0

“Let me love you”, il nuovo singolo di Ronan Keating

Mentre l’ex Westlife Nicky Byrne si prepara a rappresentare l’Irlanda allo Eurovision Song Contest 2016, un altro componente di un’altra storica ex boyband torna sulle scene, è Ronan Keating, frontman dei Boyzone. Peraltro, anche lui molto eurovisivo, visto l’evento l’ha condotto l’edizione 1997 ed ha composto anche il brano che il danese Brinck portò in concorso nel 2009, “Believe again”.

Keating

“Let me love you” è il singolo che accompagna “Time of my life“, il suo nuovo album da solista appena uscito. Un brano che insolitamente lo vede nella sola veste di interprete e non anche di autore. Un nuovo lavoro prodotto da giganti come Steve Lipson (produttore fra gli altri di Frankie Goes to Hollywood, The Animals, Cher, Grace Jones, Annie Lennox, Pet Shop Boys, Will Young, Kelly Clarkson) e Peter John Vettese, già tastierista dei Jethro Tull.

Continue Reading

0

“Dias de alegria”, Salvador Beltran e l’occasione mancata della Spagna per l’Eurovision

Le giurie internazionali lo avevano premiato con tre primi posti su quattro, ma alla fine non ce l’ha fatta lo stesso, penalizzato dal televoto: Salvador Beltran non rappresenterà la Spagna allo Eurovision Song Contest 2016, perchè al suo posto, con una scelta quanto meno discutibile, andrà il primo brano tutto in inglese della storia spagnola, quello di Barei. Beltran ha chiuso addirittura terzo, battuto anche da Xuso Jones

Salvador Beltran

Ma “Dias de alegria“, brano genuinamente spagnolo nel sound, ha già riscosso un ottimo consenso su Itunes e ora si prepara a lanciare questo cantante catalano, che giunto al secondo album (“Reflejos en mi camino”) non ha ancora trovato la grandissima notorietà nonostante un lancio di livello, quello da parte di Alejandro Sanz, il primo a diffondere ed apprezzare le sue canzoni.

Nel 2013 è salito agli onori  con “Por si vienes”, un duetto con la cantante Merche, che lo ha definitivamente lanciato. In carriera vanta collaborazioni anche con India Martinez e altri artisti  L’album, dal quale sono stati estratti quattro singoli. è ascoltabile per intero a questo link.

0

“Know me better”: l’esordio di Mabel, la figlia di Neneh Cherry

Con due genitori così, era difficile non fare musica. Mabel, giovanissima cantautrice anglo-afro-svedese è infatti la figlia di Neneh Cherry, celebre cantante svedede di origine sierraleonese e Cameron Mc Vay, il produttore dei Massive Attack. E l’esordio è stato di quelli importanti: “Know me better“, il suo primo singolo, è stato fra i candidati al BBC Sound of 2016, il premio per gli esordienti assegnato dalla radio tv britannica.

11753729_1653634964909930_1860260881965855455_n

E per l’occasione si è esibita anche nel suo primo live, che trovate qui sotto (a questo link invece la versione studio). Di lei si sono accorti subito, ovviamente, ma poi ha saputo conquistarsi la fiducia dei produttori e delle label al di là delle origini, con un sound davvero particolare e moderno, come testimonia anche “My boy my town“, il secondo brano, recentemente uscito.

Certamente è quello che ci si aspetta oggi da una produzione giovane. Un brano che riesce ad essere attrattivo, radiofonico e moderno allo stesso tempo. La giovane artista sta lavorando al primo album. C’è da dire, peraltro, che la famiglia “canterina” ha già un altro membro, è la sorella Tyson Mc Vay, che recentemente ha debuttato nell’ambito del duo Panes.

0

“Face to face heart to heart”: Silvia Oddi canta i Twins (e non solo)

La cantautrice abruzzese Silvia Oddi ha già diversi singoli all’attivo ma recentemente è salita alle cronache con una cover molto particolare. E’ andata infatti a ripescare dal cassetto dei ricordi un pezzo storico della new wave europea, quella “Face to face heart to heart” che i tedeschi Twins incisero nel 1982 facendo ballare i giovani dell’epoca e sbancando le classifiche di vendita.

Silvia Oddi

Una versione pop rock del brano che ha ricevuto anche l’apprezzamento del duo tedesco, tuttora in attività nei vari live in giro per il mondo. Ma ovviamente, Silvia Oddi è attiva anche con sue produzioni. Di recente è uscito “Ingenua Felicità’“, che anticipa il primo album. Il brano è stato scritto e composto dalla stessa cantautrice di Trasacco (AQ) in collaborazione con Lorenzo Capriotti ed esce per la Gnu Wave.

Chiarissime influenze anni 80 anche in questo singolo ma ancora di più in “Serena“, uscito i primi giorni del nuovo anno con l’altra traccia “Amore e amicizia”. Un sound, questo della new wave tornato di grande moda e che Silvia Oddi sta cavalcando con delle ottime produzioni