0

Battiti Live 2016: dopo il lutto, stasera si parte da Lecce. Ecco il cast e come seguire l’evento

Dopo l’annullamento della partenza da Bisceglie, in segno di lutto per le vittime dell’incidente fra treni in Puglia, stasera alle 21 comincia ufficialmente Battiti Live 2016, la grande manifestazione musicale organizzata da Radionorba, la più grande radio del Sud. A condurre l’evento da Piazza Sant’Oronzo di Lecce,  con il direttore artistico di Radionorba Alan Palmieri, ci sarà l’attrice e cantante pugliese Bianca Guaccero. 

Battiti Live

 Grande nome per la regia televisiva, Giovanni Caccamo, con un’esperienza ultradecennale in Rai, già vincitore di numerosi premi e che, nell’ultimo anno, giusto per citare qualche esempio, ha curato la regia dello show di Andrea Bocelli, di “Una voce per Padre Pio” e dei “Nastri D’Argento” su Rai 1.

Il cast di stasera vedrà esibirsi sul palco Giusy Ferreri, Baby K, Emis Killa, Annalisa,Giovanni Caccamo, Cosmo, Dolcenera, Elodie Di Patrizi , Aston Merrygold, Max Pezzali, Dear Jack, Alessandra Amoroso

Dopo Lecce, le tappe saranno: a San Severo (31 luglio); poi Bari (7 agosto) e il gran finale a Matera (14 agosto), Capitale della Cultura 2019, nella straordinaria cornice di piazza Castello. Matera potrebbe però non essere l’ultima tappa: sembra infatti che la tappa di Bisceglie possa essere recuperata in coda il 21 agosto: almeno così scriveva sul suo profilo facebook uno dei previsti ospiti di quella tappa, Francesco Gabbani.

IL CAST DELLE TAPPE -In tutto una cinquantina gli artisti che si alterneranno nelle tappe.Fra questi: J-Ax,Fedez,Francesco Renga,Alessandra Amoroso, Aston Merrygold,Gigi D’Alessio, Francesca Michielin, Emis Killa, Luca Carboni, Max Pezzali, Giusy Ferreri, Baby K, Jake la Furia dei Club Dogo, Enrico Ruggeri, The Kolors, Giovanni Caccamo, Nesli, Annalisa Scarrone, LP, Arisa, Dolcenera, Dj Katch, Noemi, Marco Carta, Lorenzo Fragola, Tiromancino, Anna Tatangelo, Dear Jack. Poi grande spazio ai giovani: il vincitore di “Sanremo Giovani” Francesco Gabbani, il vincitore di “XFactor” Giosada, il vincitore di “Amici” Sergio Sylvestre e ancora, Elodie, Benji e Fede, Chiara Grispo, Livio Cori, Cosmo, Fabio Rovazzi, Briga, Irama, Boomdabash e altri ancora in via di definizione.

INIZIATIVE – Nelle città delle province che ospiteranno lo spettacolo sarà distribuito gratuitamente in abbinamento con “La Gazzetta del Mezzogiorno” (media partner dell’evento) il Battiti Magazine, diretto daMaurizio Angelillo, direttore di Radionorba Notizie, che conterrà articoli e interviste esclusive agli ospiti del tour e ad altri grandi personaggi della musica, immagini sulle precedenti edizioni, curiosità, rubriche e tanto altri.

Iscrivendosi sul sito ufficiale (compilando questo modulo) sarà inoltre possibile vincere dei posti nel backstage: un fortunato sarà estratto in tempo reale.

COME SEGUIRE L’EVENTO

In Puglia: la cosa migliore, se siete da quelle parti, è andare live in piazza. Diversamente, potete sintonizzarvi su Radionorba o accendere la tv su Telenorba (canale 10 del digitale terrestre).

In tutta Italia: potete seguire l’evento in streaming sul sito di Radionorba (cliccare su tv), oppure su www.norbaonline.it.  oppure sintonizzarvi sul canale 730 di Sky su Radionorba TV

0

Charts (24/7/2016): Il ritorno (in testa) degli album dell’anno scorso…

Clamorose classifiche europee in questa settimana che ripescano dal dimenticatoio tre album passati e li riportano in classifica, tutti e tre al primo posto: in Italia “Eterno agosto” di Alvaro Soler, inosservato nel 2015, rilanciato in edizione deluxe con due inediti e un pò di roba già sentita nel primo repackaging (sic!). Michal Szpak rilancia l’album “Byle Byc soba”, dal quale abbiamo estratto il brano dell’Eurovision. “Chaleur humaine” di Christine and the queens è vecchio di due anni, ma in realtà in Regno Unito e in Irlanda è uscito solo a giugno: primato nell’isola del Trifoglio.

Soler

Continue Reading

0

“Un giorno memorabile”, il nuovo singolo dei Toromeccanica

Torniamo a parlare di una band che ci piace tantissimo per le sue sonorità piene e per i testi non scontati, i salentini Toromeccanica. “Un giorno memorabile” è il nuovo singolo, l’ultimo estratto da “L’innocenza dei trent’anni”, del quale avevamo già parlato in occasione de “L’estate di Hubner”. Facemmo la loro conoscenza in occasione dell’esordio  con “L’amore ai tempi della crisi” e successivamente per “Desisti“, entrambi tratti dal primo lavoro.

Toromeccanica

La loro musuca vive di una sperimentazione a 360 gradi e porta la band ad abbracciare i più disparati stili musicali. Unico filo conduttore di questa miscela di colori è l’attenzione maniacale nella stesura dei testi, elaborati in modo da esprimere, anche tramite l’utilizzo di termini desueti, concetti nuovi e nuove forme di comunicazione. Su tutto una massiccia dose di autoironia. “Ironizzare e non prendere sempre tutto sul serio”, questa la filosofia della band che ritroviamo nei brani, insieme a quell’alito di libera espressione senza troppi tabù nel trattare tematiche diverse.

 Nel 2009 firmano con la Rusty Records, e presentano alle radio il singolo “Bungalow”, premio della critica al Festival Show 2009. Il singolo è stato un vero e proprio tormentone estivo, soprattutto nel Salento, terra di origine della band, e il video del brano ha raggiunto in breve tempo oltre le centomila visualizzazioni su Youtube. Poi il citato primo album “Star system” e il lancio definitivo. Dopo due album, oggi sono senz’altro una delle realtà più interessanti del panorama indipendente italiano-

0

“Alphalove”, l’elettropop travolgente dei francesi Minou

Freschi di pubblicazione di due singoli i Minou sono un nome nuovissimo del panorama discografico francese. Attivi già da qualche anno, il loro elettropop ha avuto però finalmente il giusto spazio soltanto l’anno scorso quando si sono aggiudicati un talent show radiofonico andato in onda su France Intér, la radio pubblica internazionale francese, diffusa in tutto il mondo attraverso la rete.

Minou

Alphalove” è il loro singolo appena uscito, molto potente e radiofonico, ma anche l’esordio con “Hèlicoptères” non è stato da meno. Ci sono davvero tutte le carte in regola perchè le loro produzioni, rigorosamente in lingua francese, possano varcare i confini internazionali.

Pierre Simon e Sabine Quinet si sono conosciuti al liceo, si sono innamorati e oltre ai sentimenti hanno cominciato a condividere la musica. Due esperienze con gruppi prima di fare da soli nel 2012. Fra le loro influenze, oltre ai Gorillaz, citano nomi importanti del pop francese come Etienne Daho e Michel Polnareff. Teneteli d’occhio perchè meritano davvero.