Sanremo 2014, ecco le classifiche complete ufficiali

Francesco Renga quarto, Noemi e Frankie Hi NRG in risalita, flop Giusy Ferreri. Le classifiche ufficiali del Festival pubblicate oggi sul sito ufficiale segnalano come l’intervento della giuria sia stato abbastanza netto.  Appena il 6% dei voti da parte della giuria a fronte di una sconfitta sul filo di lana nel televoto nei confronti di Arisa. Il televoto di ieri sera ha poi offerto Noemi al terzo posto, Rubino al quarto davanti a Perturbazione, Rubino e Cristiano De Andrè. La giuria invece ha premiato i primi tre nell’ordine, davanti a Noemi, Pertubazione e Renga. Male oltre misura Antonella Ruggiero, appena lo 0.5 % da una giuria che ha bocciato il virtuosismo vocale dell’artista genovese, di fatto scaraventandola, al penultimo posto davanti a Ron. Qui sotto potete vedere i dati completi e dunque anche la classifica finale dopo la prima fase e sotto, i voti della sfida a tre.

Immagine

Finale

Le votazioni dei Giovani, invece, evidenziano un dominio abbastanza netto di Rocco Hunt, anche nella semifinale e anche il fatto che Filippo Graziani ha mancato di un niente l’accesso alla finale. Il brano accademico ma gradevole di Bianca è stato penalizzato molto rispetto a quanto non fosse avvenuto a questo genere di brani nel recente passato, sfortunata anche Veronica De Simone.

giovani

Intanto, mercoledì 26 esce la compilation con le canzoni del Festival. Quest’anno sarà una compilation “monca”. Non avremo infatti la possibilità di ascoltare in un’unica compilation  tutte e 28 le canzoni dei big perchè l’unica,  benchè doppia, che uscirà conterrà esclusivamente le 14 canzoni che hanno passato il turno e le 8 dei giovani oltre a tre inutili tracce degli ospiti internazionali. La compilation sarà disponibile  in versione digitale su I Tunes e in versione  fisica con Sorrisi e Canzoni.

Arisa, come visto anche nel precedente post, sta già sfruttando l’onda lunga del Festival conquistando la vetta delle classifiche digitale, di solito preludio poi alla conquista di quelle ufficiali. E per lei c’è un altro record: è la prima donna a vincere Sanremo dopo averlo fatto nelle Nuove Proposte. Prima di lei solo uomini: Eros Ramazzotti, Aleandro Baldi e Marco Masini. Non fa testo l’edizione del 1998, perchè il regolamento di fatto consentiva ad un giovane di poter vincere Sanremo e così successo col successo di Annalisa Minetti che contestualmente aveva vinto nella stessa edizione anche le Nuove Proposte.  E per la prima volta i primi tre classificati sono passati dal premio della Critica, sezione giovani, in passato. Cristiano De Andrè prende il secondo premio della Critica dopo quello vinto per “Dietro la porta” del 1993. Arisa in festa, ma come potete vedere dalla foto qui sotto, postata dallo stesso artista su twitter,  non è che Gualazzi & The Bloody Beetroots siano rimasti meno contenti…

Gualazzi % Bllody Beetroots

I Tunes, effetto Sanremo: trionfo per Arisa e Rocco Hunt

Rocco HuntIl primo effetto Festival di Sanremo. Arisa dopo essersi portata a casa la rassegna ed essere già regina dell’airplay, è anche padrona di ITunes. “Controvento” è infatti al primo posto fra i singoli più scaricati sul maggior portale digitale nella nostra rilevazione a caldo poco dopo la conclusione del Festival. Che evidenzia un enorme successo per i Perturbazione (mai così alti in carriera e il loro video de “L’unica” ha già fatto in soli tre giorni più del doppio delle visualizzazioni di quella che era la loro canzone più cliccata degli ultimi sei anni) e un ottimo riscontro anche Francesco Renga e Riccardo Sinigallia, forte del richiamo mediatico dopo la squalifica

Il cantante romano è infatti in buona posizione sia col singolo che con l’album. Ma il vero trionfatore in questa sezione è Rocco Hunt, che oltre a veder tornare in classifica (nelle posizioni di retroguardia) il suo disco d’esordio “Poeta urbano”, piazza in vetta l’EP “Nu jorno buono”. Da sottolineare che la compilation esce solo martedì e che alcuni big (Renga e la Ferreri) non hanno ancora il loro album nei negozi.

