0

“Uma questão de princípio”, l’album d’esordio dei D.A.M.A.

Dei D.A.M.A avevamo parlato tempo fa perchè erano balzati in testa alle classifiche portoghesi con il loro primo singolo “Luisa” e perchè avevano sfornato una serie di singoli interessantissimi. adesso questa nuovissima band di Lisbona ha dato alle stampe il primo lavoro “Uma questão de princípio”, schizzando direttamente al primo posto della classifica del loro paese.

D.A.M.A

“Az vezes” è il singolo estratto dall’album che ricalca in pieno lo stile leggero e cantabile che li ha caratterizzato sino ad ora, consentendogli di guadagnare il favore dei giovani lusitani, dell’airplay radiofonico e anche una serie di collaborazioni importanti che contibuiscono ad arricchire il loro breve ma importante curriculum. Una su tutte, quella con Mia Rose.

L’artista anglo-lusitana, nata dalla rete e diventata una delle cantautrici lusitane più interessanti (e che preferisce l’inglese) ha duettato con loro nel brano “Secret in silence” anche questo brano fresco e radiofonico. E meritano un ascolto anche “O maior” e “Na Na Na” Decisamente, se amate il pop leggero, da canticchiare, questi ragazzi ed il loro lavoro d’esordio. fanno per voi.

0

“Non sputarmi in faccia”, il nuovo singolo di Nada

Nada Malanima da Piombino è come il vino: più passa il tempo e più migliora. Il nuovo singolo “Non sputarmi in faccia”, una ballata pop rock che anticipa l’album in uscita nel 2016, restituisce al grande pubblico una Nada più vicina al mondo delle radio dopo che per tanti anni si era dedicata alla ricerca musicale e a sonorità decisamente più difficili e raffinate, delle quali avevamo riferito.

Nada copertina

A 62 anni Nada è fra gli artisti migliori del panorama italiano, una che ha saputo rinnovarsi e ha trovato nuove strade per restare sulla cresta dell’onda senza doversi troppo abbandonare alla riproposizione dei grandi successi e quando lo ha  fatto, ha saputo dar loro una veste nuova. Adesso rieccola, pronta anche a girare l’Italia e con un nuovo gruppo che suona in questo album.

“Non sputarmi in faccia” è il racconto degli aspetti crudi di una storia d’amore, che la cantante toscana veste di un abito nuovo, capace di attrarre chi lo ascolta per la prima volta e di sorprendere chi ormai l’aveva inserita su sonorità ben diverde. Tutto molto interessante.

0

The Voice of Italy 3- Riascoltiamo gli inediti dei finalisti (e non solo)

Archiviata l’edizione 2015 di The Voice of Italy, la terza della serie, che ha incoronato Fabio Curto portacolori del team Facchinetti, è il caso di dare un nuovo ascolto ai brani dei quattro artisti finalisti, ciascuno con una propria peculiarità. Colpisce sicuramente il fatto di avere in un talent italiano la presenza di un brano in parte in lingua francese ed uno di produzione in parte svedese. Nel solco di quanto fatto con X Factor, dunque  anche The Voice cerca di internazionalizzarsi per avvicinare maggiormente il pubblico acquirente di dischi.

The  Voice

THOMAS CHEVAL – Allons Danser

Il diciottenne italofrancese residente a Ferrara è coautore del brano insieme con Axell Pani, nipote di Mina.

Continue Reading

0

Fabio Curto vince la terza edizione di The Voice of Italy

Fabio Curto, 27 anni, cosentino di Acri trapiantato a Bologna, vince la terza edizione di The Voice of Italy, succedendo nell’albo d’oro ad Elhaida Dani e suor Cristina Scuccia. Successo dunque al primo tentativo per il team dei Facchinetti: una storia incredibile per questo ragazzo cantautore che prima di entrare nel talent show ha girato l’Europa dell’est e poi ha suonato per le strade di Bologna, guadagnandosi da vivere con la musica. Al secondo posto la molisana Roberta Carrese, del team Pelù.

Nel duello finale, Fabio Curto ha riproposto il suo cavallo di battaglia, ovvero “Hallelujah” di Leonard Cohen, poi riproposto fra gli altri da Jeff Buckley, mentre Roberta Carrese ha proposto “Amore che vieni, amore che vai” di Fabrizio De Andrè. Sotto, il resoconto della serata prima di questa sfida finale, poi riascoltiamo l’inedito “L’ultimo esame”, scritto insieme a L’Aura. Esame peraltro superato.

Fabio Curto

Continue Reading