Sanremo 2022, Elisa vince la seconda serata e domina la classifica generale. Le pagelle

Seconda serata del Festival di Sanremo 2022 ancora più veloce: alle 0.48, nonostante i cambi in scaletta, si conclude tutto, con la prima classifica completa. Elisa vince la tappa ed anche la classifica generale della sala stampa. Il suo brano “O forse sei tu” mette una seria ipoteca sul Festival, che potrebbe essere confermata dalla demoscopica che entra in scena domani e che come è noto tende a premiare gli artisti più popolari a prescindere dal brano.

Emma seconda nella serata ma solo sesta in quella generale, si profila una sfida a tre per la vittoria fra la friulana, Mahmood e Blanco e La Rappresentante di Lista. Ma attenzione a dare fuori gioco qualche giovanissimo padrone del televoto. Serata Eurovision: sono stati infatti annunciati anche i conduttori: Laura Pausini, Mika e Alessandro Cattelan.

La classifica di stasera

Ecco nel dettaglio la classifica della sala stampa di stasera

  1. Elisa – O forse sei tu
  2. Emma – Ogni volta è così
  3. Ditonellapiaga e Rettore – Chimica
  4. Irama – Ovunque sarai
  5. Fabrizio Moro – Sei tu
  6. Giovanni Truppi – Tuo padre, mia madre, Lucia
  7. Sangiovanni – Farfalle
  8. Matteo Romano- Virale
  9. Highsnob & Hu – Abbi cura di te
  10. Iva Zanicchi- Voglio amarti
  11. Aka7even- Perfetta così
  12. Le Vibrazioni- Tantissimo
  13. Tananai- Sesso occasionale

La classifica definitiva della sala stampa

A seguito delle due serate, la classifica della stampa definitiva è la seguente:  1. Elisa  2. Mahmood e Blanco 3. La rappresentante di lista 4. Dargen D’Amico  5. Gianni Morandi 6. Emma 7. Ditonellapiaga e Rettore 8. Massimo Ranieri 9. Irama 10. Fabrizio Moro 11. Giovanni Truppi 12. Noemi 13.Sangiovanni 14. Michele Bravi 15. Rkomi 16. Achille Lauro 17. Matteo Romano 18. Highsnob & Hu 19. Giusy Ferreri 20. Iva Zanicchi 21. Aka7even 22. Le Vibrazioni 23. Yuman 24. Tananai 25. Ana Mena

 

Rettore e Ditonellapiaga

 

LE NOSTRE PAGELLE

Sangiovanni Farfalle: Sangiovanni canta quello che ci si aspetterebbe che Sangiovanni canti, percorrendo l’onda lunga di Malibù e Lady. Farà sicuramente boom nelle radio e in streaming, ma messo alla prova con un pezzo dove si canta davvero mostra tutti i suoi limiti. Stonato sulle note basse, modesto sul resto. TROPPO HYPE. VOTO 6 (meno).

Giovanni Truppi – Tuo padre, mia madre, Lucia: Un alieno catapultato all’improvviso sul palco dell’Ariston. Il parlato a Sanremo è duro se non sei Giorgio Faletti, ma lui è riuscito ad inserirlo in un contesto di gran classe. Chiaramente fuori gara, da qualunque gara che non sia Musicultura. Ma è cantautorato moderno, di spessore. LA CANOTTIERA PERO’ NO. VOTO 8

Le Vibrazioni – Tantissimo:  Sarcina e la sua band ci riportano direttamente ai primi anni 2000, ma danno un po’ di energia e scuotono. Non è assolutamente niente di originale, ma è un brano radiofonico, che offre la quota rock al Festival. GOOD VIBES. VOTO 7

Emma – Ogni volta è così: Rimettersi in gioco a 10 anni dall’ultima vittoria e con ormai una carriera ad altissimi livelli non è facile. Emma accetta la sfida e arriva sul palco con un brano che non è la sua produzione migliore, ma che ha grande potenziale radiofonico. Ho qualche dubbio possa lottare per vincere, ma farà bene. COMFORT ZONE VOTO 7

Matteo Romano – Virale: Romano è il prototipo dei cantanti nextgen, nati in quel grande palco virtuale che è TikTok. Il disco di platino vinto con un singolo che è partito da lì non deve scandalizzare: i tempi cambiano. Quanto alla ballad, è fresca e radiofonica e lui vince bene l’emozione senza stonare. Non come a Sanremo Giovani. PROSPETTO. VOTO 8.

Sangiovanni

Iva Zanicchi – Voglio amarti: Se vi sembra un pezzo degli anni 60 è perchè effettivamente lo è, scritto al tempo da Italo Janne e completato nel 1987, dunque è chiaramente fuori concorso. Lezione di canto di Iva Zanicchi a molti artisti in gara. Come lei stessa ha detto “Il mio festival può finire qui“. ONORE AL MERITO VOTO 6 politico.

Ditonellapiaga & Rettore – Chimica: La strana coppia ha il banger dell’edizione. Siamo in pienissimi anni’80, quindi esattamente nel sound new wave tornato di moda. Le radio ringraziano, ma attenzione a darle fuori dalla corsa per i piani altissimi. SPETTACOLO. VOTO 8.

Elisa – O forse sei tu: Elisa mette una seria ipoteca sulla vittoria finale portando un pezzo contemporaneo, pienamente nel suo stile, che nobilita la rassegna.  Classe ed eleganza, premiata dalla sala stampa e che probabilmente è destinata a consolidarsi nelle prossime votazioni popolari. IN FUGA. VOTO 9

Fabrizio Moro Sei tu: Fabrizio Moro che canta una canzone di Fabrizio Moro, nello stile di Fabrizio Moro. REPLAY. VOTO 6 (perchè comunque è bravo).

Tananai Sesso occasionale: L’inesperienza e l’emozione lo fregano. Non prende una nota nemmeno per sbaglio, sembra di sentire Random e Aiello lo scorso anno. Se poi a questo aggiungiamo che il pezzo è scarso, la frittata è bella e cotta. INTONAZIONE OCCASIONALE. VOTO 3

Emma

IramaOvunque sarai: La versione queer di Massimo Di Cataldo con un brano delle Nuove Proposte 1996. Per funzionare funziona, è che c’è da togliere via la polvere. Bene l’interpretazione, la posizione in classifica lo aiuterà. FURBO. VOTO 6.5

AKA7evenPerfetta così: Grossi problemi di intonazione anche per l’amico di Maria, che ha una ballata senza infamia e senza lode. In attesa della probabilissima spinta della fanbase al televoto, si perde nelle retrovie, dove peraltro il pezzo merita di stare. TRASPARENTE. VOTO 5.

Highsnob & HuAbbi cura di te:  Questi due giovani sono hanno una delle proposte più moderne in gara, forse la più moderna in assoluto, ma purtroppo è complessissima per il Festival. Con demoscopica e televoto alle porte, sarà durissima, per due che non sono noti al grande pubblico. RIVELAZIONI. VOTO 7.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cattolico, cittadino d'Europa, sinceramente Liberaldemocratico. Già speaker radiofonico. Ha scritto e scrive di cronaca, sport, economia e sociale per giornali nazionali e locali per vivere; scrive di musica su siti e blog per sopravvivere.

Potrebbero interessarti anche...