Aspettando Sanremo 2016: ecco qualche anticipazione sui papabili in gara

C’è grande attesa per conoscere la lista dei 20 big che prenderanno parte al Festival di Sanremo. Si, avete letto bene: 20 e non 18 perchè stamattina Conti ha annunciato l’aumento di due del numero dei big. L’annuncio sarà dato come l’anno scorso in diretta a L’Arena di Massimo Giletti su Rai Uno il 14 dicembre da parte del conduttore e direttore artistico Carlo Conti. Si comincia a dipanare la lista dei nomi, fondamentale anche in chiave europea visto che il vincitore della rassegna, se lo vorrà, rappresenterà l’Italia all’Eurovision Song Contest 2016 a Stoccolma. Raccogliendo gli indizi seminati in rete da siti e colleghi, ecco un quadro della situazione.

Sanremo 2016

Alcuni nomi sembrano già certi Arisa e Giusy Ferreri parrebbero già con le valigie in mano, come anche Bianca Atzei, che sarebbe il cavallo della Baraonda di Suraci, con ogni probabilità in duetto con il neo acquisto della scuderia RTL Gianluca Grignani. Difficile capire quante saranno le caselle riservate alla label delle radio: se fossero due, l’altra sarebbe senz’altro occupata dai Dear Jack, pronti a presentare il loro nuovo cantante, l’ex X Factor Leiner Riflessi. A proposito dei Dear Jack, potrebbe profilarsi la sfida con il loro ex frontman Alessio Bernabei: è uno dei cavalli della Warner, come la citata Arisa e come Annalisa, che sicuramente ha presentato il brano e dopo i buoni riscontri potrebbe tornare in corsa. La vera sorpresa, sempre in casa Warner potrebbero essere però Benji & Fede: il duo modenese è stato la rivelazione dell’estate e ha vinto il disco d’oro con l’album d’esordio, condizione  sufficiente per l’ingresso diretto nei Big in caso di invito (visto fra l’altro che l’anno scorso è stata invitata una senza nemmeno un album alle spalle, Bianca Atzei…)

La Sony  sicuramente porterà almeno un paio di nomi ex X Factor: detto già della Ferreri, gli spifferi danno per sicuro un posto per Noemi mentre è probabile che si rinnovi la sfida interna tutta veneta Chiara-Francesca Michielin, che stavolta potrebbe premiare la cantante vicentina (ma anche tutte e due). Ma c’è un altro nome che Sanremo corteggia da anni e che dopo qualche buon successo anche all’estero e qualche apparizione come duettante nelle serate speciali potrebbe essere pronta per il debutto in gara: quello di Alessandra Amoroso. Infine ci sarebbe Elio con le storie Tese, forse per il via all’ultimo tour come band.

La scuderia di Fedez (Newtopia) punta su Lorenzo Fragola, mentre la Universal, secondo i rumors avrebbe carte interessanti da giocare sul tavolo: Dolcenera, che sarebbe finalmente premiata, gli Stadio, che sarebbero pronti al ritorno, ma Conti starebbe provando a convincere nientemeno che Luca Carboni, sin qui mai sul palco dell’Ariston.  A proposito di grandi nomi che finora non hanno mai mostrato favore per il palco sanremese circola il nome di Edoardo Bennato (sarebbe un debutto clamoroso). Poi ci sarebbe Gigi D’Alessio: da solo o in coppia, il ritorno del cantautore napoletano sembrerebbe possibile, anche per garantirsi quella fetta del pubblico nazionalpopolare. In tanti aspettano un duetto con la compagna Anna Tatangelo, ma non è escluso che possa invece farlo con Briga, dopo l’esperienza con “Guaglione”. La quota rapper, a proposito, potrebbe coincidere con la casella della Carosello ovvero Clementino, il cui album è stato primo in classifica.

Poi ci sono tutta una serie di nomi sui quali si sta lavorando. Lo straniero dovrebbe esserci anche quest’anno, pur se per adesso se ne sa poco: Tony Hadley esce a breve con un album natalizio ed è uno che ha feeling con il nostro paese. Ma siamo nel campo delle ipotesi. Quanti posti sul fronte evergreen? Uno o due. Fausto Leali sarebbe in rampa di lancio, complice l’uscita di un best di duetti, ma non è un mistero che Conti vorrebbe rilanciare l’amico e fiorentino doc Paolo Vallesi. Circolano poi i nomi di Patty Pravo, Loredana Bertè e Anna Oxa. Insomma, gli stessi dell’anno scorso.

La quota cantautori potrebbe vedere in corsa Samuele Bersani, uno che ha un buon feeling con Sanremo, ma se un posto come è probabile, spetterà alla Sugar quello sarà quasi certamente di Giovanni Caccamo. Nomi sparsi in corsa: Neffa, Giuliano Palma, Antonio Maggio, Renzo Rubino, ma anche – sul fronte della scuola romana – Syria e Paola Turci, in procinto di festeggiare rispettivamente 20 e 30 anni di carriera. Ultima, ma solo in ordine di apparizione, Suor Cristina: la religiosa vincitrice della seconda edizione di The Voice ha più volte detto di voler andare a Sanremo (ne parlammo qui e anche qui) e di avere la canzone giusta. Non si sa se ha presentato un brano, ma se lo avesse fatto è difficile pensare che Carlo Conti si lasci scappare un nome così acchiappa-audience. Ma anche se non l’avesse presentato, chissà che la commissione non ci stia davvero facendo un pensierino lo stesso.

Potrebbero interessarti anche...