0

“Lieblingsmensch”, il debutto di Namika

L’Europa moderna è multetnica. Con buona pace di chi vorrebbe un colore solo e una razza sola in ogni paese. Namika è l’esempio più fulgido dell’Europa musicale che cresce. Nata in Germania da una famiglia marocchina, è in questi giorni in rotazione radiofonica con “Lieblingmensch” (la mia persona favorita), singolo molto interessante, estremamente orecchiabile.

Namika

Il brano ha fatto da traino al suo primo album “Nador“, fresco di uscita sotto la mitica etichetta Jive, oggi di proprietà della Sony. Cantautrice, cresciuta a Francoforte sul Meno, arriva a questa esperienza dopo una serie di eventi live che l’hanno fatta crescere artisticamente e per questo suo primo lavoro si affida ad uno dei team di produzione più importanti della Germania.

In concomitanza con il lancio dell’album ha preso parte al Bundesvision Song Contest, il concorso musicale fra i lander tedeschi, del quale abbiamo riferito giusto ieri, con il brano “Hellwach“, rappresentato la sua regione d’origine, l’Assia. Poche settimane fa era uscito anche un altro brano che prendeva un pò il nome da lei, vale a dire “Na-Mi-Ka”. Ma sul suo canale youtube ci sono molte cose da ascoltare, tutte notevoli.

 

0

Bundesvision Song Contest 2015, vince Mark Forster

Chiamatelo pure “L’Eurovision tedesco”, Sta di fatto che il Bundesvision Song Contest è da sempre una grande e bella vetrina per le nuove produzioni tedesche. Ideato da Stefan Raab, performer e talent scout, già capodelegazione tedesco (e conduttore) all’Eurovision, sul modello proprio della manifestazione europea, vede sfidarsi i 16 lander tedeschi, ciascuno con un artista e come all’ESC, il land che vince ospita l’anno dopo.

Mark Forster

L’edizione di quest’anno s’è svolta sabato sera alla OVB Arena di Brema, nell’omonima regione, dopo la vittoria dei Revolverheld l’anno scorso.  Ha vinto il nome più famoso in concorso, ovvero Mark Forster, oltre un milione e mezzo di copie vendute in carriera, recentemente primo in classifica con il suo duetto col rapper Sido, ma soprattutto vincitore di otto dischi di platino. “Bauch und kopf” porta il trofeo per la prima volta nella Renania Palatinato, la regione d’origine di Forster e soprattutto conferma l’ottimo appeal dell’artista sul pubblico.

Continue Reading

0

Alvaro Soler lancia “El mismo sol” negli Usa: duetto con Jennifer Lopez

Alvaro Soler non si ferma, ma raddoppia. Mentre in questi giorni è arrivato nelle radio di tutta Europa “Agosto“, il nuovo singolo tratto dall’album “Eterno Agosto”, del quale avevamo parlato proprio in apertura del mese che invece oggi si conclude, il cantante spagnolo è ormai in rampa di lancio. E’ pronto infatti il debutto sul mercato statunitense e per l’occasione ha messo in piedi un duetto niente male.

Soler

“El mismo sol” esce infatti negli Usa in versione bilingue inglese-spagnolo con la partecipazione nientemeno che di Jennifer Lopez. Grosso colpo per Alvaro Soler, che si affaccia in un mondo, quello della musica latina made in Usa sempre molto difficile e complesso da conquistare. Insieme con la canzone esce anche l’intero album, con le altre canzoni nelle versioni originali.

Triplo disco di platino in Italia, Soler sta lentamente conquistando le classifiche del resto d’Europa. Tutto questo restando praticamente sconosciuto nella sua Spagna, dove la hit che lo sta lanciando non è nemmeno entrata in classifica. Alcuni fan, quelli che seguono la musica europea a tutto tondo, però lo conoscono, tanto che nei giorni scorsi, intervistato da vari media, si era detto favorevole a rappresentare il suo Paese all’Eurovision. Chissà, magari potrebbe ripercorrere la stessa strada di Ruth Lorenzo, anche lei ignorata in patria prima della rassegna europea.

 

0

Campioni e canzoni: spopola in Svezia l’inno (ironico) a John Guidetti

Il calcio e la musica, uno stretto legame. Succede spesso, anzi sempre, in occasione di grandi eventi come i mondiali o gli europei di calcio che vengano composti inni ufficiali dei singoli paesi o dell’intera manifestazione (ricorderete “Un’estate italiana”, “La copa de la vida” o più recentemente “Waka Waka”). Molte sono le canzoni dedicate ai big del pallone, più rare quelle dedicate ai campioni in occasioni di singole imprese. Lo hanno fatto gli svedesi, con “Johnny G (The Guidetti Song)”, dedicata a John Guidetti.

John Guidetti

Direte voi: chi è John Guidetti e perché gli hanno dedicato una canzone? John  Alberto Fernando Andres Luigi Olof Guidetti, di origine italiane per parte di nonno, è il centravanti della nazionale svedese Under 21 di calcio fresca vincitrice del titolo europeo di categoria. Ora, non so se avete presente la portata della cosa: la Svezia, che vince l’Europeo di calcio. La Svezia. Quel paese che  non vince un trofeo per club dal 1987 (due coppe Uefa col Goteborg), dove si gioca per ovvi motivi meteorologici da aprile a ottobre, i cui migliori giocatori stanno tutti all’estero e i cui club faticano a passare il secondo turno delle coppe europee. Una squadra, quella dell’Under 21 svedese, fatta di ragazzi vogliosi di mettersi in evidenza per provare a staccare un contratto coi club che contano. Poco blasone, tanto impegno. Massimo risultato. Un po’ come le provinciali che un tempo da noi riuscivano a vincere lo Scudetto.

Continue Reading