Coca Cola Summer Festival: da stasera 4 dirette su RTL 102.5. Ma in tv…

La domanda è: a cosa serve mandare in differita uno show con una gara nel tempo di internet? A niente. Ma evidentemente, a Mediaset della gara  e del fatto che inevitabilmente già da stasera cominceranno a circolare in rete gli spoiler deve interessare poco. Perché il carrozzone del Summer Festival, quest’anno sponsorizzato Coca Cola riparte oggi, per quattro serate, da Piazza del Popolo a Roma, ma in tv andrà solo il 7, 14 ,21 e 28 luglio. La cosa più incredibile, in tutto questo, è che basterà accendere la radio per sapere tutto, perché l’evento va in diretta su RTL 102.5.

232671-400-629-1-100-Coca-Cola-Summer-festival-2014

Per carità, applausi alla radio che trasmette in diretta una manifestazione con protagonisti sul palco artisti che – piacciano o meno – rappresentano il mainstream italiano e sei giovani emergenti, ma visto che ovviamente si conoscerà anche il vincitore di ciascuna “puntata” e poi quello finale, le quattro differite di luglio su Canale 5 risulteranno niente più che una minestra riscaldata acchiappa ascolti (nemmeno poi tanto, visto che l’anno scorso non sono mai stati superati i 3.5 milioni e gli ascolti sono andati sempre in calo). In ogni caso, dalle 20, oggi, domani, dopodomani e il 30 giugno, a Roma con ingresso libero e in diretta radio, Alessia Marcuzzi e Rudy Zerbi accompagneranno il pubblico in questa kermesse.

 Due note buone, almeno quelle. Abolita la “gara” fra dj, che sarebbe stata una bella cosa se questi fossero stati di varie label e non invece tutti di una sola e finalmente i sei giovani che gareggeranno per succedere nell’albo d’oro a Clementino, sono realmente sei giovani emergenti. Ci sarebbe da ridire, come al solito, sul perché la vincitrice di Amici Deborah Iurato o eliminati come Denny Lahome e Dear Jack siano tra i big, ma tant’è. Almeno rispetto all’anno scorso, c’è una distinzione chiara e netta e non sono mescolati a caso. E’ già un passo avanti.

 La gara dei giovani. I sei protagonisti saranno Violetta Zironi, terza classificata ad X Factor, fresca del nuovo singolo “Il primo giorno d’estate” (etichetta Sony), la cantante svizzera di origine lituana Ginta Kubiliute in arte Ginta Biku, già vista due anni fa a Castrocaro (Universal); la rock band dei Santa Margaret, reduci da MTV brand new e dal nuovo singolo “Riderò” (Carosello Records); il rapper Raige (Saifam Music), il cantautore marchigiano Marco Sbarbati, ultima scoperta di Caterina Caselli e della Sugar e ultimo talento lanciato da Lucio Dalla (ne parlammo qui) e Timothy Cavicchini, terzo classificato nella prima edizione di The Voice (Sony), anche lui fresco di singolo.

 A votarli saranno i big che si esibiranno nel corso di ciascuna serata, ovvero: Annalisa, Arisa, Bianca Atzei, Il Cile, Club Dogo, Gigi D’Alessio, Danny Lahome, Dolcenera, Emis Killa, Emma, Roby Facchinetti, Giusy Ferreri, Gianluca Grignani, Deborah Iurato, Modà, Antonio Maggio, Moreno, Nek, Noemi, Gabry Ponte, Francesco Renga, Rocco Hunt, Enrico Ruggeri, Francesco Sarcina, Valerio Scanu, Paolo Simoni, Syria, Anna Tatangelo, Dear Jack e Tiromancino. Ci sarebbe da discutere anche su questa modalità di voto, ma prendiamola così com’è.

 In via di completamento il parco stranieri, ma almeno quello, stando a ciò che è stato già confermato, pare buono: la canadese Kiesza, il cui brano “Hideaway” sta scalando le charts, gli inglesi Clean Bandit, da mesi padroni dell’etere e delle classifiche con “Rather be”  (10 dischi di platino di cui uno in Italia e tre d’oro)  e ancora i belgi Saule, di cui avevamo parlato, e Ozark Henry, reduce da un singolo col dj italiano Francesco Rossi; Jarabe de Palo, freschi di duetto coi Modà, l’americano Chris Cab col suo successo “Liar Liar”, la franco comoriana Imany, il dj olandese Mr.Probz, altro protagonista in Europa, il duo norvegese Nico & Vinz meglio noti come Envy la cui “Am I wrong” ha già vinto tre dischi di platino e due novità per l’Italia (incredibile!) ovvero il duo elettrofunk canadese dei Chromeo e il cantautore folk rock francese Talisco, di cui riparleremo presto, oltre all’inglese Charlie Winston, presente da solo e in duetto con Saule. Spoiler sui vincitori di tappa e su quello finale? Sarà difficile non farne. E poi  in fondo, se non avete voglia di accendere la radio, basterà farsi un giro in rete.

You May Also Like