0

Battiti Live 2016: il racconto della tappa di Lecce

Comincia ufficialmente da una Piazza Sant’Oronzo di Lecce gremita l’edizione 2016 di Battiti Live, il tour musicale organizzato da Radionorba. Alan Palmieri introduce l’anteprima ricordando la tragedia ferroviaria della scorsa settimana che ha portato al rinvio della prima tappa, dedicando questo avvio posticipato alle famiglie delle vittime e alle vittime stesse. Bianca Guaccero, la nuova partner, entra sulle note di “Why don’t you do right?”, che introduceva Jessica Rabbit nel celebre film.

Dolcenera

Comincia Dolcenera, di Galatina (una delle due che giocano in casa in questa prima tappa), col pezzo di Sanremo, “Ora o mai più”, sempre molto difficile all’ascolto ma di qualità. Davvero una scelta coraggiosa, quella di averlo portato al Festival Canta live, alla grande come sempre. Segue il pezzo del Sanremo precedente, “Ci vediamo a casa”, che cantato a casa, appunto, ha un valore aggiunto. Quindi, ecco “100mila watt”. Poco da dire, l’artista salentina difficilmente delude. Grande protagonista del palcoscenico.

Giovanni Caccamo al pianoforte, canta “Via da qui”, la canzone con cui ha vinto le Nuove Proposte di Sanremo 2015. in una versione solista. Il pubblico canta con lui, nonostante come l’anno scorso, l’accoglienza sia stata un po’ freddina. Poi entra la base per “Ritornerò da te”, lui canta così così. Emis Killa e “Non era vero”. Il rapper è indubbiamente un personaggio capace di catalizzare l’attenzione del pubblico, il pezzo è un po’ così. Sicuramente meglio (ma poco) “Cult“, il nuovo singolo.

Bianca Guaccero in versione ballerina e dj alla ripresa dopo la prima pausa. Max Pezzali canta in playback “Due anime”, il nuovo singolo. Poi “singalong” e comeback ai tempi degli 883 con “Sei un mito“. Poi a fine esibizione il pubblico chiama in coro “Come mai” ed “Eccoti” e lui risponde acappella. “L’ultima festa” di Cosmo, una delle novità di questa estate introduce Annalisa, bella come il sole e live (anche se su base), che comincia con “Una finestra fra le stelle” e poi passa a “Splende“. Infine il nuovo singolo, “Se avessi un cuore” in playback: decisamente un pezzo che segna la sua maturazione artistica, ora che si è svincolata dalle canzoni di Kekko dei Modà, che pure lei valorizzava.

Annalisa

Altro stop  e rientro di nuovo con la Guaccero in consolle. Poi tocca a “Venerdì“, il nuovo singolo di Baby K che è decisamente meno forte di quello che l’ha lanciata nel mainstream dopo tanta gavetta. La sua band è vestita come lei e lei è sempre bellissima. “Light it up” è in playback, giocoforza visto che prevede la presenza dell’assente Major Lazer. Poi appunto un assaggio di “Roma-Bangkok” che è il testimone per il mini-concerto di Giusy Ferreri, fresca di disco d’oro per l’album “Hit“: subito “Volevo te”, poi “Il mare immenso”, il nuovo “Come un’ora fa” e il superclassico “Non ti scordar mai di me“. Live fatica parecchio, ma lo alterna con il playback.

Poi tocca all’inglese Ashton Merrygold, con una delle hit dell’estate, “Get stupid“: passerella in playback, poco da dire. A seguire “Un’altra vita”, il pezzo scritto da Fabrizio Moro per Elodie che poi canta “Amore avrai”, decisamente migliore. Tutto in playback. Come i Dear Jack, che partono con “La storia infinita” e poi lanciano live “Mezzo respiro”, il pezzo di Sanremo. E purtroppo Leiner Riflessi è ancora quello di Sanremo.

Pubblico femminile in delirio, che su invito di Lorenzo Cantarini canta col gruppo acappella il ritornello della canzone festivaliera. Chiusura affidata all’altra salentina, nativa di Galatina ma cresciuta a Lecce Alessandra Amoroso. “Immobile” live, insieme a tutto il pubblico in coro, a cui lei poi fa cantare da solo il ritornello. Stessa cosa con “Comunque andare”. Personalmente non amo questo genere di canzoni, nè il suo stile urlato, ma c’è da dire che lei non sbaglia una nota. Il calore della piazza è evidentissimo,  ma come l’artista stessa sottolinea dopo aver cantato, la casa di famiglia è proprio a pochi chilometri in linea d’aria dalla piazza dove sta cantando. “Vivere a colori”, ancora volta in coro, chiude la prima serata.  Appuntamento a domenica prossima da San Severo.

0

Battiti Live 2016: dopo il lutto, stasera si parte da Lecce. Ecco il cast e come seguire l’evento

Dopo l’annullamento della partenza da Bisceglie, in segno di lutto per le vittime dell’incidente fra treni in Puglia, stasera alle 21 comincia ufficialmente Battiti Live 2016, la grande manifestazione musicale organizzata da Radionorba, la più grande radio del Sud. A condurre l’evento da Piazza Sant’Oronzo di Lecce,  con il direttore artistico di Radionorba Alan Palmieri, ci sarà l’attrice e cantante pugliese Bianca Guaccero. 

Battiti Live

 Grande nome per la regia televisiva, Giovanni Caccamo, con un’esperienza ultradecennale in Rai, già vincitore di numerosi premi e che, nell’ultimo anno, giusto per citare qualche esempio, ha curato la regia dello show di Andrea Bocelli, di “Una voce per Padre Pio” e dei “Nastri D’Argento” su Rai 1.

