0

Non solo canzonette: l’Eurovision 2016 visto dagli outfits dei video

Le tradizioni vanno onorate. Così, anche quest’anno, Dove c’è Musica mi ha chiesto di valutare i concorrenti dell’Eurovision da un punto di vista meramente fashion. Io, sia chiaro, non lavoro nella moda. Anzi, sono tutto fuorchè un’esperta. Ma chi rinuncerebbe all’occasione di guardare una carrellata di video come fossero vetrine di un centro commerciale? Insomma, è divertente. Specie se lo fai in qualità di “ragazza più o meno qualunque”, svincolata dalle incombenze della terminologia specifica e dalla presunzione di infallibilità. Il che è anche un po’ un modo per dire: “non picchiatemi, vi prego, vi vi bi”.

Ma andiamo al sodo. Per giudicare mi sono basata sui clip presenti sul canale Youtube ufficiale della manifestazione ( i video ufficiali li trovate qui). Ciò che ho notato è, innanzitutto, una tendenza generale all’uso di scenografie e fondali con pattern geometrici. Poi, che l’Eurovision si conferma il Regno delle paillettes. La parziale giustificazione è che quest’anno -sigh- vanno pure di moda.

Lidia Isac

Quanto ai look femminili, Il bianco sembra essere il colore preferito per gli abiti, soprattutto nelle varianti lunghe. Le sneakers sono più frequenti del solito, e il collare “chocker” di metallo in stile anni ‘90 si auto-elegge a must have per gli accessori. Italia, Australia, Macedonia e Azerbaigian sono tra le meglio vestite; Germania e Malta si affrontano in una lotta senza esclusione di colpi per il peggior look. Gli uomini osano poco, e la scelta vincente resta per loro il total black. In molti casi, però, si riscontra la necessità di un parrucchiere. Russia, Irlanda e Inghilterra si contendono lo scettro dei migliori outfits. I peggiori vanno cercati invece tra Estonia, San Marino e Georgia. Ecco le pagelle.

Continue Reading

0

Charts: (1/5/2016): soltanto Sia tiene il passo di Alan Walker

Il mese di maggio offre come prima classifica ancora una volta un solo padrone, il dj anglo norvegese Alan Walker, sulla cui “Faded”, che ritroviamo sotto, mette la voce Iselin Solheim. Per lui ancora un primato in diversi paesi. Soltanto l’acquisto postumo di alcuni successi di Prince, recentemente scomparso e la solita Sia, ne frenano lo strapotere ingiro per l’Europa.

Sia

ALBANIA: Singoli:Dy tyma – Tuna
Album: Latina- Thalia
AUSTRIA: Singoli: Cheap thrills- Sia ft Sean Paul
Album:Wonach sieht dehn aus? – Nockhalm Quintett
BELGIO- Singoli: I took a pill on Ibiza – Mike Posner (Fiandre)/Faded – Alan Walker (Vallonia)/It just happens- Roxette (Germanofono)
Album: Lemonade- Beyoncè (Fiandre) /Colours -Puggy (Vallonia)
BULGARIA-Singoli: Don’t be so shy – Imany (Filatov & Karas rmx)
CIPRO – Singoli:Faded – Alan Walker
CROAZIA- Singoli: Onako ad oka – Gibonni (slavi)/I took a pill in Ibiza- Mike Posner (internazionali)
Album: Familija- Oliver & Gibonni (slavi)/The hope six demolition project – PJ Harvey  (internazionali)
DANIMARCA- Singoli: I won’t let you down -Christopher ft Bekuh Boom
Album:Closer – Christopher
ESTONIA – Singoli: Faded – Alan Walker
FINLANDIA- Singoli: Taytyy Jaksaa- Elastinen
Album:Ydhessa- Robin
FRANCIA- Singoli: Purple rain- Prince and The Revolution
Album: Renaud- Renaud
GERMANIA –Singoli:Cheap thrills- Sia ft Sean Paul
Album:Seelenbeben – Andrea berg
GRAN BRETAGNA- Singoli:One Dance – Drake ft Wizkid & Kyla
Album: Lemonade- Beyoncè
GRECIA- Singoli: Trelokomeio – Pamos Kiamos
Album: Thema Xronou- Yannis Ploutarchos
IRLANDA- Singoli:Cheap thrills- Sia ft Sean Paul
Album: Lemonade- Beyoncè
ISLANDA- Singoli: Dönsum eins og hálfvitar- Fridrik Dor
Album: Kaleo- Kaleo
ITALIA-Singoli: Faded – Alan Walker
Album: Una somma di piccole cose – Niccolò Fabi
LETTONIA- Singoli: Hymn for the weekend – Coldplay ft Beyoncè
LITUANIA- Singoli: Faded – Alan Walker
LUSSEMBURGO- Singoli: Purple rain- Prince and The Revolution
MALTA – Singoli:One Dance – Drake ft Wizkid & Kyla
NORVEGIA- Singoli:No money – Galantis
Album:Lemonade – Beyoncè
PAESI BASSI- Singoli:One Dance – Drake ft Wizkid & Kyla
Album: Lemonade – Beyoncè
POLONIA- Singoli:Hymn for the weekend – Coldplay ft Rihanna
Album: How big how blue how beutiful- Florence + The Machine
PORTOGALLO- Singoli: Faded- Alan Walker
Album: Capitão Fausto têm os dias contados- Capitão Fausto
REPUBBLICA CECA- Singoli: Faded – Alan Walker
Album:Hana- Lucie Bila
ROMANIA- Singoli: Don’t be so shy – Imany (Filatov & Karas rmx)
RUSSIA- Singoli: P’yanoye solntse- Alekseev
SERBIA- Singoli: Samo za ljubav – Danijel Kajmakoski (Slavi)/Cheap thrills- Sia ft Sean Paul (internazionali)
SLOVACCHIA- Singoli:I took a pill in Ibiza – Mike Posner
SLOVENIA- Singoli:  Doktan se me – Manouche (nazionali)/ Best fake smile- James Bay (internazionali)
SPAGNA- Singoli:Cheap thrills- Sia ft Sean Paul
Album: Jo competeixo-Manel
SVEZIA- Singoli: One dance- WDrake ft Wixkid & Kyla
Album:A perfect wordl- Takida
SVIZZERA-Singoli:Faded- Alan Walker
Album: Kryptonit – Manilio
UCRAINA- Singoli: Umamy – Popap I nastia
UNGHERIA: Singoli: Faded- Alan Walker
Album: Varasszavas- Kowalski Meg a vega