I TUNES (classifica alle ore 2 di Domenica 23)

CAMPIONI
1.Arisa- Controvento
2.Francesco Renga – Vivendo adesso
5.Noemi- Bagnati da sole
11.Giusy Ferreri- Ti porto a cena con me
16.Perturbazione-L’unica
18.Riccardo Sinigallia – Prima di andare via
22.Raphael Gualazzi ft The Bloody Beetroots- Liberi o no
24.Frankie HI NRG- Pedala
25.Renzo Rubino-Ora
32.Giuliano Palma-Così lontano
38.Francesco Renga-A un isolato da te
42.Francesco Sarcina- Nel tuo sorriso
43.Cristiano De Andrè- Il cielo è vuoto
47.Cristiano De Andrè- Invisibili
58.Renzo Rubino-Per sempre e poi basta
64.Antonella Ruggiero-Da lontano
89.Raphael Gualazzi ft The Bloody Beetroots- Tanto ci sei
91.Ron- Sing in the rain
102. Arisa- Lentamente (Il primo che passa)
150. Ron- Un abbraccio unico
187. Perturbazione -L’Italia vista dal bar
Oltre la numero 200 i restanti

NUOVE PROPOSTE
3.Rocco Hunt- Nu jorno buono
27.Zibba & Almalibre- Senza di te
52.Diodato-Babilonia
136. The Niro- 1969
144. Filippo Graziani-Le cose belle
159. Veronica De Simone- Nuvole che passano
Oltre la numero 200 “Saprai” di Bianca
“La modernità”, di Vadim non è uscito in singolo, sarà scaricabile solo dalla compilation in uscita martedì

SERATA COVER
24.Arisa ft Whomadewho- Cuccuruccuccù
182. Fabrizio De Andrè- Verranno a chiederti del nostro amore (non c’è la versione di Cristiano)

ALBUM (classifica complessiva)
1. Rocco Hunt- Nu Jorno buono (EP)
2. Arisa- Se vedo te
5. Noemi- Made in london
7. Riccardo Sinigallia-Per tutti
8. Raphael Gualazzi ft The Bloody Beetroots- Accidentally on purpose (EP)
10.Zibba& Almalibre- Senza pensare all’estate
11.Renzo Rubino-Secondo Rubino
15.Francesco Sarcina- Io
16.Cristiano De Andrè- Come in cielo così in guerra
18.Giuliano Palma- Old Boy
19.Frankie HI NRG – Essere umani
25.Perturbazione- Musica X (versione Sanremo)
37.Giusy Ferreri – L’impossibile è certo
47. Filippo Graziani – Le cose belle (Deluxe Version)
164. Bianca- L’altra metà
Oltre la posizione 200 gli altri
Ancora da pubblicare gli album di Francesco Renga e Giusy Ferreri, Vadim non ha un album in uscita

3

“Controvento” di Arisa vince il Festival di Sanremo 2014

“Controvento” di Arisa vince l’edizione numero 64 del Festival di Sanremo. La cantante lucana sale sul gradino più alto del podio con oltre il 50% dei voti (classifica combinata di televoto e giuria), precedendo Raphael Gualazzi & The Bloody Beetrots con “Liberi o no” e la sorpresa Renzo Rubino, terzo con “Ora”. Per loro rispettivamente 26 e 24%. Una vittoria in rimonta per Arisa, spinta in alto dal televoto. E ancora una volta come già successo nel 2009, quando si impose fra le Nuove Proposte con “Sincerità”, ha vinto con una canzone di Giuseppe Anastasi, che allora era anche il suo compagno, il quale aveva firmato anche “La notte”, secondo classificato nel 2012. Ai primi tre posti, tre artisti usciti dalle Nuove Proposte del passato, è un record.

Nel dettaglio, ecco la votazione separata per i primi tre classificati:

  • TELEVOTO: Arisa 58, Gualazzi 23, Rubino 19. 
  • GIURIA: Arisa 42, Rubino  e Gualazzi 29

La grande vincitrice è dell’edizione è la Warner Music, che piazza due artisti su tre sul podio (Arisa e Rubino), con la Sugar che si prende la grande rivincita dopo l’esclusione di Riccardo Sinigallia, che comunque è valsa una grande ribalta mediatica sia all’artista romano che alla casa discografica. Fuori dai giochi, incredibilmente, il grande favorito della vigilia Francesco Renga, in testa dopo il televoto di giovedì ma evidentemente penalizzato dalla giuria di qualità, che già con le Nuove Proposte aveva mostrato di preferire produzioni alternative piuttosto che quelle tradizionali.

Arisa

Cristiano De Andrè si è portato a casa il premio per il miglior testo, per la canzone “Invisibili” (eliminata la prima sera), brano per il quale ha vinto anche il premio della Critica intitolato alla memoria di Mia Martini. Quello della sala stampa Radio TV Lucio Dalla è invece stato vinto dai Pertubazione. Giusti riconoscimenti per artisti che hanno portato l’uno due canzoni difficili e gli altri un brano fresco, radiofonico, che forse avrebbe meritato anche un posto sul podio.

