0

Sarà Sanremo, i 16 prescelti: la rivincita dei trentenni, talent al minimo storico

Esclusioni clamorose, come quella di Artù, Cordio (dato da molti per favorito addirittura per la vittoria) e Daniele Magro, qualche ingresso a sorpresa e 16 artisti invece di 12. La commissione artistica composta dal direttore artistico  Claudio BaglioniClaudio FasuloMassimo GiulianoDuccio ForzanoMassimo Martelli e Geoff Westley, ha selezionato gli artisti che il 15 dicembre a Villa Ormond di Sanremo (diretta Rai 1 alle 21.15) prenderanno parte alla fase finale di Sarà Sanremo, per giocarsi 6 degli 8 posti per la sezione giovani del Festival di Sanremo 2018. Gli altri due come noto usciranno dall’accademia di Area Sanremo.

Scelte che non ci trovano d’accordo: fuori a nostro avviso tre fra i migliori pezzi, dentro il pezzo sul congiuntivo del comico Lorenzo Baglioni e per il secondo anno consecutivo, dopo aver già partecipato in proprio nel 2009, Silvia Aprile (corista di Claudio Baglioni) e Sade Mangiaracina.

La rivincita dei trentenni: 8 su 16 (9 se contiamo il duetto) hanno da 30 anni in su, 10 su 16 più di 25. Azzerata la quota talent, con la sola Eva Pevarello, oltre a Silvia Aprile. Due dati che devono far riflettere sul livello dei nuovi nomi della musica italiana. Uno straniero e due italiani di origine straniera.

Le nostre scelte erano qui, di seguito trovate invece i 16 prescelti. I video si trovano tutti qui.

  • MUDIMBI (Micheal Mudimbi, 31 anni, Ascoli Piceno) – Il Mago
  • SANTIAGO (Marco Muraglia, 33 anni, Brindisi)- Nessuno
  • MIRKOEILCANE (Mirko Mancini, 31 anni, Roma) – Stiamo tutti bene
  • LORENZO BAGLIONI (31 anni, Grosseto)- Il congiuntivo
  • ULTIMO (Niccolò Moriconi, 21 anni, Roma)- Il ballo delle incertezze
  • DAVE MONACO (21 anni, Brescia) -L’eternità è di chi sa volare
  • JOSE NUNES (Josè Kahach Nunes,  30 anni, Portogallo)- Parlami ancora
  • DAVIDE PETRELLA (32 anni, Napoli)- Non può far male
  • NYVINNE (Mirella Nyvinne Piternagel, 20 anni franco-lussemburghese)- Spreco personale
  • IOSONOARIA (Ilaria Ceccarelli, 34 anni, Milano)- Un cerchio
  • GIULIA CASIERI (22 anni, Sesto San Giovanni (MI))- Come stai
  • CAROL BERIA (Carolina Beria,  18 anni,  a Borgomanero (NO))- Nessuna lacrima
  • LUCHI (Lucia Carmignani, 20 anni, Pisa)- Gli amori della mente
  • APRILE & MANGIARACINA – (Silvia Aprile, 3o anni, Napoli e Sade Farina Mangiaracina, 31 anni, Castelvetrano (TP))- Quell’attimo di eternità
  • EVA (Eva Pevarello, 27 anni, Thiene (VI))- Cosa ti salverà
  • ANTONIA LAGANÀ (26 anni,  Reggio Calabria) – Parli
0

X Factor 11, terzo live: eliminati a a sorpresa Sem& Stenn

Il tema: canzoni del terzo millennio, del terzo live di X Factor fa vittime illustri, ovvero il duo Sem& Stenn, che sono apparsi sempre fra i migliori anche a livello di preparazione. Vincono il ballottaggio con l’altro gruppo, i Ros. Manuel Agnelli perde dunque un protagonista della sua squadra.

 

PRIMA MANCHE

DONNE 16-24 ANNI (coach Levante)
Camille Cabaltera -Royals di Lorde: La ragazza continua a convincere. Una delle migliori della sera. Canta e rappa alla perfezione, bell’arrangiamento su un brano per niente facile, anche considerando la vocalità di Lorde.

UOMINI 16-24 ANNI (coach Fedez)
Samuel Storm- “Super Rich Kids” di Frank Ocean: Stasera non convince. Appare debole, piatto. Non sbaglia niente, a livello di intonazione, ma è molto poco emozionale.

