0

Via all’Eurosonic Norderslaag 2018, 9 italiani fra le migliori novità europee

E’ partita ieri sera a Groningen l’edizione 2018 dello Eurosoninc Norderslaag, il più grande showcase festival d’Europa. Quattro giorni di musica, fino a domenica, dedicati alle produzioni emergenti nel panorama europeo. Tre rassegne insieme, una  interamente alle produzioni olandesi (il Noorderslag, con molta musica alternativa),  uno dedicato alle novità di tutta Europa (Eurosonic) e una al pop made in Groningen e tante cose nuove da scoprire.

Il tutto sotto l’egida dall’EBU e della Commissione Europea. L’Eurosonic Noorderslag  dal 1996 è un assoluto punto di riferimento per scoprire tutto quello che c’è di nuovo e di bello nella musica. Un evento prodotto in collaborazione con alcune radio europee, che si sono fatte promotrici degli artisti.

Nove produzioni italiane, tutte emergenti,  nessuna di queste segnalate da radio italiane, pure questo è un segnale di quanto la nostra musica sia lontana anni luce da quanto si ascolta in Europa. Si esibiranno lo one man bluesband Black Snake Moan; il dj e producer italo-canadese Bruno Belissimo; il cantautore Giorgio Poi; la cantautrice Elettropop Han;la band alternative rock degli Husky Loops, sempre per la scena elettronica Lorenzo Senni; il compositore neoclassico crossover Luca D’Alberto, l’indiepop dei Malihini e il folkpop dei Weird Bloom.

C’è poi un altro italiano di nascita ma cresciuto musicalmente e non solo in Germania: si tratta del batterista Andrea Belfi, alfiere della sperimentazione musicale. Vincenzo Lo Buglio è poi la voce della folkband ungherese Terra Profonda.

Il resto è tanto di bello. Ci sono 6 dei 10 artisti premiati con un EBBA Award – il cui show conclusivo ha aperto la rassegna – la finlandese Alma (ne parlammo qui), la tedesca Alice Merton (ne parlammo qui), appena arrivata anche nelle radio italiane, i danesi Off Bloom (qui il post), la norvegese Sigrid (di cui avevamo parlato qui, fresca vincitrice del BBC Sound of 2018), la svedese Skott e il britannico Youngr (qui il nostro post).

A questo proposito, va detto che ieri sera il premio Public Choice, assegnato dal pubblico della rete fra i 10 vincitori, è andato al bulgaro Kristian Kostov.

Fra i nomi sul palco, alcuni più noti come il belgi Emma Bale e Loic Nottet, quest’ultimo diventato famosissimo dopo il quarto posto ad Eurovision 2016, la norvegese Amanda Delara, gli islandesi Ulfur Ulfur, duo hip hip attualmente primo in classifica in patria, le svedesi Miriam Bryant e Janice (anche di lei avevamo parlato), gli olandesi Boef e Maan, le britanniche Jade Bird e Nilufer Yahya, anche loro nella longlist del BBC Sound of 2018.

La lista completa dei partecipanti è a questo link. Dello show non esiste un live su youtube ma sulla pagina ufficiale facebook ci sono costanti aggiornamenti e spezzoni. Sul sito ufficiale ci sono anche alcuni dei brani più rappresentativi degli artisti invitati.

 

0

European Border Breakers Awards 2018: il bulgaro Kristian Kostov vince il Public Choice

La forza della rete ha premiato Kristian Kostov. Il giovanissimo interprete bulgaro, secondo all’ultimo Eurovision Song Contest si porta a casa il Public Choice degli EBBA (European Border Breakers Awards),  il premio che ogni anno la EBU (European Broadcasting Union), l’ente che riunisce radio e tv pubbliche del Vecchio Continente e Creative Europe della Unione Europea, insieme ad una serie di parner pubblici e non assegnano ai dieci artisti che nell’anno del loro esordio sono riusciti già ad ottenere un successo internazionale.

Fra i 10 vincitori, il pubblico ne sceglie uno assoluto: la premiazione è avvenuta ieri sera nel corso dello show che a Groningen ha aperto l’Eurosonic, lo show case festival più grande d’Europa. Kostov è il primo bulgaro insignito del premio e ovviamente anche a vincere quello assoluto, secondo artista dell’est dopo i lettoni Carnival Youth, vincitori nel 2016.

