Io Canto Generation, vince Marta Viola. Ve la ricordate?

Marta Viola, 14 anni, di Torino vince Io Canto Generation, il talent show per bambini e ragazzi di Canale 5. Resuscitato dopo 10 anni dall’ultima edizione (la quarta), il programma ha visto sfidarsi 24 giovani interpreti dai 10 ai 14 anni divisi in 6 squadre capitanate da Anna Tatangelo, Benedetta Caretta (ex vincitrice dello show), Cristina Scuccia, Iva Zanicchi, Mietta e Fausto Leali.

A giudicarli, Al Bano, Claudio Amendola, Orietta Berti e Michelle Hunziker. Nell’ultimo atto di finale, la cantante della squadra di Benedetta Caretta ha superato i tre rimasti, ovvero Daniele Mattia Inzucchi e Sofia Leto.

Se il nome non vi dice niente, beh possiamo ricordare che si tratta della stessa Marta Viola che nel 2019 ha rappresentato l’Italia allo Junior Eurovision Song Contest 2019 con “Il sale della terra”, settima sul palco di Gliwice.

Per lei un viaggio negli Usa, uno stage alla New York Film Academy di Firenze e la cover di un brano da incidere con l’assistenza di R101, radio del gruppo Mediaset.

Sullo show ci sarebbe molto da dire. Gerry Scotti è un perfetto padrone di casa, ma questo lo si sapeva. Ma lo spettacolo è lunghissimo: si è concluso alle 1.20 nella finale e nelle altre sere non prima dell’una di notte, nonostante fra l’altro il regolamento che dovrebbe imporre lo stop entro le 24 ai programmi in diretta con minorenni. La formula è consolidata ma la pura e semplice gara, molto articolata, rischia di annoiare. Andrebbe lavorato su questo.

Per il resto, l’augurio a Marta Viola è che riesca a far decollare la sua carriera: altri altri vincitori non è successo. Benedetta Caretta è attiva soprattutto nel musical ma non ha praticamente alcun riscontro discografico. Degli altri si sono perse le tracce: Arianna Cleri l’abbiamo rivista ad All Together Now e fa l’insegnante di canto, Cristian Imparato ha avuto qualche esperienza discografica interrotta da problemi di salute; Miriam Di Pisa è sparita dai radar.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cattolico, cittadino d'Europa, sinceramente Liberaldemocratico. Già speaker radiofonico. Ha scritto e scrive di cronaca, sport, economia e sociale per giornali nazionali e locali per vivere; scrive di musica su siti e blog per sopravvivere.

You May Also Like