“Backflip” (e altre canzoni): Eliza Legzdina e l’elettropop che arriva dalla Lettonia

Segnatevi il nome di Eliza Legzdina perchè è uno dei personaggi più interessanti della scena attuale. Nata in Lettonia, cresciuta non solo musicalmente nel Regno Unito, è tornata nel suo Paese per portare una ventata di freschezza in un panorama musicale già molto vario ma in grande evoluzione come quello della nazione baltica.

Backflip” è parte del suo Ep d’esordio “Iron Curtain Golden Pussy”, è un inno al femminismo e uno schiaffo al patriarcato, ma anche l’esplosione della sua anima queer. Produzioni fresche, moderne, molto contemporanee come “Hot sauce”, nelle quali si sente tutta la sua formazione artistica occidentale, accompagnate da video espliciti che non lasciano spazio ad alcuna immaginazione.

Mescola il pop, il rap e l’elettronica e di recente è stata protagonista anche sul palco dell’Eurosonic Noorderslag, a Groningen, nel più grande showcase festival d’Europa. Meritano un ascolto anche “Tic Toc”, dove ospita Janelle Winter e “Jelly” featuring Bryte.

You May Also Like