Leggi i 10 vincitori degli EBBA Awards 2018

Per Kostov e per l’Eurovision Song Contest 2017 un trionfo assoluto: c’erano anche il vincitore Salvador Sobral e la quarta classificata Blanche fra i 10 vincitori, ma il premio assoluto mancava dal 2015 quando vinsero The Common Linnets.

 

0

Download e airplay: prosegue la marcia di Ed Sheeran e Camila Cabello

Poche novità nelle classifiche relative alla vendita e all’airplay dei singoli in Europa. Ed Sheeran continua ad essere l’artista europeo che domina le classifiche, anche se entrano alcune produzioni nuove, come quella di Liam Payne ft Rita Ora, mentre Camila Cabello ft Young Thug sono protagonisti fra gli extraeuropei.

I 10 SINGOLI PIU’ SUONATI IN EUROPA

1. Havana- Camila Cabello ft. Young Thug
2. Perfect – Ed Sheeran (GBR)
3. Dusk till dawn – Zayn ft Sia (GBR)
4. Feel it sill – Portugal The Man
5. What about us – Pink
6. Whaterver it takes- Imagine Dragons
7. Katchi – Ofenbach ft Nick Waterhouse (FRA)
8. Beautiful Trauma – Pink
9. What lovers do- Maroon 5 ft Zsa
10.How long – Charlie Puth

I 10 SINGOLI EUROPEI PIU’ SUONATI

1. Perfect – Ed Sheeran (GBR)
2. Dusk till dawn – Zayn ft Sia (GBR)
3. Katchi – Ofenbach ft Nick Waterhouse (FRA)
4. Rooftop – Nico Santos (GER)
5. Shape of you – Ed Sheeran (GBR)
6. Anywhere – Rita Ora (GBR)
7. New Rules – Dua Lipa (GBR)
8. More than you know – Axwell & Ingrosso (SWE)
9. Too good at goodbyes – Sam Smith (GBR)
10.Stragzing – Kygo ft Justin Jesso (NOR)

I 10 SINGOLI PIU’ VENDUTI IN EUROPA

1. Perfect – Ed Sheeran (GBR)
2. Havana- Camila Cabello ft. Young Thug
3. Rockstar – Post Malone ft 21 Savage
4. River- Eminem ft Ed Sheeran
5. Dusk till dawn – Zayn ft Sia (GBR)
6. Echame la culpa – Luis Fonsi & Demi Lovato
7. Shape of you – Ed Sheeran (GBR)
8. Feel it still- Portugal, The Man
9. Wolves – Selena Gomez & Marshmello
10.Katchi – Ofenbach ft Nick Waterhouse (FRA)

I 10 SINGOLI EUROPEI PIU’ VENDUTI

1. Perfect – Ed Sheeran (GBR)
2. Dusk till dawn – Zayn ft Sia (GBR)
3. Shape of you – Ed Sheeran (GBR)
4. New Rules – Dua Lipa (GBR)
5. Katchi – Ofenbach ft Nick Waterhouse (FRA)
6. Anywhere – Rita Ora (GBR)
7. For you – Liam Payne & Rita Ora (GBR)
8. Was du liebe nennst- Bausa (GER)
9. Rooftop – Nico Santos (GER)
10.Stargaze- Kygo ft Justin Jesso (NOR)

1

“L’un prés de l’autre”, alla scoperta di Melanie Di Pietrantonio, in arte Noée

Come spesso facciamo in tempi di selezioni eurovisive, rendiamo giustizia a qualche brano eliminato che a nostro parere avrebbe meritato. In questo caso l’incredibile eliminazione è per Melanie Di Pietrantonio, in arte Noée. Il suo francesissimo brano “L’un prés de l’autre” non ha passato le semifinali di Déstination Eurovision, il concorso di selezione francese ed è una vera ingiustizia perchè un brano così francese nello stile uno spazio l’avrebbe meritato, anche in considerazione della lunga tradizione della varieté e della chanson proprio ad Eurovision. Non le è bastato l’ottimo feedback della giuria italiana, è arrivata quinta in semifinale, su quattro qualificazioni possibili

La cantautrice della Costa Azzurra, 25 anni, è reduce dalla partecipazione a Nouvelle Star, la versione francese di Pop Idol, dove è arrivata in semifinale e per questo pezzo si è avvalsa della collaborazione di un’altra artista in ascesa, la quasi coetanee Barbara Pravi, lanciata da una commedia musicale ed esplosa poi da solista l’estate scorsa (ne riparleremo).  Per Noée – col nome di Melanie June – un EP alle spalle e una ottima vocalità.