“Bravo”. “Léve-toi” e “Marianne”: Barabara Pravi torna e sogna Sanremo (come Dalida)

Torna sulle scene con tre nuovi singoli singoli Barbara Pravi, la cantautrice francese che dopo aver vinto due volte come autrice lo Junior Eurovision è arrivata seconda all’Eurovision 2021 dietro ai Måneskin. Sono usciti tre singoli uno più bello dell’altro, vale a dire “Bravo”, “Léve-toi”, in cui canta con Emel Mathouti artista statunitense di origine tunisina esponente della world music e “Marianne“, con l’attrice e cantante francese di origine iraniana Golshifteh Farahani, che in questo brano canta proprio in lingua persiana.

Tre brani di grandissimo spessore che proiettano la cantautrice nell’universo della world music fusa con l’elettronica, sicuramente proponendola in una veste molto diversa da quella della chansonneuse ma ugualmente credibile.

Ma da qualche tempo, Barbara Pravi ha anche un sogno italiano.Intervistata dal portale francese Pure Charts, alla domanda su un prossimo album orientato verso sonorità europee e non solo francesi, Barbara Pravi ha risposto

Ho dei desideri. Un giorno vorrei fare il Festival di Sanremo, in Italia. Dovrei cantare in italiano, quindi un giorno scriverò una canzone in italiano per andarci. Voglio esplorare territori e linguaggi che amo. Sanremo, voglio assolutamente farlo. Ma ho tempo!

E cita esplicitamente l’italiana più famosa di Francia, quella Dalida che nel 1967 accompagnò Luigi Tenco nella doppia esecuzione di “Ciao amore Ciao” e fu indiretta protagonista del suicidio dell’artista nella sua camera d’albergo dopo l’eliminazione del brano:

Farò un altro tour in Europa, dato che il primo è andato molto bene e le persone lo hanno apprezzato. Prima molti artisti lo facevano. Ad esempio, Dalida era estremamente internazionale. Io spero di seguire le orme di un’artista come Dalida.

E chissà che prima o poi, per amore del Festival, non la si senta cantare in italiano.

Potrebbero interessarti anche...