“La putukita”: con Maria Pelae e Melody il flamenco diventa pop

Diamo il benvenuto su queste colonne a Maria Pelae. Si tratta di un nome arrivato recentemente nel mainstream spagnolo ma già di primo piano. Il suo flamenco innaffiato nel pop ha rivitalizzato un genere sempreverde ma mai abbastanza in alta rotazione. Terza classificata nel 2021 a Tu Cara Me Suena, format originale di Tale e quale show, la cantautrice malagueña è salita agli onori delle cronache per aver composto alcune hit di successo in Spagna.

Ora la troviamo fra i 16 artisti  del Benidorm Fest, il concorso di selezione spagnolo per l’Eurovision, ma intanto è uscita con “La Putukita”, un brano a tutto flamenco che la vede insieme ad un altro nome importante della scena eurovisiva spagnola, quella Melody (al secolo Melodía Ruiz Gutiérrez) che non è mai riuscita a staccare il biglietto per il concorso ma si è comunque ritagliata uno zoccolo duro di fans.

Due album all’attivo, attivista Lgbt e lei stessa parte della comunità, Maria Pelae cerca una definitiva consacrazione con questo brano che per ora esce solo in singolo ma che comunque fa muovere dalle sedie. Anche per Melody è un ritorno nel mainstream: un solo successo oltre 20 anni fa, quando fu lanciata bambina nella scena della flamenco-rumba è ormai più in tv che sui palchi anche se ha diversi album all’attivo.

You May Also Like