0

Enca Haxia, la nuova bomba sexy del pop europeo arriva dall’Albania

Lei si chiama Enca Haxia ed è la nuova bomba sexy a tutto dance che arriva dall’Albania. “Dreq” è appena uscito ed è uno di quei pezzi che vi invita ad alzare il volume delle casse ed alzarvi sulla sedia. il perchè Enca abbia facilmente conquistato l’attenzione dei media internazionali è facilmente intuibile guardando la foto. Ma come sempre noi ci concentriamo sul come sia possibile fare della musica interessante – in questo caso in chiave dance – anche in altre lingue, in questo caso l’albanese.

Enca

Fra l’altro è proprio con youtube che è questa ventunenne diventata celebre, con il suo primo brano “A po t’pelqen” che ha raggiunto in breve le 100mila visualizzazione, piuttosto insolito per un’artista albanese. Tutto questo dopo aver inizialmente cantato cover di grandi successi internazionali.

Per lei tanti singoli dal 2012 ad oggi ma ancora nessun album. L’ultimo brano è “Bow down”, con la partecipazione del rapper albanese Noizy. Ancora interessanti anche “Call me goddess“,che pure questo a dispetto del titolo è in realtà in gran parte in albanese. Per lei anche due partecipazioni ai grandi festival albanesi, Kenga Magijke e Top Fest. C’è da dire che sarebbe perfetta in chiave eurovisiva, ma è molto difficile che questo sound vinca un festival come il Kenges, che seleziona il brano albanese, dove si canta con l’orchestra.

 

0

Alla scoperta delle power ballad della polacca Lanberry

Lei si chiama Małgorzata Uściłowska, in arte Lanberry e arriva dalla Polonia. E’ un nome nuovo del panorama musicale europeo, che arriva di prepotenza nell’airplay con “Bunt“, un brano che ne conferma le ottime qualità di interprete e cantautrice. Produzione polacco-islandese,  è una power ballad decisamente interessante.

 Lanberry (foto Michał Leja)

Lanberry (foto Michał Leja)

Sound che strizza l’occhio alle produzioni anni 80 e all’elettropop, di lei si è accorta quasi subito una major che ha deciso di lanciarla in grande stile dopo alcuni di brani che hanno avuto un ottimo riscontro radiofonico, “ Kadzy moment” e “Podpalimy swiat“. Ma merita un ascolto anche “Piatek”.

Canta in polacco e questo sicuramente non l’aiuta per un eventuale debutto internazionale, ma a noi che siamo Euromusica invece piace molto che lo faccia perchè come sempre, sosteniamo che la lingua nella quale si canta non è poi così importante quando c’è della bella musica. Attualmente è al lavoro sul primo album.

0

Download e airplay (24/8/2016): Jonas Blue fa doppietta

Alan Walker si riprende la classifica dei brani europei più scaricati, mentre Kungs resta in testa a quella assoluta dell’airplay ma la novità è la doppietta messa a segno dal dj britannico Jonas Blue, che piazza ben due brani nella classifica delle produzioni europee più scaricate del Vecchio Continente.

Jonas Blue

I 10 BRANI PIU’ SCARICATI IN EUROPA

1.Cheap thrills- Sia ft Sean Paul
2.Can’t stop the feeling- Justin Timberlake
3.Faded – Alan Walker (NOR)
4.Duele el corazon – Enrique Iglesias ft Wisin (SPA)
5.This girl- Kungs & Cookin on 3 Burners (FRA)
6.I took a pill in Ibiza- Mike Posner
7.7 years – Lukas Graham (DAN)
8.Stressed out – Twenty one pilots
9.Hymn for the weekend – Coldplay & Beyoncè (GBR)
10.This is what you came for – Calvin Harris ft Rihanna (GBR)

I 10 BRANI EUROPEI PIU’ SCARICATI

1.Faded – Alan Walker (NOR)
2.Duele el corazon – Enrique Iglesias ft Wisin (SPA)
3.This girl- Kungs & Cookin on 3 Burners (FRA)
4.7 years – Lukas Graham (DAN)
5.Hymn for the weekend – Coldplay & Beyoncè (GBR)
6.This is what you came for – Calvin Harris ft Rihanna (GBR)
7.Fast Car- Jonas Blue ft Dakota (GBR/SWE)
8.Send my love (to your new lover) – Adele (GBR)
9.Perfect strangers – Jonas Blue ft JP Cooper (GBR)
10. Sing me to sleep – Alan Walker (GBR)

I 10 BRANI PIU’ SUONATI IN EUROPA

1.This girl- Kungs vs Cooking on 3 Burners (FRA)
2.Can’t stop the feeling- Justin Timberlake
3.Duele el corazon – Enrique Iglesias ft Wisin (SPA)
4.Cold water – Major Lazer ft Justin Bieber & Mo
5.Let me love you – DJ Snake ft Justin Bieber (FRA)
6.This is what you came for – Calvin Harris ft Rihanna (GBR)
7.Don’t be so shy -Imany (Work in progress) (FRA)
8.Sofia-Alvaro Soler (SPA)
9.Ain’t your mama – Jennifer Lopez
10. One Dance- Drake ft Wizkid & Kyla

I 10 BRANI EUROPEI PIU’ SUONATI

1.This girl- Kungs vs Cooking on 3 Burners (FRA)
2.Duele el corazon – Enrique Iglesias ft Wisin (SPA)
3.Let me love you – DJ Snake ft Justin Bieber (FRA)
4.This is what you came for – Calvin Harris ft Rihanna (GBR)
5.Don’t be so shy -Imany (Work in progress) (FRA)
6.Sofia- Alvaro Soler (SPA)
7.Perfect strangers – Jonas Blue (GBR)
8.Send my love (to your new lover) – Adele (GBR)
9.This one’s for you – David Guetta ft Zara Larsson (FRA/SWE)
10.Sing me to sleep- Alan Walker (NOR)

 

0

L’onda lunga di Imany: c’è “Clap your hands” mentre brilla ancora “Don’t be so shy”

E’ un momento d’oro per Imany Mladjao, la cantante francese originaria delle isole Comore che ormai da qualche mese sta spopolando nelle classifiche continentali con la versione remix del suo brano “Don’t be so shy” a cura dei dj russi Filatov & Karas. Il remix è diventato una hit internazionale in tutto il mondo in questo 2016, ma in realtà il percorso parte da più lontano visto che prima di sbarcare in Occidente era stato in testa alle classifiche dell’intero est europa per oltre tre mesi.

imany

E parliamo esattamente di un anno fa, agosto 2015, periodo in cui una etichetta bulgara, la CDeep lancia il colpo grosso che sale immediatamente in testa alle charts e non ne esce più. Ma in realtà il brano – la versione originale, non remixata – ormai ha quasi due anni, visto che uscì nel 2014 in Francia nella colonna sonora, composta dalla stessa Imany, del film “Sous les jupes des filles”.

Quella versione, denominata “Work in progress” è pure uscita in Europa in questo 2016 e in qualche paese ha anche raggiunto la vetta. Adesso, nel pieno della sua popolarità, Imany esce con “Silver lining” che è il primo inedito dopo due anni che fa parte di un nuovo lavoro, dal titolo “The wrong kind of war”. Il pezzo funziona, anche se l’impatto è diverso sia dalla sua hit, sia dall’esordio “You will never know” con cui venne in tour anche in Italia.