0

Alle 15 su Rai 3 l’edizione 2016 del Concerto del 1. Maggio: tutti gli ospiti

Tradizionale appuntamento oggi pomeriggio con il Concerto del 1. Maggio organizzato dai sindacati confederali Cgil-Cisl e Uil a Piazza San Giovanni in Laterano a Roma. Tema: “Più valore al lavoro: contrattazione occupazione pensioni”. A condurre l’evento quest’anno saranno Luca Barbarossa e Mariolina Simone: la copertura televisiva su Rai 3 (e sul canale 501 Rai HD) sarà massimo. Dalle 15 a mezzanotte, musica non stop, a parte una pausa per il TG3. Dalle 15 alle 16 anteprima, poi prima parte fino alle 18.55, quindi appunto la pausa e ripresa: dalle 20 alle 21. la seconda parte e dalle 21.05 alle 24 la terza e ultima parte. Diretta radiofonico su Radio 2 e in streaming su www.primomaggio.rai.it. Interventi satirici del gruppo del sito Lercio. Di seguito, l’elenco degli artisti che vedremo esibirsi:

Primo Maggio

Skunk Anansie, Max Gazzè, Vinicio Capossela con I Calexico, Asian Dub Foundation, Salmo, Marlene Kuntz, Tiromancino, Fabrizio Moro, Gianluca Grignani, Coez, Bugo, Dubioza Kolektiv, Tullio De Piscopo, Raiz Mesolella Rossi, Gary Dourdan Feat. Nina Zilli, Nada con A Toys Orchestra, Perturbazione Feat. Andrea Mirò, Bandabardò con Gaudats Junk Band, Mau Mau, Ambrogio Sparagna, Peppe Barra, Rezophonic, Modena City Ramblers & Fanfara Di Tirana, Eugenio Bennato, Maldestro, Thegiornalisti, Orchestra Operaia per Remo Remotti con Petra Magoni, Massimiliano Bruno, Stefano Fresi, Max Paiella, Anna Foglietta, Michela Andreozzi e Carlotta Natoli, Enzo Avitabile, Tony Canto Con Faisal Taher, Miele, Il Parto Delle Nuvole Pesanti, Med Free Orkestra con Roberto Angelini e Matteo Gabbianelli (dei Kutso), Blebla e Santino Cardamone.

La manifestazione sarà anche l’occasione per concludere l’evento 1MNext, del quale avevamo parlato: si esibiranno le tre band finaliste:  La Banda del Pozzo (di Barcellona Pozzo di Gotto), Banda Rulli Frulli (di Finale Emilia) e il geometra Mangoni (di Pistoia). Il vincitore sarà proclamato nel corso della serata.

0

“80 millionen” (e altri brani): alla scoperta di Max Giesinger

Andiamo alla scoperta di un artista interessante, che nella sua terra natale, la Germania sta adesso trovando la sua dimensione dopo un paio di anni di anticamera: “80 millionen” è il nuovo singolo di Max Giesinger, lanciato ben cinque anni fa da The Voice of Germany, dove giunse quarto nella squadra di Xavier Naidoo. Tre anni per il primo lavoro, lanciato però tramite crwodfunding.

Giesinger

Il vero debutto è arrivato quest’anno con “Der Junge, der rennt“, del quale questo brano esce appunto come primo brano. Debutto tiepido per questo cantautore di Karlsruhe, ma le radio hanno cominciato a passare con buona frequenza questa canzone. Nel video fra l’altro compare una top model che ha il suo stesso cognome, Stefanie Giesinger, ma che non le è parente.

Diverse sue buone cose sono uscite sulla rete, a cominciare da “Fur immer”, sicuramente più  melodica, ma altrettanto interessante e che fa parte del lavoro precedente, come “Irgendwas mit L” e “Kalifornien“. per lui anche un buon esordio nelle classifiche austriache e svizzere.