“Take me to the moon”, Kadebostany incontra la moldava Valeria Stoica

Segnaliamo un duetto interessante fra due artisti sicuramente borderline dal punto di vista del mainstream: si tratta del dj svizzero Kadebostany che nel 2017 era arrivato sui palchi europei – ed anche italiani – con “Mind if I stay”– e la cantautrice moldava Valeria Stoica. “Take me to the moon” è un brano di grande atmosfera nel quale la mano del producer elvetico si sente molto forte ma anche la capacità di scrittura della giovane artista è bene esaltata.

Valeria Stoica non è un nome completamente estraneo all’Italia: lo scorso luglio era uscito “Empty air”, brano fresco dalle atmosfere retrò che la riproponeva a due anni dal’uscita del suo primo EP “I Don’t Like Roses”. “Empty air” era una sorta di brezza primaverile ma rappresenta bene tutto quello che è lo stile della cantautrice, cresciuta ascoltando Damien Rice ma che in rete si è fatta conoscere con cover di artisti come Jessie Ware e Daughter.

“Just a boy” era la maggiore traccia dell’album e potremmo definirla invece “una canzone da viaggio”, di quelle da inserire come colonna sonora delle lunghe tratte in automobile, quasi un modo per scandire i chilometri e lasciarseli alle spalle con leggerezza. Fra l’altro Valeria Stoica è polistrumentista: alla chitarra  unisce il pianoforte, il basso, la tromba, il violoncello e oltrechè in inglese, si esibisce anche in rumeno, lingua del suo paese: ascoltate “Distante“.

You May Also Like