0

Charts (26/3/2017): i Depeche Mode tengono testa ad Ed Sheeran

Mentre Ed Sheeran continua a dominare le classifiche, si fanno avanti a passo svelto i Depeche Mode, che stanno conquistando spazi e paesi col loro nuovo album “Spirit”. La storica band britannica segna un grande rientro nelle charts continentali: anche nel nostro Paese l’affetto è immutato e vale la vetta.

ALBANIA:Singoli: Yjet Nalt- Gjiko
Album: Rapsodët N’rap T’sotit -Mc Kresha & Lyrical Son
AUSTRIA: Singoli: Shape of you – Ed Sheeran
Album: ÷ [Divide]- Ed Sheeran
BELGIO- Singoli: Shape of you – Ed Sheeran (Fiandre)/ Shape of you – Ed Sheeran  (Vallonia)/Dream on- Amy Mac Donald (Germanofono)
Album: ÷ [Divide]- Ed Sheeran(Fiandre) /Spirit – Depeche Mode (Vallonia)
BULGARIA-Singoli:Shape of you – Ed Sheeran
CIPRO – Singoli: Shape of you – Ed Sheeran
CROAZIA- Singoli: Sve u meni se budi – Kedžo & Zsa Zsa (slavi)/ Chained to the rhytm – Katy Perry& Skip Marley (internazionali)
Album: Moderna zena- Jelena Rozga (slavi)/÷ [Divide]- Ed Sheeran (internazionali)
DANIMARCA- Singoli: Shape of you – Ed Sheeran
Album: ÷ [Divide]- Ed Sheeran
ESTONIA – Singoli: Shape of you – Ed Sheeran
FINLANDIA- Singoli: Shape of you – Ed Sheeran
Album: Halluden Highway – Haloo Helsinki
FRANCIA- Singoli: Shape of you – Ed Sheeran
Album Mission Enfoirés – Les enfoirés
GERMANIA –Singoli: Shape of you – Ed Sheeran
Album: ÷ [Divide]- Ed Sheeran
GRAN BRETAGNA- Singoli:Shape of you – Ed Sheeran
Album: ÷ [Divide]- Ed Sheeran
GRECIA- Singoli: Human- Rag ‘n bone Man
Album:  La La Land- Colonna Sonora Originale
IRLANDA- Singoli:Galway Girl – Ed Sheeran
Album: ÷ [Divide]- Ed Sheeran
ISLANDA- Singoli:Paper- Svala
Album: Enjoy -Mugison
ITALIA-Singoli: Despacito – Luis Fonsi & Daddy Yankee
Album: Spirit – Depeche Mode
LETTONIA- Singoli: Shape of you – Ed Sheeran
LITUANIA- Singoli:Something just like this – The Chainsmokers & Coldplay
LUSSEMBURGO- Singoli: Shape of you – Ed Sheeran
MALTA – Singoli:Something just like this – The Chainsmokers & Coldplay
NORVEGIA- Singoli:It ain’t me – Kygo ft Selena Gomez
Album: ÷ [Divide]- Ed Sheeran
PAESI BASSI- Singoli:Habiba – Boef
Album:Slaapketort- Boef
POLONIA- Singoli:Shape of you – Ed Sheeran
Album: ÷ [Divide]- Ed Sheeran
PORTOGALLO- Singoli:Despacito – Luis Fonsi ft Daddy Yankee
Album: Siempre mais – Tony Carreira
REPUBBLICA CECA- Singoli: Shape of you – Ed Sheeran
Album:÷ [Divide]- Ed Sheeran
ROMANIA- Singoli:Shape of you – Ed Sheeran
RUSSIA- Singoli: Shape of you – Ed Sheeran
SAN MARINO – Airplay: Occidentali’s Karma- Francesco Gabbani
SERBIA- Singoli: Beba iz neta- Nipke (Slavi)/Shape of you – Ed Sheeran (internazionali)
SLOVACCHIA- Singoli: Shape of you – Ed Sheeran
SLOVENIA- Singoli: Zazarim- Raiven  (nazionali)/Chained to the rhytm – Katy Perry& Skip Marley (internazionali)
SPAGNA- Singoli: Despacito – Luis Fonsi ft Daddy Yankee
Album:Lo niego todo- Joaquin Sabina
SVEZIA- Singoli: Shape of you – Ed Sheeran
Album:So good – Zara Larsson
SVIZZERA-Singoli:Shape of you – Ed Sheeran
Album:÷ [Divide]- Ed Sheeran
UCRAINA- Singoli: Rockabye – Clean Bandit ft  Seaan Paul & Anne Marie
UNGHERIA: Singoli: Shape of you – Ed Sheeran
Album: ÷ [Divide]- Ed Sheeran

0

Unite Unite Europe: la festa per i 60 anni del Trattato di Roma in 10 canzoni

Oggi è il 25 marzo e si celebrano i sessant’anni dal trattato di Roma, che istituì quella che allora era la Comunità Economica Europea e che poi nel 1992 diventerà Unione Europea, con una unione più stringente ancora. Noi celebriamo l’evento con 10 canzoni sull’Europa e gli europei. Buon ascolto e buon viaggio nella memoria.

