0

“Last days of dancing”, l’esordio super di Maja Francis

Novità dalla Svezia. Paese prolifico musicalmente, quasi sempre con prodotti di qualità. E questa power ballad non si smentisce. “Last days of dancing” è il debutto sul mercato internazionale di Maja Francis, nata appunto in Scandinavia, ma cresciuta artisticamente negli Stati Uniti, dove ha fatto parte di un gruppo country e si è perfezionata a livello musicale.

Maja Francis

Una voce potente, simile a quella di Kate Bush, ma che si proietta all’interno di sonorità synth pop, tornate di gran moda in questi anni. Cantautrice, per questo singolo d’esordio collabora perà con un personaggio di prim’ordine del pop scandinavo come l’italo-svedese Veronica Maggio, coautrice insieme alla Francis a Petter Winnberg ed a  David Axelsson.

Il tutto crea un’atmosfera quasi magica: “Sognare ad occhi aperti è il mio super potere – dice l’artista – Mi prendo il tempo per scrivere le canzoni e lo faccio mentre tutto il mondo gira velocemente, quando passano i carri armati o semplicemente per mettere un vestito bello in una giornata grigia“. E la canzone d’esordio rispecchia perfettamente questa visione del mondo.

0

Saremo al Centro, quindicesima edizione: da lunedì via alle iscrizioni

Nonostante il ritardo e le difficoltà, loro ci sono sempre. I ragazzi di Saremo al Centro ripartono, con la quindicesima edizione del concorso nazionale omonimo. Questa mattina si è svolta la conferenza stampa di presentazione dell’evento, che parte ufficialmente dopodomani, 30 marzo, con il via alle iscrizioni. L’evento, che quest’anno ha per tema ““#musicascomoda”, è promosso dall’associazione diocesana “Saremo al Centro” dell’Archidiocesi di Perugia-Città della Pieve, in collaborazione con le associazioni di Ponte San Giovanni, la più grande frazione del Comune di Perugia.

Saremo al centro

Anche stavolta, la location della presentazione è particolare, diremmo particolarmente scomoda: le logge di braccio della Cattedrale di San Lorenzo a Perugia, in pratica la terrazza che dal Duomo si affaccia sulla centralissima Piazza IV Novembre. “La musica è certamente uno svago, una perfetta colonna sonora per meglio godere dei propri momenti di relax o delle lunghe notti in discoteca – spiegano i promotori –. Ma la musica può essere anche voce, grido, impeto ad urlare la propria indignazione, di confessare ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, o semplicemente di esprimere quello che si desidera, a prescindere da quelli che sono i giudizi dell’alterità. In questo caso la musica diviene scomoda. Basti pensare al potere catartico che aveva il Jazz nel contesto dei campi di lavoro schiavisti, o al forte significato che assumeva il più recente Punk all’interno delle proteste giovanili, e subito si avrà un chiaro esempio di ciò che il tema “#musicascomoda” vorrebbe trasmettere. L’hashtag a incipit del tema sottolinea il forte carattere social della XV edizione di “Saremo al Centro”, con le selezioni degli artisti che non saranno più realizzate all’interno delle solite serate pub, ma direttamente in studio di registrazione e caricate su “Facebook”, così che chiunque potrà andare a votare il proprio artista preferito e corroborare quello che sarà il voto della giuria nella scelta dei partecipanti alle finali di giugno“.

Continue Reading

0

“Six Minutes Cigarette”, il nuovo singolo di Edo Sparks (The Voice 3)

Appena entrato a The Voice of Italy 3, Edoardo Esposito, in arte Edo Sparks si presenta subito al grande pubblico con “Six minutes cigarette”, il nuovo singolo.  Il brano è disponibile su iTunes, Spotify, Google Play, Amazon e su tutte le principali piattaforme di distribuzione di musica elettronica. Sarà disponibile anche su Bandcamp.com, un sito che permette di scaricare un brano gratuitamente oppure consente all’ascoltatore di decidere se e quanto pagare.

Edo Sparks

 “Six Minutes Cigarette” anticipa l’uscita di nuovi inediti che arriveranno nei prossimi mesi e che saranno pubblicati periodicamente, per poi essere raccolti in un unico album. “Il brano potrebbe sembrare ispirato alla famosa pausa sigaretta – spiega Edo Sparks – ma in realtà il testo parla di un aspetto della vita ben preciso, dopo il quale spesso ci sta bene una bella sigaretta… Non voglio svelare nient’altro, ascoltatela!”. Il brano sarà proposto in anteprima domani  durante il live al locale “Acilia Diner”, in Via di Acilia, 78 nell’omonimo quartiere del X Municipio di Roma. Dalle ore 21, Edo Sparks suonerà live e riproporrà anche alcune delle sue cover di maggior successo.

Continue Reading

0

ECHO Awards 2015: doppietta per Oonagh, figlia di un italiano

C’è anche un pezzo d’Italia fra i vincitori degli ECHO Awards 2015, gli oscar della musica teutonica, il premio musicale europeo di maggiore importanza dopo i Brit Awards. Si tratta di Oonagh, all’anagrafe Senta Sofia Delliponti, nata in Germania da mamma bulgara e padre italiano. Figlia d’arte (la mamma insegna musica, mentre il padre è pizzaiolo), ha vinto il premio come miglior artista tedesca donna dell’anno e quella come miglior esordiente nazionale. La 25enne di Wolfsburg, il cui nome d’arte è una trascrizione gaelica del termine “Una“, raccoglie il successo dell’album d’esordio, che porta il suo nome, trascinato dal singolo “Gäa“, un etno pop le cui strofe sono cantate in tedesco ed il ritornello nell’immaginaria lingua Quenya, lanciata dai romanzi di JR Tolkien.

Oonagh

Sonorità dunque che rimandano agli elfi, alle Terre di Mezzo e al mondo celtico. Battute Alexa Feser, nome emergente della musica tedesca, della quale avevamo parlato, Ina Muller, Annette Louisan e Y’Akoto nella sezione artista femminile e Andreas Kummert, Radio Doria, Robin Schulz e Majoe in quella degli esordienti. Non ce l’hanno fatta invece nella sezione volksmusik gli altri italiani, i sudtirolesi Kasterlruther Spatzen, in passato 13 volte vincitori del premio: successo (prevedibile, peraltro) per l’austriaco Andreas Gabalier.

Continue Reading