Alla scoperta di Zaelbeth, il nome nuovo dell’elettropop della Repubblica Ceca

Nome nuovo ed interessantissimo della scena musicale europea. Lei si chiama Zaelbeth, al secolo Elizabeth Kopecka e a arriva da Praga. In poco più di un anno ha saputo ritagliarsi uno spazio importante nell’airplay non solo danubiano ma mitteleuropeo. L’esordio era stato con la fortissima “Two and a half”, ora è uscita anche l’altrettanto ottima “Game over”. Elettropop molto forte, dalle tinte anni 80.

Scoperta e lanciata da Jan P. Muchow, componente di una delle band di maggiore successo da quelle parti, Ecstasy Of St. Theresa e che oggi è dietro al lancio di numerosi artisti pop cechi e slovacchi, rappresenta un esempio chiaro di come fra le giovani generazioni la musica non abbia confini e le produzioni dal sapore internazionale, che fondono diversi generi e strizzano l’occhio anche alle radio possano arrivare anche da paesi meno sulla cresta dell’onda. Lei stessa fra l’altro è autrice delle musiche delle sue canzoni. Un nome da tenere d’occhio.

 

You May Also Like