancanti? Si parla della conferma dell’Australia, il cui accordo con Ebu è scaduto nel 2023. Restano in bilico paesi come Montenegro e Bulgaria, mentre la Slovacchia e Monaco dovrebbero tornare nel 2025. Non resta che attendere.

You May Also Like