OVER 25 (coach Mara Maionchi)
Lorenzo Licitra- “Sere nere” di Tiziano Ferro: Continua l’effetto Il Volo in versione solista. Antico, a 25 anni. Continua anche a sembrare più un artista da musical che da dischi. Tiziano Ferro, oggettivamente era un’altra cosa.

GRUPPI (coach Manuel Agnelli)
Ros- “Supermassive black hole” dei Muse: Loro sono bravi, lei ha una voce straordinaria, ma deve modulare ancora  meglio la voce, a tratti sempre molto urlata. Vanno all’ultimo scontro
Maneskin- “Somebody Told Me” dei The Killers: Si divertono e divertono e questa è probabilmente la loro forza unita alla scanzonatura dovuta alla giovanissima età dei componenti. I più convincenti anche stasera.

SECONDA MANCHE

DONNE 16-24 ANNI (coach Levante)
Rita Bellanza- Lost on you di LP: Rita Bellanza e il suo timbro sono molto divisivi: o piacciono o non piacciono. A noi continuano a piacere, anche se il confronto con LP stavolta è perso: decisamente non a suo agio nel pezzo, decisamente meglio sull’italiano.

UOMINI 16-24 ANNI (coach Fedez)
Gabriele Esposito -“Growing Up” di Macklemore & Ryan Lewis Feat. Ed Sheeran: Male sul rap, fuori fuoco e a tratti fuori tempo. Esibizione che non convince molto, nemmeno i giudici.

OVER 25 (coach Mara Maionchi)
Enrico Nigiotti – “Il mio nemico”di Daniele Silvestri: Continuano a dargli le cose più difficili ed impegnate, del resto lui è il più esperto lì dentro e sul palco lo dimostra. Un artista che comunque vada, si è assolutamente rilanciato.
Andrea Radice- I Need A Dollar” di Aloe Blacc: Meno bene di altre volte, ma più sul piano emozionale che dal punto di vista tecnico.

GRUPPI (coach Manuel Agnelli)
Sem e Stenn- “Electric Feel” dei MGMT: Al di là del pezzo, loro convincono soprattutto perchè oltre a saper stare sul palco hanno anche una grande capacità di stravolgere i pezzi con un grande lavoro di produzione ed arrangiamento. Già pronti. Ballottaggio. Vanno a casa al tilt, incredibile

 

0

Eurovision Song Contest 2018: “All Aboard!” con 42 paesi in concorso

Ufficiale: saranno 42 i paesi che gareggeranno al prossimo Eurovision Song Contest, dall’8 al 12 febbraio prossimi  sul palco della MEO Arena di Lisbona. L’annuncio è arrivato in una conferenza stampa di RTP ed EBU, nella quale sono quindi stati annunciati i due paesi mancanti, Russia e Moldavia ed è stata sancita per debiti l’esclusione della Macedonia, come già successe due anni fa alla Romania.

Annunciati anche il logo e il simbolo: una grande chiocciola, uno degli elementi marini e “All Aboard”, in omaggio ai 500 anni della storia marittima portoghese. Accanto quello con la chiocciola, sono stati creati altri 12 sottologhi con altrettanti elementi dell’oceano.

Leggi l’approfondimento su loghi e slogan su Eurofestival News

Locations eurovisive. La cerimonia di apertura si svolgerà lue Carpet – che prende il posto del Red Carpet in onore del tema “marittimo” dell’edizione – si svolgerà al Maat Museum, nel distretto di Belem, una frazione di Lisbona non vicinissima sulle rive del fume Tago, molto suggestiva. Sorteggio delle semifinali di competenza dei paesi invece il 29 gennaio.

A Terreiro do Paço – meglio conosciuta come Praça do Comercio – sarà allestito l’Eurovillage, il villaggio eurovisivo, con tanto di Eurovision fan mile;  l ’EuroClub, la discoteca eurovisiva – il cui ingresso sarà ristretto ai fan accreditati e alla stampa – sarà collocato ad Algés, municipalità dell’area urbana di Lisbona non lontana dalla Torre di Belém.

Leggi l’approfondimento sulle location su Eurofestival News

Altri artisti annunciati. Dopo il Belgio con Laura Groseneken, ufficiali altri due nomi: la cantante Sara Aalto, seconda ad X Factor UK, per la Finlandia e già alcuni anni fa seconda alle selezioni finniche  e la voce jazz di Aisel per l’Azerbaigian.