Il cast di stasera vedrà esibirsi sul palco Giusy Ferreri, Baby K, Emis Killa, Annalisa,Giovanni Caccamo, Cosmo, Dolcenera, Elodie Di Patrizi , Aston Merrygold, Max Pezzali, Dear Jack, Alessandra Amoroso

Dopo Lecce, le tappe saranno: a San Severo (31 luglio); poi Bari (7 agosto) e il gran finale a Matera (14 agosto), Capitale della Cultura 2019, nella straordinaria cornice di piazza Castello. Matera potrebbe però non essere l’ultima tappa: sembra infatti che la tappa di Bisceglie possa essere recuperata in coda il 21 agosto: almeno così scriveva sul suo profilo facebook uno dei previsti ospiti di quella tappa, Francesco Gabbani.

IL CAST DELLE TAPPE -In tutto una cinquantina gli artisti che si alterneranno nelle tappe.Fra questi: J-Ax,Fedez,Francesco Renga,Alessandra Amoroso, Aston Merrygold,Gigi D’Alessio, Francesca Michielin, Emis Killa, Luca Carboni, Max Pezzali, Giusy Ferreri, Baby K, Jake la Furia dei Club Dogo, Enrico Ruggeri, The Kolors, Giovanni Caccamo, Nesli, Annalisa Scarrone, LP, Arisa, Dolcenera, Dj Katch, Noemi, Marco Carta, Lorenzo Fragola, Tiromancino, Anna Tatangelo, Dear Jack. Poi grande spazio ai giovani: il vincitore di “Sanremo Giovani” Francesco Gabbani, il vincitore di “XFactor” Giosada, il vincitore di “Amici” Sergio Sylvestre e ancora, Elodie, Benji e Fede, Chiara Grispo, Livio Cori, Cosmo, Fabio Rovazzi, Briga, Irama, Boomdabash e altri ancora in via di definizione.

INIZIATIVE – Nelle città delle province che ospiteranno lo spettacolo sarà distribuito gratuitamente in abbinamento con “La Gazzetta del Mezzogiorno” (media partner dell’evento) il Battiti Magazine, diretto daMaurizio Angelillo, direttore di Radionorba Notizie, che conterrà articoli e interviste esclusive agli ospiti del tour e ad altri grandi personaggi della musica, immagini sulle precedenti edizioni, curiosità, rubriche e tanto altri.

Iscrivendosi sul sito ufficiale (compilando questo modulo) sarà inoltre possibile vincere dei posti nel backstage: un fortunato sarà estratto in tempo reale.

COME SEGUIRE L’EVENTO

In Puglia: la cosa migliore, se siete da quelle parti, è andare live in piazza. Diversamente, potete sintonizzarvi su Radionorba o accendere la tv su Telenorba (canale 10 del digitale terrestre).

In tutta Italia: potete seguire l’evento in streaming sul sito di Radionorba (cliccare su tv), oppure su www.norbaonline.it.  oppure sintonizzarvi sul canale 730 di Sky su Radionorba TV

0

Charts (24/7/2016): Il ritorno (in testa) degli album dell’anno scorso…

Clamorose classifiche europee in questa settimana che ripescano dal dimenticatoio tre album passati e li riportano in classifica, tutti e tre al primo posto: in Italia “Eterno agosto” di Alvaro Soler, inosservato nel 2015, rilanciato in edizione deluxe con due inediti e un pò di roba già sentita nel primo repackaging (sic!). Michal Szpak rilancia l’album “Byle Byc soba”, dal quale abbiamo estratto il brano dell’Eurovision. “Chaleur humaine” di Christine and the queens è vecchio di due anni, ma in realtà in Regno Unito e in Irlanda è uscito solo a giugno: primato nell’isola del Trifoglio.

Soler

Continue Reading

0

“Un giorno memorabile”, il nuovo singolo dei Toromeccanica

Torniamo a parlare di una band che ci piace tantissimo per le sue sonorità piene e per i testi non scontati, i salentini Toromeccanica. “Un giorno memorabile” è il nuovo singolo, l’ultimo estratto da “L’innocenza dei trent’anni”, del quale avevamo già parlato in occasione de “L’estate di Hubner”. Facemmo la loro conoscenza in occasione dell’esordio  con “L’amore ai tempi della crisi” e successivamente per “Desisti“, entrambi tratti dal primo lavoro.

Toromeccanica

La loro musuca vive di una sperimentazione a 360 gradi e porta la band ad abbracciare i più disparati stili musicali. Unico filo conduttore di questa miscela di colori è l’attenzione maniacale nella stesura dei testi, elaborati in modo da esprimere, anche tramite l’utilizzo di termini desueti, concetti nuovi e nuove forme di comunicazione. Su tutto una massiccia dose di autoironia. “Ironizzare e non prendere sempre tutto sul serio”, questa la filosofia della band che ritroviamo nei brani, insieme a quell’alito di libera espressione senza troppi tabù nel trattare tematiche diverse.

 Nel 2009 firmano con la Rusty Records, e presentano alle radio il singolo “Bungalow”, premio della critica al Festival Show 2009. Il singolo è stato un vero e proprio tormentone estivo, soprattutto nel Salento, terra di origine della band, e il video del brano ha raggiunto in breve tempo oltre le centomila visualizzazioni su Youtube. Poi il citato primo album “Star system” e il lancio definitivo. Dopo due album, oggi sono senz’altro una delle realtà più interessanti del panorama indipendente italiano-