La serata per il resto ha regalato qualche nota simpatica come l’esibizione del belga Stromae, dominatore delle charts francofone, che ha portato sul palco dell’Ariston un genere elettronico di enorme successo commerciale in tutta Europa. E come la promessa mantenuta da parte di The Bloody Beetroots, che aveva ricevuto in consegna dalla Gialappa’s Band, che ha commentato l’evento sanremese su RTL 102.5 un pupazzetto dell’Uomo Ragno (non è un caso: il musicista veneto ha il volto coperto dalla maschera di Venom, uno dei nemici storici di Spiderman) con il compito di portarlo sul palco. Lui l’ha fatto, appoggiandola sulla tastiera.

Spiderman

Inutili, come sempre gli intermezzi: quello del mini concerto di Ligabue, che non accetta di mettersi in gioco ma viene a promuoversi e soprattutto quello di Maurizio Crozza, retorico e scontato. A proposito di radio. Male, malissimo la copertura da parte del programma di Piero Chiambretti su Radio 2, troppo in stile Gialappa’s Band e spesso “sopra le canzoni”. Così chi il Festival voleva seguirlo alla radio non ha avuto modo di trovare una alternativa valida che facesse ascoltare i brani “per intero”.

Arisa – Controvento (Videoclip) – Sanremo 2014

3

Festival di Sanremo 2014, via alla finale: chi succederà a Mengoni?

Sanremo 2014 logoTutto pronto. Alle 20.35 scatta su Rai Uno la finale del Festival di Sanremo. In palio il titolo detenuto da Marco Mengoni in una serata che si preannuncia ricchissima (e lunghissima).Tanti ospiti. Su tutti il belga Stromae, dominatore delle classifiche francofone, che sta conquistando anche l’Italia. Poi  ancora Ligabue Claudia Cardinale  e Maurizio Crozza.

A votare per eleggere la canzone regina del Festival 2014 sarà il pubblico col televoto e la giuria di qualità, di cui fanno parte  Rocco Tanica (tastierista degli Elio e le Storie Tese), Anna Tifu (Violinista), Paolo Jannacci (musicista) e Piero Maranghi (direttore di Classica), anche gli scrittori Aldo Nove e Silvia Avallone, il regista Paolo Virzì, la vj e attrice Giorgia Surina, gli attori Lucia Ocone e  Silvio Orlando. Ma attenzione: si parte dalla classifica del televoto di giovedì sera, che vale per il 25% (qui la classifica dopo il primo televoto). Un altro 25% peserà il televoto odierno, mentre il 50% peserà la giuria di qualità

Votazione in due tempi. Nella prima, ciascun giurato avrà 20 preferenze da assegnare, da dividere obbligatoriamente almeno fra 3 cantanti, con un massimo di 10 voti a testa.  Il voto della giuria e quello del pubblico saranno percentualizzati, peseranno per il 50% ciascuno e in caso di ex aequo alla quarta cifra decimale, varrà il voto dei giurati. I tre artisti in testa ricanteranno e saranno rivotati da televoto (50%) e giuria di qualità (50%): stavolta le preferenze saranno 6, da assegnare 3 al primo,2 al secondo e 1 al terzo. Anche in questo, caso trasformazione in percentuale e in caso di pariyà, pesa il voto dei giurati. Ecco i finalisti, in ordine alfabetico:

  • Arisa - Controvento
  • Noemi - Bagnati dal sole
  • Raphael Gualazzi feat Bloody Beetroots - Liberi o no
  • Perturbazione - L’Unica
  • Cristiano De Andrè - Il cielo è vuoto
  • Renzo Rubino - Ora 
  • Giusy Ferreri - Ti porto a cena da me
  • Francesco Sarcina - Nel tuo sorriso
  • Franki Hi NRG - Pedala
  • Giuliano Palma - Così lontano 
  • Ron - Sing in the rain
  • Francesco Renga -Vivendo adesso
  • Antonella Ruggiero - Da lontano

Fuori gara canterà anche Riccardo Sinigallia, squalificato dopo che la sua “Prima di andare via” è stata riscontrata come non nuova a seguito di alcune esecuzioni in giro per l’Italia. Le otto nuove proposte, che ieri hanno visto la vittoria di Rocco Hunt, saliranno di nuovo sul palco per esibirsi con una versione ridotta delle loro canzoni. Saranno poi assegnati anche il premio per il miglior testo (riconoscimento “Open” fra tutti e 22 gli artisti), il premio della critica Mia Martini, a cura dei giornalisti e il premio della sala stampa Radio TV Lucio Dalla (assegnato dagli speaker delle radio)