La scheda di Sara Aalto dal nostro blog partner Eurofestival News

La scheda di Aisel su Eurofestival News

  • Albania (RTSH)
  • Armenia (AMPTV)
  • Australia (SBS)
  • Austria (ORF)
  • Azerbaigian (ICTIMAI TV): Aisel Mammadova
  • Belgio (VRT): Laura Groseneken
  • Bielorussia (BRT)
  • Bulgaria (BNT)
  • Cipro (CYBC)
  • Croazia (HRT)
  • Danimarca (DR)
  • Estonia (ERR)
  • Finlandia (YLE): Sara Aalto
  • Francia (FT)
  • Germania (ARD/NDR)
  • Georgia (GPB)
  • Grecia (ERT)
  • Irlanda (RTE)
  • Islanda (RUV)
  • Israele (IPBC/KAN)
  • Italia (RAI)
  • Lettonia (LTV)
  • Lituania (LRT)
  • Malta (PBS)
  • Moldavia (TRM)
  • Montenegro (RTCG)
  • Norvegia (NRK)
  • Paesi Bassi (AVROTROS)
  • Polonia (TVP)
  • Portogallo (RTP)
  • Regno Unito (BBC)
  • Repubblica Ceca (CT)
  • Romania (TVR)
  • Russia (C1R)
  • San Marino (RTV)
  • Serbia (RTS)
  • Slovenia (RTVSLO)
  • Spagna (TVE)
  • Svezia (SVT)
  • Svizzera (SRG/SSR)
  • Ucraina (UA:PBC)
  • Ungheria (MTVA)
0

NRJ Awards 2017: fra i vincitori spiccano Louane e Amir

Assegnati al Palais des Festival di Cannes, già due volte sede dell’Eurovision Song Contest, gli NRJ Awards, i premi della musica francofona, organizzati da NRJ, il principale network radiotelevisivo musicale e di taglio giovanile della Francia. Assegnati, come sempre dal pubblico della rete e dell’emittente, fra le migliori produzioni dell’anno solare.

Fra i vincitori troviamo un nome già trattato su queste colonne, quelle del franco-portoghese Lisandro Cuxi, rivelazione dell’anno. Louane, Soprano, Big Flo& Ali e Amir gli altri vincitori francofoni. Ecco di seguito tutti i vincitori

Artista maschile francofono dell’anno: Soprano (nominati: Calogero, Claudio Capéo, Julien Dorè, M.Pokora, Vianney)
Artista maschile internazionale dell’anno: Ed Sheeran (nominati: Bruno Mars, Justine Bieber, Luis Fonsi, Charlie Puth, The Weeknd)
Artista femminile francofona dell’anno: Louane (nominati: Jain, Nolwenn leroy, Tal, Vitaa)
Artista femminile internazionale dell’anno: Selena Gomez (nominate: Katy Perry, Miley Cyrus, Pink, Shakira, Taylor Swift)
Rivelazione francofona dell’anno: Lisandro Cuxi (nominati: Boostee, Lenni Kim, Lartiste, Lea Paci, Tibz)
Rivelazione internazionale dell’anno: Rag ‘n’ bone man (nominati: Jonas Blue, DJ Khaled, Shawn Mendes, Julia Michaels, Harry Styles)
Gruppo o duo francofono dell’anno: Bigflo& Oli (nominati: Amir& OneRepublic, Arcadian, Indochine, Kids United, Ofenbach)
Gruppo o duo internazionale dell’anno: Imagine Dragons (nominati: Chainsmokers, Clean Bandit, Calvin Harris/Pharrell Williams/Katy Perry/Big Sean; J Balvin& Willy William, U2)
DJ dell’anno: Kungs (nominati: DJ Snake, David Guetta, Feder, Martin Solveig, Petir Biscuit)
Canzone francofona dell’anno: On dirait-Amir (nominati: On était beau-Louane, Je m’en vais-Vianney, Roulse- Soprano, Chocolat-Lartiste ft Awa Imani, Elle A-Keen V)
Canzone internazionale dell’anno: Despacito-Luis Fonsi ft Daddy Yankke & Justin Bieber (nominati: Something Just Like This- Chainsmokers ft Coldplay, Attention-Charlie Puth, Human-Rag n’bone man, Shape of you-Ed Sheeran, Starboy-Thw weeknd ft Daft Punk)
Clip dell’anno: Ed Sheeran – Shape Of You (nominati: Something Just Like This- Chainsmokers ft Coldplay, Sublime & Silence- Julien Dorè, Feels-Calvin Harris/Pharrell Williams/Katy Perry, La vie est belle, Indochine, Look What You Made Me Do-Taylor Swift)
Premi d’onore: The Weeknd, u2, Indochine, Ed Sheeran