X Factor 2021, vince Edoardo Spinsante in arte Baltimora

Edoardo Spinsante, in arte Baltimora, classe 2001, cantautore e producer vince l’edizione 2021 di X Factor, la quindicesima della storia del concorso. Al secondo posto, dietro l’artista anconitano si piazza Gianmaria Volpato, in arte gIANMARIA, diciannovenne di Vicenza. Terzi i trevigiani Bengala Fire, quarto l’astigiano Fellow, al secolo Federico Castello. Seconda vittoria consecutiva su due partecipazioni per il coach Hell Raton.

Una vittoria tutto sommato giusta, per l’artista fra i quattro forse più pronto per il mercato italiano, che nonostante la giovane età, lavora come producer e quindi conosce anche alcuni meccanismi del mainstream. Ma è facile prevedere che gIANMARIA continuerà il successo che sta già avendo su spotify. Grandi ospiti della finale i Maneskin (con Tersigni che si dimentica di citare l’Eurovision) ed i Coldplay.

Prima Manche: duetto col coach

Fellow con Mika- Underwater di Mika: Il cantautore inglese fa cassetta e sceglie un suo pezzo, non sia mai che si abbassi a cantare roba di altri. Il duetto comunque funziona. Eliminato

Baltimora con Hell Raton (alla batteria) – Otherside dei Red Hot Chili Peppers: Hell Raton non canta, appunto. Quindi non è un duetto, perchè Baltimora non ha la difficoltà di interfacciarsi con un’altra voce.

gIANMARIA con Emma- La nostra relazione di Vasco Rossi: Emma dà una grandissima mano al suo artista, è una abituata a fare queste cose e si sente perchè conosce esattamente come va fatto un featuring in un concorso.

Bengala Fire con Manuel Agnelli- In between days dei Cure: Questo è il pane di entrambi e si vede. Energia e una prova ben fatta, senza picchi ma nemmeno senza sbavature.

gIANMARIA

Seconda Manche: Medley

Bengala Fire (Making plans for Nigel degli XTC, Girls and Boys dei Blur, Sunny afternoon dei Kinks/Chelsea Digger dei Fratellis): Un giro ideale nella storia del rock. Tutto molto bello, resta in dubbio di quanto possano funzionare sul mercato italiano. Eliminati.

gIANMARIA (Rimmel di Francesco De Gregori, Jenny è pazza di Vasco Rossi, Io sto bene dei CCCP): “Di De Gregori mi piace la sua scrittura”, talmente tanto che canta le barre scritte da lui. Lo stesso fa sugli altri pezzi. Anche no, grazie.

Baltimora (Un uomo che ti ama di Lucio Battisti, Parole di burro di Carmen Consoli, Turning tables di Adele): Centrato e convincente in questi tre brani, che sono stati fra le sue cose migliori. Si sente anche che fa il producer.

Terza manche: inediti

Baltimora (Altro) vs gIANMARIA (I suicidi): Ovviamente c’è poco da dire, perchè i brani li conosciamo già, stanno avendo anche un ottimo riscontro su Spotify.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: