Civil Life Music Contest, con i Jalisse a caccia di talenti nelle scuole venete

La musica che entra nelle scuole, per valorizzare i talenti giovanili e come veicolo di comunicazione fra le diverse individualità di ognuno. Il progetto nasce dal consiglio regionale del Veneto e si chiama Civil Music Contest. Il concorso è la concretizzazione di una iniziativa più ampia denominata Civil Life.

La mission del progetto, che si avvale della collaborazione dell’Ufficio Scolastico regionale, è valorizzare i giovani, rispettando le loro idee e le loro emozioni, offrendo l’opportunità di sentire la loro voce. E’ stato iindividuato nella musica il veicolo privilegiato per creare situazioni di facile comunicazione e produrre prevenzione e benessere puntando sulle risorse e la creatività dei ragazzi. La musica è sicuramente un potente linguaggio capace di integrare le diversità, creare un senso di appartenenza e orientare a progetti di vita. La musica, come “linguaggio delle emozioni” con la sua capacità di esprimere emozioni e di suscitarne negli ascoltatori.

Il progetto “Civil Life Music Contest” vuole quindi arrivare, attraverso la creazione di un laboratorio dedicato agli studenti e ai musicisti della nostra regione in sintonia con i bisogni e i linguaggi dei ragazzi, a creare delle opportunità di riflessione e di confronto su un tema significativo e attuale come la partecipazione democratica, la cittadinanza attiva, l’integrazione e la comunicazione tra generazioni.

L’iniziativa si concretizzerà con  un progetto musicale nell’anno scolastico 2010/11 per le classi terze di  7 scuole Secondarie di I Grado e classi prime delle Secondarie di II Grado (13/15 anni) in 7 Province del Veneto. Compositori, musicisti, artisti noti ed emergenti insieme per una grande collaborazione con i ragazzi delle scuole.

L’obiettivo è di evidenziare la creatività dei giovani attraverso la musica con l’aiuto di validi musicisti ed autori. I ragazzi scrivono i testi a scuola seguendo tracce e indicazioni, temi predefiniti, gli artisti del territorio, localmente per ogni scuola, interagiscono con loro realizzando le musiche sui loro testi.

Dal pop al jazz al rap alla musica d’autore al folk, ogni artista darà la propria esperienza personale ai giovani che oltre a scrivere i testi canteranno in concerto i brani realizzati. L’organizzazione è curata dalla Associazione culturale Crescere Creativi in collaborazione con la Tre Gatti edizioni Musicali, che fa capo ai Jalisse. Informazioni nel sito internet apposito.


Emanuele Lombardini