Toto Cutugno- Insieme: 1992

L’inno europeo pop per eccellenza, che celebrava la nascita dell’Unione Europea come è oggi (col trattato di Maastrischt) e permise a Toto Cutugno di vincere l’edizione 1990 dell’Eurovision Song Contest del 1990, alla Vatroslav Lisinski Arena di Zagabria: “le nostre stelle, una bandiera sola: dammi una mano e vedrai si vola”. Per quelli come noi, che credono fortemente nell’Europa e nell’importanza di una Europa forte, è un brano che nel cuore. “Unite Unite Europe”.

2 Liam Reilly – Somewhere in Europe

Nella stessa edizione, semidimenticata, c’è anche questa ballata d’amore dell’altrettanto semidimenticato irlandese Liam Reilly. Giro d’Europa nel segno dell’innamoramento.

3 – Rosa Lopez – Europe’s living a celebration

La celebrazione della musica, ma anche dell’Europa. Rosa Lopez la cantava sul palco di Tallin nel 2002. Al di là del soggettivo valore del pezzo, un altro brano che celebra la forza e la bellezza di sentirsi cittadini di questo grande Paese multiculturale e multilingue che è l’Europa.

4 Monica Naranjo- Europa

Musica contro la guerra e musica anche contro chi vuole mettere uno contro l’altro. Monica Naranjo canta ricordando l’Europa ferita ma anche un’Europa che ha saputo risorgere, tornando grande. Un po’come la situazione attuale del continente.

5. Ultravox- New Europeans

Nel 1981 gli Ultravox, storico gruppo new wave inglese parlava di un altro fattore di grande unione per i giovani- e i vecchi europei – ovvero la musica elettronica che stava fortemente prendendo piede in quegli anni. E lo fanno alla loro maniera, a tutto ritmo

6. Roxy Music- A song for Europe

Brian Ferry e la sua band storica fanno un viaggio musicale attraverso alcuni dei posti più belli dell’Europa, spaziando dall’inglese, al latino, al francese.

7- Enrico Ruggeri- Sole d’Europa

Scritta appositamente per l’Eurovision 1993, Enrico Ruggeri dipinge una delle sue consuete storie d’amore, scaldata al sole caldo del vecchio continente.

8.  Kraftwerk- Trans Europe Express

Anno 1977, i tedeschi Kratwerk, pionieri della musica elettronica mondiale, sfornano questo particolarissimo pezzo “da viaggio”, nel quale si immagina un treno che  attraversa le varie località del vecchio Continente. Naturalmente tutto nello stile minimale della band.

9. Gianna Nannini – Ragazzo dell’Europa

L’Europa, ma anche gli Europei. In questo caso, quelli di sesso maschile, raccontati dalla sempre lucida penna di Gianna Nannini. Correva l’anno 1982.

10. European Female (in celebration of)- The Stranglres

Nello stesso anno usciva anche questo pezzo della band inglese dei The Stranglers, che raccontava alla sua maniera l’immagine della donna del vecchio Continente.

0

Ecco The Motans: il nome emergente della musica europea è moldavo

Lui si fa chiamare The Motans e arriva dalla Moldavia. Da youtube, dove ha cominciato a mettere le sue produzioni, in breve tempo è diventato uno dei nomi più interessanti del panorama musicale di lingua rumena, anche – ma non solo – per via delle importanti collaborazioni, come questa in  “Weekend“, dove duetta con Delia, una delle maggiori star attuali della Romania musicale.

Estremamente contemporaneo ed internazionale nelle sonorità benchè utilizzi appunto la lingua rumena. Dagli studi di economia alla musica, complice una chitarra e una società di produzione che ha creduto in lui e lo ha contattato su facebook, permettendogli di trovare spazio nel mercato musicale rumeno.

E c’è già chi l’ha messo in competizione con i Carla’s Dream gli altri moldavi di successo. Di certo, intanto è la conferma che la musica di qualità non è soltanto anglofona ma che anche all’est si fanno. produzioni assai interessanti. Qui invece “Versus”, anche questa merita.

 

0

“As I lay me down”, il nuovo singolo della svedese Wiktoria

Non è riuscita a staccare il biglietto per l’Eurovision Song Contest ma ancora una volta la sua canzone sta raccogliendo consensi in termini di vendite. La ventenne Wiktoria Johansson ci riporta indietro direttamente agli anni 90 con “As I lay me down”, che la conferma ottima interprete live, cosa non sempre così consueta negli artisti del Melodifestivalen, il concorso nazionale svedese, di alta qualità musicale, non sempre vocale.

Lanciata sei anni fa dal Lilla Melodifestivalen, il concorso per bambini, è poi entrata nell’ala protettiva di Anton Ewald ed è cresciuta molto dal punto di vista professionale. L’anno scorso, al suo primo tentativo di qualificazione, vinse comunque il disco d’oro per la bella “Save me”.

Adesso si ripropone con successo: qualche mese prima della sua seconda partecipazione era uscito anche “Unthink you”, altro bel brano, fresco e radiofonico.  Attualmente è ancora al lavoro sul suo primo album e nel frattempo ha preso parte anche alla colonna sonora di un cartone animato.