X Factor 10, terzo live: incredibile eliminazione di Silva Fortes

Incredibile nel terzo live di X Factor: esce Silva Fortes. La migliore della sera, probabilmente, per intensità, capacità di tenere il palco e interpretazione. Esce sacrificata sull’altare di un pubblico che non ha probabilmente gradito l’esibizione in portoghese e soprattutto per le scelte dei giudici che hanno voluto allinearsi al trend attuale, salvando l’indistinto crossover di Loomy. Esce di scena dunque la prima artista che avrebbe meritato un posto in finale. Di seguito la cronaca.

silva-fortes

PRIMA MANCHE

Alvaro Soler – Gruppi:

Daiana Lou- Wrecking Ball di Miley Cyrus: Non era facile rendere acustico e personale un pezzo ultrapop. Loro ce l’hanno fatta. Bella versione, molto delicata, la voce di lei si appoggia con garbo sulla melodia.

Under 24 Uomini (coach Arisa):

Fem- Perfect illusion di Lady Gaga: Continua ad essere un ottimo performer, ma ad avere diversi limiti sul fronte del canto.  Ma se guardiamo tutto da un lato internazionale, è sicuramente il più internazionale.

Over 25 (coach Manuel Agnelli)

Eva Pevarello – Lust for life di Iggy Pop mashup con Amy Winehouse: Brava è brava. Ma è sembrata leggermente meno convincente del solito, forse per via del fatto che la sua voce calza meglio su produzioni diverse. Meno emozionale, comunque nessuna sbavatura.

Silva Fortes – Life on Mars’ di David Bowie: Per la prima volta, finalmente, ad X Factor si canta anche in portoghese, lingua madre di Silva Fortes, di origine capoverdiana. La versione di Seu Jorge di questo brano è bellissima e di grande atmosfera e la lingua lusitana le conferisce una dolcezza innata. Incredibile che possa essere finita al ballottagio. Ancora più incredibile che sia uscita.

Under 24 Donne (coach Fedez):

Gaia Gozzi- Piece of my heart di Janis Joplin: Si conferma nettamente una delle migliori. Il pezzo è decisamente nelle sue corde e lei mostra una maturità artistica incredibile nonostante la giovane età.

andrea-biagioni

SECONDA MANCHE

Alvaro Soler – Gruppi:

Soul System- Thinking Out Loud’ di Ed Sheeran: Molto convincenti in questa versione soul. Hanno chiaramente una loro dimensione internazionale bene inquadrata dal punto di vista musicale. Resta da capire quanto possano funzionare da noi. Ma solo perchè da noi non c’è coraggio  nell’esportare i talenti.

Under 24 Uomini (coach Arisa):

Loomy – Anima Fragile’ di Vasco Rossi: Piace più di altre volte, forse perchè questo genere di crossover sulla lingua italiana ha un impatto migliore. Lui continua però ad essere non del tutto convincente. Va al ballottaggio.

Over 25 (coach Manuel Agnelli)

Andrea Biagioni- ‘Black or white’ di Michael Jackson: L’operazione funziona, nel senso che lui è un artista della chitarra e in questo brano si sente molto, rende interessante anche una versione light di questa hit di Micheal Jackson. Molto versatile, sin qui.

Under 24 Donne (coach Fedez):

Roshelle- ‘Jack Ü’ di Take Ü There feat Kiesza: La più elettronica degli artisti di Fedez è pienamente nel suo mondo. Forse meno efficace di altre volte, ma brava

Caterina Cropelli -Everybody Hurts’ dei R.E.M: Il pezzo non le piaceva, si sentiva già nella clip. Lei lo interpreta sicuramente bene, ma manca di emozione. E’un pezzo freddo, fa il compitino.E arrivati a questo punto è molto rischioso.

ULTIMO SCONTRO

Silva Fortes vs Loomy: La cantante italo-capoverdiana  più avanti in tutto, non solo nell’intepretazione, ma anche nella capacità di tenere il palco e coinvolgere il pubblico.

Potrebbero interessarti anche...