0

Jean Michel Jarre torna e duetta con Little Boots

Torna Jean Michel Jarre e lo fa alla grande. Alle giovani generazioni questo nome dice poco, ma in realtà a quasi 70 anni il compositore francese è uno dei nomi più celebri, forse il più celebre, fra coloro che hanno lanciato in Europa la musica elettronica. Diciotto album all’attivo, compreso “Electronica 1: The Time Machine”, in uscita in contemporanea mondiale il 16 ottobre.

Jean Michel Jarre

Il lancio dell’album è affidato ad un singolo dal sapore decisamente anni 80 in cui Jarre affida la parte vocale a Little Boots, uno dei nomi emergenti dell’elettropop europeo, della quale avevamo parlato poco tempo fa: “If” è un brano decisamente vintage, che cattura l’ascoltatore e lo trasporta in questa magica atmosfera a metà fra il dream pop e la new wave dura e pura.

Ottanta milioni di dischi venduti in carriera ed una marea di riconoscimenti in giro per il mondo, Jarre torna a proporre un disco nuovo dopo otto anni di silenzio e per farlo si affida a collaborazioni importanti, come quella coi Tangerine Dream, giganti del kraturock alle soglie dei 50 anni di carriera: “Zero gravity” è l’altro singolo di lancio, l’ultimo a cui ha lavorato il leader della band tedesca Edgar Froese, recentemente scomparso. Notevole anche la collaborazione con il dj olandese Armin Van Buuren in “Stardust”.

0

Download e airplay (30/8/2015): sale in vetta Calvin Harris. E Alvaro Soler…

Alvaro SolerCambio al vertice della classifica dei singoli europei più scaricati: da questa settimana infatti lo scettro di re passa nelle mani del dj scozzese Calvin Harris che porta in alto “How deep is you love”, con in voce il trio dance dei Disciples. Quattro minuti da ascoltare a tutto volume, che confermano l’ottimo appeal con le classifiche ed il mercato di Calvin Harris.

La classifica assoluta di vendite parla ancora americano con “Lean on”, che vede Major Lazer collaborare con il francese DJ Snake e la cantante danese Mo in voce. L’ingresso in top 10 più clamoroso, fra i tanti della settimana, è per “El mismo sol” di Alvaro Soler che dopo aver venduto praticamente solo in Italia e Svizzera ora comincia a vendere anche altrove e scala posizioni. Sotto, il brano di Calvin Harris e le charts scorporate.

Continue Reading

0

“Lieblingsmensch”, il debutto di Namika

L’Europa moderna è multetnica. Con buona pace di chi vorrebbe un colore solo e una razza sola in ogni paese. Namika è l’esempio più fulgido dell’Europa musicale che cresce. Nata in Germania da una famiglia marocchina, è in questi giorni in rotazione radiofonica con “Lieblingmensch” (la mia persona favorita), singolo molto interessante, estremamente orecchiabile.

Namika

Il brano ha fatto da traino al suo primo album “Nador“, fresco di uscita sotto la mitica etichetta Jive, oggi di proprietà della Sony. Cantautrice, cresciuta a Francoforte sul Meno, arriva a questa esperienza dopo una serie di eventi live che l’hanno fatta crescere artisticamente e per questo suo primo lavoro si affida ad uno dei team di produzione più importanti della Germania.

In concomitanza con il lancio dell’album ha preso parte al Bundesvision Song Contest, il concorso musicale fra i lander tedeschi, del quale abbiamo riferito giusto ieri, con il brano “Hellwach“, rappresentato la sua regione d’origine, l’Assia. Poche settimane fa era uscito anche un altro brano che prendeva un pò il nome da lei, vale a dire “Na-Mi-Ka”. Ma sul suo canale youtube ci sono molte cose da ascoltare, tutte notevoli.

 

0

Bundesvision Song Contest 2015, vince Mark Forster

Chiamatelo pure “L’Eurovision tedesco”, Sta di fatto che il Bundesvision Song Contest è da sempre una grande e bella vetrina per le nuove produzioni tedesche. Ideato da Stefan Raab, performer e talent scout, già capodelegazione tedesco (e conduttore) all’Eurovision, sul modello proprio della manifestazione europea, vede sfidarsi i 16 lander tedeschi, ciascuno con un artista e come all’ESC, il land che vince ospita l’anno dopo.

Mark Forster

L’edizione di quest’anno s’è svolta sabato sera alla OVB Arena di Brema, nell’omonima regione, dopo la vittoria dei Revolverheld l’anno scorso.  Ha vinto il nome più famoso in concorso, ovvero Mark Forster, oltre un milione e mezzo di copie vendute in carriera, recentemente primo in classifica con il suo duetto col rapper Sido, ma soprattutto vincitore di otto dischi di platino. “Bauch und kopf” porta il trofeo per la prima volta nella Renania Palatinato, la regione d’origine di Forster e soprattutto conferma l’ottimo appeal dell’artista sul pubblico.

Continue Reading