Eurosonic Norderslaag, tutto pronto per l’edizione 2017:sette gli italiani

Il più grande showcase festival d’Europa è pronto a tornare, con una lineup ancora più forte: parliamo dell’Eurosonic Norderslaag, la tre giorni live che si tiene ogni anno a Groningen, nei Paesi Bassi, dall’11 al 13 febbraio, in varie location cittadine. Tre giorni, due rassegne insieme, un interamente alle produzioni olandesi (il Noorderslag, con molta musica alternativa),  uno dedicato alle novità di tutta Europa (Eurosonic) e tante cose nuove da scoprire. Il tutto sotto l’egida dall’EBU e della Commissione Europea. L’Eurosonic Noorderslag  dal 1996 è un assoluto punto di riferimento per scoprire tutto quello che c’è di nuovo e di bello nella musica.

Eurosonic

Ci sarà modo di ascoltare anche tre fra i vincitori degli EBBA Awards 2017, fra i quali una votazione online sancirà la public choice, ovvero il vincitore assoluto: Era Istrefi, Walking on Cars e Filous, per una line up di grande livello che quest’anno è molto più indie del solito, con meno concessioni ai nomi attualmente in classifica.  Dall’Islanda si potranno ascoltare dal vivo due cantautrici pop entrambe già prime in classifica, come Glowie  (qui il nostro articolo su di lei) e Soffia Bjorg (ne parlammo qui).

La Francia, in mezzo a tanti nomi emergenti propone il duo HER, il Regno Unito schiera fra gli altri Anne Marie Nicholson, la cantautrice in questi giorni in testa alla classifica come voce del singolo “Rockabye” dei Clean Bandit e le Ekkah; il Portogallo ha una line up molto varia, che va dall’elettropop dei Papercutz, al fado di Gisela Joao, già indicata come la nuova Amalia Rodriguez, che dunque si esibirà in un palcoscenico musicale senz’altro insolito e Rodrigo Leao, ex componente dei mitici Madredeus.

E poi ancora nomi meno noti al grande pubblico ma altrettanto da classifica in patria come la finlandese Alma, i serbi Stray Dogg, anche loro freschi di primato in classifica, la norvegese Anna of The North e gli olandesi Broederliefde, per oltre un mese primi in classifica e Celine Cairo.

Diverse e di spessore le proposte italiane. Anzitutto la più internazionale delle nostre artiste attuali, vale a dire Joan Thiele (ne parlammo qui); Alice Bisi in arte Birthh, nuovo talento della musica elettronica, protagonista la scorsa estate di una bella tournée promozionale per il suo disco d’esordio “We were never bein boring”,  che se vi piace il genere è davvero fortissimo e che ha già avuto modo di suonare anche in Texas; Dardust, trio di archi elettronici; Filippo Bonamici in arte Fil Bo Riva; Emanuela Drei in arte Giungla e il suo noise pop; il blues de Gli Sportivi; il cantautore Kiol.  Non c’è streaming, ma ci sarà una playlist sui vari social. Biglietti in vendita qui.

You May Also Like