0

Ecco Ana Mena: dal film con Almodovar ai tormentoni di successo

Amici lettori: che siate in spiaggia, al lavoro o a casa, alzate il volume delle casse e preparatevi a battere il tempo col piedino perchè quando partiranno le prime note di “No soy como tu crees“, non ce la farete a stare fermi. Arriva dalla Spagna uno dei maggiori tormentoni di questo ultimo periodo: lo canta Ana Mena, 18 anni, cantante e attrice lanciata quando ancora era bambina dalla telenovela Marisol, di Antena 3, per la quale fu selezionata dopo lungo casting.

Ana Mena

Questo temazo, come lo chiamano gli spagnoli, dalle atmosfere anni 60 – ricorda molto Meghan Trainor – non ha fatto in tempo ad uscire che è schizzato subito nella Viral 50 di Spotify ed è arrivato a quasi tre milioni di ascolti.  Sull’onda di questo successo, la giovanissima interprete ha poi lanciato in questi giorni “Loco como yo”, un altro tormentone di quelli fortissimi.

Dopo gli esordi, per lei ancora partecipazioni a film vari, cantando anche brani della colonna sonora e poi un altro successo come interprete, per la colonna sonora del film Disney “La fabulosa aventura de Sharpay”, la canzone “Voy a brillar”, di grande successo in Spagna.  E poi ancora fiction per un pubblico giovanile su Antena 3 e Telecinco e un film con Almodovar (“La pelle che abito”, del 2011). Ora  è al lavoro sul primo album e se le sonorità sono queste, ci sono tutte le caratteristiche per un successo.

 

0

Download e airplay (24/7/2016): Kungs scala ancora posizioni

Continua la scalata alla vetta della classifica “This Gurl”, la doppia cover in versione remix  firmata dal dj francese Kungs con la voce della cantante degli australiani Cookin on 3 Burners: salgono al secondo posto sul fronte dei download e si confermano secondi sul fronte delle radio. Sia e Justin Timberlake sempre primi.

Kungs

I 10 BRANI PIU’ SCARICATI IN EUROPA

1.Cheap thrills- Sia ft Sean Paul
2.This girl- Kungs & Cookin on 3 Burners (FRA)
3.Faded – Alan Walker (NOR)
4.Can’t stop the feeling- Justin Timberlake
5.This is what you came for – Calvin Harris ft Rihanna (GBR)
6.I took a pill in Ibiza- Mike Posner
7.Stressed out – Twenty one pilots
8.7 years – Lukas Graham (DAN)
9.This one’s for you – David Guetta ft Zara Larsson (FRA/SWE)
10.Hymn for the weekend – Coldplay & Beyoncè (GBR)

I 10 BRANI EUROPEI PIU’ SCARICATI

1.This girl- Kungs & Cookin on 3 Burners (FRA)
2.Faded – Alan Walker (NOR)
3.This is what you came for – Calvin Harris ft Rihanna (GBR)
4.7 years – Lukas Graham (DAN)
5.This one’s for you – David Guetta ft Zara Larsson (FRA/SWE)
6.Hymn for the weekend – Coldplay & Beyoncè (GBR)
7.Fast Car- Jonas Blue ft Dakota (GBR/SWE)
8.Duele el corazon – Enrique Iglesias ft Wisin (SPA)
9.Send my love (to your new lover) – Adele (GBR)
10.Lush life – Zara Larsson (SWE)

I 10 BRANI PIU’ SUONATI IN EUROPA

1.Can’t stop the feeling- Justin Timberlake
2.This girl- Kungs vs Cooking on 3 Burners (FRA)
3.This is what you came for – Calvin Harris ft Rihanna (GBR)
4.Duele el corazon – Enrique Iglesias ft Wisin (SPA)
5.This one’s for you – David Guetta ft Zara Larsson (FRA/SWE)
6.One Dance- Drake ft Wizkid & Kyla
7.Cheap thrills- Sia
8.Don’t be so shy -Imany (Work in progress) (FRA)
9.Don’t let me down- Chainsmokers
10. Rise- Katy Perry

I 10 BRANI EUROPEI PIU’ SUONATI

1.This girl- Kungs vs Cooking on 3 Burners (FRA)
2.This is what you came for – Calvin Harris ft Rihanna (GBR)
3.Duele el corazon – Enrique Iglesias ft Wisin (SPA)
4.This one’s for you – David Guetta ft Zara Larsson (FRA/SWE)
5.Don’t be so shy -Imany (Work in progress) (FRA)
6. Sofia- Alvaro Soler (SPA)
7.Send my love (to your new lover) – Adele (GBR)
8. No money- Galantis (SWE)
9.Faded – Alan Walker (NOR)
10. Perfect strangers – JOnas Blue (GBR)

0

“Arigato”, Julie Bergan conquista la Norvegia

Dal semi-anonimato al primo posto in classifica. Succede a Julie Bergan, giovane interprete norvegese che da un mese comanda le classifiche nazionali con questo brano decisamente contemporaneo dal titolo “Arigato“. Successo discografico, ma anche radiofonico, che la ripropone sulla scena musicale dopo un anno di silenzio e poche cose di successo.

Julie Bergan

Ancora in attesa del primo album, gli esordi risalgono al 2012, quando non ancora diciottenne mette la voce su “Supernova”, singolo del duo hip hop Cir.Cuz. L’anno dopo partecipa senza successo al Melodi Gran Prix, la selezione norvegese per l’Eurovision, con un brano scritto da Ben Adams degli A1, “Give a little something back”.

Poi nel 2014 l’esordio da solista che coincide anche con la firma con una major: alcuni singoli passati inosservati sino a “All hours” dell’anno scorso che arriva in top 10. Ora questo ritorno sulle scene incredibile, con un brano da primato.

0

“Milk bath”, riecco Petite Meller

Torniamo a parlare di un’artista che l’anno scorso ci aveva conquistato per quella sua faccia “un po’ così” e quella voce particolarissima unita ad un sound decisamente fuori dagli schemi, vale a dire Petite Meller. Ne parlammo in questo post quando il fenomeno stava appena esplodendo nel nostro paese.

Petite Meller

La giovanissima francese, dopo il lancio di diversi singoli ha finalmente prodotto anche il primo album, che si chiama esattamente come questo singolo fresco di uscita e interessantissimo, ovvero Milk Bath. Un lavoro prodotto fra gli altri dal sudafricano Craigie Dodds, che ha lavorato con Amy Winehouse e Leona Lewis. Lei si conferma un fenomeno, sotto diversi aspetti.

C’è da dire che finito il traino mediatico, questa artista, che propone uno spaccato musicale assai contemporaneo ha visto un po’ scemare l’interesse ed è un peccato perchè le sue cose lasciano pensare che non si tratti di un fenomeno passeggero